Maltempo in Italia: Ferrovie dello Stato mette in atto i piani neve e gelo
Pubblicato il 22/01/2019

SicurezzaItalia

Twitter Facebook

La Protezione Civile dichiara l'allerta meteo e Ferrovie dello Stato non si fa certo trovare impreparata. Lanciato il piano neve e gelo in sei regioni italiane, i servizi rimangono garantiti in toto, salvo per la Toscana. Ecco come muoversi in questa giornata di freddo.

Il maltempo non fermerà la mobilità ferroviaria!

Il maltempo non fermerà la mobilità ferroviaria!
© Mykhailo Polenok/123RF

L'allarme maltempo in Italia lanciato dalla Protezione Civile, che vede per questa settimana un drastico abbassamento delle temperature con nevicate persino a bassa quota, ha fatto sì che Ferrovie dello Stato corresse ai ripari annunciado l'attivazione dei piani neve e gelo in Emilia-Romagna, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo e Toscana. Colpita soprattutto quest'ultima dov'è stato dichiarato lo stato di emergenza lieve.

Confermata l'offerta ferroviaria su tutte le regioni colpite salvo la Toscana, dove opererà comunque il 70% dei treni regionali sulle linee Siena-Grosseto, Siena-Chiusi, Siena-Empoli e Chiusi-Arezzo-Firenze dalle ore 14.00, e Fanetina sempre dalle 14.00.
Il traffico ferroviario a media e lunga percorrenza non subirà cambiamenti. Da tenere invece d'occhio l'elenco dei treni cancellati per i servizi commerciali, che potrebbero subire modifiche in caso di peggioramento delle condizioni meteo.

Ferrovie dello Stato ha al momento predisposto un attento monitoraggio delle infrastrutture ferroviarie, per garantire la piena disponibilità dei servizi e la mobilità. Attivi i Centri operativi territoriali nelle regioni citate, pronti ad intervenire tempestivamente in caso di problematiche.

Il piano neve e gelo consiste nella dislocazione di presidi tecnici ai nodi urbani ferroviari, corse raschia-ghiaccio per mantenere attiva l'alimentazione elettrica dei treni, e garanzia della piena attività operativa degli spazi di stazione aperti al pubblico attraverso la collaborazione con le ditte appaltatrici. Quattrocento addetti in più sono inoltre posizionati nelle stazioni interessate per assistere i clienti alle modifiche della tabella di marcia dei servizi di trasporto.

Se in viaggio oggi, consigliamo di tenersi aggiornati attraverso i canali d'informazione ufficiali, tra i siti web trenitalia.com e rfi.it, il canale radio FSNews o in tempo reale sull'account Twitter @fsnew_it.