• Connettiti
La nuova base di Laudamotion a Stoccarda apre a fine febbraio: ecco tutti i voli da/per l'Italia
Pubblicato il 09/01/2019 1 condivisione

TrasportiGermania

Twitter Facebook 1 condivisione

Laudamotion, la compagnia aerea fondata dall'ex pilota Niki Lauda e acquisita al 75% da Ryanair, ha anticipato di un mese l'apertura della sua nuova base di Stoccarda, prevista quindi per fine febbraio. Quattro le rotte sull'Italia: Bologna, Milano Bergamo, Treviso e Napoli.

Laudamotion vi porta nella verde Stoccarda!

Laudamotion vi porta nella verde Stoccarda!
© mezzotint123rf/123RF

È stata acquisita al 75% da Ryanair, ma Laudamotion, la compagnia aerea austriaca fondata nel 2017 dall'ex asso di Formula 1 Niki Lauda, ha rivendicato la propria indipendenza dal colosso low cost irlandese che si è impossessato dei tre quarti delle sue quote: "Siamo due compagnie differenti, con policy e filosofie diverse e preserveremo la nostra indipendenza", aveva affermato Andreas Gruber, a.d. di Laudamotion, sottolineando come le due compagnie si distinguessero soprattutto per quanto riguarda le policy bagagli e i servizi di costumer care.

Con una flotta che conta già 10 aeromobili e quasi 30 destinazioni disponibili, Laudamotion è proiettata verso obbiettivi ambiziosi, come quello di arrivare a sei milioni di passeggeri trasportati entro il 2020. Per adesso, la compagnia austriaca con base all'Aeroporto internazionale di Vienna-Schwechat ha anticipato di un mese l'apertura del suo nuovo hub all'aeroporto di Stoccarda, la capitale del Land del Baden-Württemberg, nel sud della Germania.

Voir cette publication sur Instagram

Rise and shine ??????#Laudamotion

Une publication partagée par Laudamotion (@laudamotion) le

Per fine febbraio dunque, con un anticipo di un mese rispetto alla tabella preventivata, inizieranno a essere operative dallo scalo di Stoccarda la metà delle rotte previste per la nuova base, tra cui si contano già quattro destinazioni italiane. Sono quelle di Bologna, che partirà con 4 frequenze che saliranno a 6 dalla fine di marzo; Milano Bergamo, su cui dal 27 febbraio partirà un collegamento di 6 frequenze, che diventeranno 9 il 31 marzo; e infine, su Treviso e Napoli, le frequenze settimanali saranno in principio 3, ma passeranno rispettivamente a 4 e 6 in un secondo momento. Nel periodo estivo si aggiungeranno poi i collegamenti con Alghero e Verona.