• Connettiti
La Digital Age dei trasporti è già iniziata
Pubblicato il 19/09/2019

TrasportiStati Uniti

Twitter Facebook 5 condivisioni

Entro il 2025 sarà possibile gestire l'intero viaggio direttamente dallo schermo dello smartphone. Tra innovazione e nuove tecnologie ecco una panoramica sul futuro dei trasporti...

<strong></strong>
© Samoylik Stanislav/123RF

È stato calcolato che nell'arco di sei anni il mondo dei trasporti sarà completamente rivoluzionato dalle tecnologie digitali.
Nel 2025 ci troveremo a vivere in un universo straordinariamente interconnesso dove il viaggio sarà sempre più "self service" prenotabile in pochi click direttamente dallo schermo del nostro smartphone o tablet.
Ma il futuro è già qui, come dimostra l'improvvisa riduzione delle file negli aeroporti, l'acquisto dei biglietti tramite applicazioni digitali e le navette senza guidatore che hanno ridotto di oltre il 10% i tempi di imbarco.

Nel 2025 il mondo supererà se stesso con l'avvento della Digital Age che provocherà un drastico cambiamento di abitudini in passeggeri, viaggiatori e persino nel personale aeroportuale.
Siamo già abituati a gestire la nostra quotidianità attraverso il supporto dello smartphone, presto sarà possibile favorire anche la mobilità attraverso le tecnologie digitali che renderanno i nostri spostamenti più sicuri, efficienti ed immediati.

L'aeroporto del futuro

Si stanno già muovendo i primi passi: le applicazioni dei nostri cellulari negli ultimi due anni hanno iniziato a gestire i dati di imbarco, i pagamenti, a inviarci notifiche sulla posizione del bagaglio. Le fasi del nostro viaggio iniziano a essere parte integrante dei dispositivi mobili, costantemente monitorate e sorvegliate.
Tuttavia si prospetta un'innovazione ancora più significativa, presto l'uso dei dispositivi biometrici consentirà una più funzionale gestione dei bagagli e una velocizzazione delle varie procedure. Si prevede che circa il 58% degli aeroporti mondiali installerà gate biometrici, in grado di consentire l'immediato riconoscimento delle identità.
In questo modo le procedure di imbarco saranno più rapide e le problematiche con la gestione di borse e valige ridotte praticamente al minimo.

<strong></strong>
© Olena Yakobchuk/123RF

Le nuove tecnologie sostituiranno, in breve, molti operatori del trasporto. Avremo a che fare con un sistema robotico e automatizzato che lavorerà soprattutto sulla condivisione dei dati e il calcolo statistico.
Molte compagnie aeree si stanno già attrezzando con nuove applicazioni e risorse per restare al passo con la rivoluzione digitale. I siti Internet sono ormai preistoria: i biglietti del futuro ora si prenotano tramite le app, con carta di credito, muniti di passaporto virtuale.

L'innovazione di Turkish Airlines

L'ultima novità in ambito di tecnologie digitali arriva dalla compagnia di bandiera turca, Turkish Airlines, che offrirà ai suoi passeggeri l'applicazione Companion Entertainment.
Si tratta di un innovativo sistema di intrattenimento a bordo in grado di migliorare il comfort durante il volo e di favorire il divertimento nelle ore di viaggio. Grazie ai contenuti offerti da Turkish Airlines i passeggeri potranno selezionare direttamente prima della partenza il tipo di intrattenimento prescelto: film o serie tv preferiti, audiolibri o documentari.

Il dispositivo poi funzionerà come un classico supporto video on demand, sarà quindi possibile mettere in pausa, regolare il volume, tornare alla scena precedente, come se foste nel salotto di casa vostra.
Il secondo schermo della piattaforma digitale sarà installato direttamente di fronte al sedile del passeggero, come un normale televisore. Presto Turkish Airlines prevede di collocare Companion Entertainment su tutti i suoi aeromobili.

La Digital Age è, insomma, già iniziata e riguarda ogni frontiera del viaggio: dalla prenotazione al superamento del gate, dall'intrattenimento in volo alla navigazione online ad alta quota.