• Connettiti
Metro Green a New Delhi. La prima metropolitana a energia solare
Pubblicato il 24/04/2019 5 condivisioni

TrasportiIndia

Twitter Facebook 5 condivisioni

Mentre il web impazzisce per Greta Thunberg e le sue profezie apocalittiche, le prime azioni significative a sostegno dell'ambiente arrivano dal Terzo Mondo, nello specifico dall'India. New Dehli è infatti il primo paese a poter vantare una metropolitana alimentata attraverso pannelli solari. Una tecnologia raffinatissima a misura d'uomo, in grado di far concorrenza alla celebre subway di New York...

È un vero e proprio universo sotterraneo la metro di New Dehli, una città al di sotto della città, che si estende in un labirinto di collegamenti metallici per oltre trecento chilometri. Ad oggi la Dehli Metro Corporation (DMRC) conta centinaia di stazioni di cui alcune risultano ancora in costruzione.
Inaugurata nel 2002, la DMRC collega ora 231 fermate nella regione della capitale nazionale indiana e conta ben otto linee codificate secondo i colori rosso, giallo, blu, verde, verde, viola, arancione, magenta e rosa.
La linea Magenta inoltre rappresenta uno dei primi esempi di metropolitana senza guidatore, lanciata per la prima volta a New Dehli nel 2017.

<strong></strong>
© Rolf Svedjeholm/123 RF

UNA LINEA ECOSOSTENIBILE

Grazie alle sue politiche ecosostenibili e l'attenzione prestata alla tutela ambientale, la metropolitana di Dehli è stato il primo sistema ferroviario mondiale a ottenere la certificazione delle Nazioni Unite per la riduzione delle emissioni di gas serra. Si tratta del primo mezzo di trasporto green ed eco-friendly in grado di collegare grandi distanze.
Impossibile non notare il contrasto incredibile e imbarazzante tra il mondo sotterraneo di Dehli ? dotato di una tecnologia raffinatissima ? e le strade sterrate del centro città ; devastate da una povertà estrema. Eppure i comandamenti di Greta Thunberg, che ora stanno facendo il giro del web scatenando commenti ammirati e proteste, hanno attecchito meglio a New Dehli piuttosto che nel nostro presunto evoluto mondo occidentale.
La sicurezza e la puntualità della DMRC è infatti invidiabile, tanto da fare concorrenza alla storica subway di New York, una delle metropoltane più antiche e autentico cuore pulsante della Grande Mela.

Voir cette publication sur Instagram

Day 7: Goodbye for now. Our last day of workshopping inspired hope for the future Effect International Schools and its children. This experience is hard to put in words... I faced a lot of fears and learned so much. Lots of love to my team and everyone who donated. ??

Une publication partagée par Hope (@hopesalmant) le

TECNOLOGIE ALL'AVANGUARDIA

La metropolitana di Dehli si serve di energia pulita al 100? riducendo il tasso di inquinamento ambientale. Fino a poco tempo fa l'uso dei pannelli solari presenti sui tetti della DMRC era limitato al funzionamento dell'aria condizionata oppure usato per l'illuminazione dei vagoni; ora invece è proprio l'energia solare il motore effettivo dei vagoni metropolitani. Il progetto è stato reso possibile grazie all'impianto Rewa Solar Power, installato nel distretto di Rewa , in India Centrale, che al momento rappresenta la più grande centrale solare esistente.

SICURA

Ma al di là dell'importante pregio della sostenibilità ambientakle, la metropolitana di New Dehli eccelle soprattutto per il suo livello di sicurezza. Le stazioni più traffIcate, tra cui quella di Chandni Chowk, sono dotate di porte di vetro scorrevoli che dividono la piattaforma dalle rotaie in modo da prevenire incidenti.
Nonostante l'interminabile afflusso di persone la viglianza non viene mai meno, prima di accedere alla stazione infatti ogni passeggero è sottoposto alla rigida supervisione di controllo bagagli e metal- detector.

<strong></strong>
© Nisanga/123 RF

A MISURA D'UOMO

Nel mondo sotterraneo, inoltre, la civiltà costituisce la prima regola. I vagoni iniziali di ogni treno sono interamente riservati alle donne, corredati da una passerella in rosa con tanto di corsia preferenziale «for women only». All'interno della metro sono inoltre presenti numerosi posti riservati ad anziani e disabili.
Un'altra peculiarità della DMRC è che tutti i vagoni sono interconnessi tra loro come un'unica serpentna metallica. E possibile quindi spostarsi in tutta comodità, aggrappandosi ai numerosi sostegni sospesi, senza dover imbattersi in porte traballanti e passaggi pericolosi.
Uno schermo luminoso digitale mostra una ad una tutte le fermate, seguito in perfetto accordo da un accompagnamento vocale.
Infine, un dettaglio non indifferente è dato dalla presenza su ogni treno di diverse prese elettriche per consentire ai passeggeri di ricaricare I-phone o tablet durante il viaggio.

LA CITTADINA DEL FUTURO

All'interno della città metropolitana è inoltre possibile dedicarsi allo shopping, grazie ai numerosi punti vendita, oppure rifoncillarsi presso le bancarelle alimentari.
Insomma, mentre il nostro sistema di trasporti è a brandelli, e afflittto da continui problemi di manutenzione dovuti all'invecchiamento, la metropolitana di Dehli si presenta come uno scenario futuristico e all'avanguardia. Nessun interruzione, nessun ritardo sembra frustrare il pendolarismo dei passeggeri indiani.
La raffinata tecnologia e la suprema attenzione alla tutela ambientale della metropolitana indiana, sembrano insomma dare una lezione persino alla cara, vecchia America.