Pubblicato il 19/06/2017

#Da non perdere #Italia

Isola d'Elba: dall'esilio di Napoleone al trekking per famiglie

Meravigliosa Isola d'Elba, con le sue coste da sogno in cui immergersi e guardare l'infinito mondo marino. Ma perchè limitarsi alle immersioni ? Trakking e Kayak sono ugualmente praticabili sull'isola dell'esilio.

Il panorama dalla cima più alta dell'Isola

Nell'Arcipelago Toscano, esattamente a un'ora e poco più di traghetto dalla costa, un paradiso verdeggiante sorge dal mare, raccontando la sua storia di spiagge e scogliere, profumi e sapori, mare e montagne. È l'Isola d'Elba, l'isola studiata sui libri di storia per essere stata la casa di Napoleone Bonaparte ( durante l'esilio del 1814), che poi diciamolo, tutta la bellezza racchiusa in questi 223 chilometri quadrati, gli avranno fatto dimenticare in più momenti di trovarsi in esilio. - © masterlu/123RF

Una ricchezza infinita di spiagge e scogliere dove le immersioni subaquee sono una delle attività più apprezzate dai turisti ; è possibile cimentarsi in questa discipina anche se si è principianti, presenti ovviamente i percorsi più impegnativi, perchè non dimentichiamo che il record mondiale di immersione subaquea è stato stabilito proprio qui da Jacques Mayol.

La fetta più grande del turismo che l'Elba attrae è senza dubbio quella balneare ; 147 chilometri di costa che da maggio a settembre sono bramate dai vacanzieri italiani e stranieri. Sabbia bianca granitica nella parte occidentale (Marina di Campo, Cavoli, Fetovaia, Seccheto e Sant'Andrea), sabbia dorata al centro e al sud, sabbia di ghiaia bianca ad ovest di Portoferraio, dove la trasparenza delle acque è acclamata dalle orde di turisti che si recano a conteplare questa meraviglie.

L'isola dell'esilio napoleonico

© masterlu/123RF

Ma l'Isola d'Elba non è solo mare, è anche montagna, ed è il Trekking che la fa da padrone negli ultimi anni. Numerosi sono gli itinerari messi a punto dalle guide del posto e vogliamo segnalarvi alcuni di questi percorsi.

Se volete far partecipare anche i bambini all'avventura del trekking sull'Isola d'Elba, uno dei percorsi da fare è quello che va dalla spiaggia di Biodola alla spiaggia di Procchio. La piacevole promenade dura poco più di un'ora e vi permetterà di godere dell'ottimo panorama sul mare, oltre che di avventurarvi dentro una suggestiva galleria scavata durante la Seconda Guerra Mondiale.

Per un percorso di media difficoltà, dove intrecciare interessi storici, naturalisti e geologici, l'ideale è quello della cima più alta dell'isola : il Monte Capanne( il più altro in tutta la provincia di Livorno). Si parte da Marciana, il paese più medievale dell'Elba e, attraverso una passeggiata tra vicoli antichi e stretti si arriva alla fortezza del 1200. Si cammina molto, ma il faticoso arrivo in cima è ripagato dalla visuale sull'Elba intera, le altre isole dell'arcipelago, la Corsica e buona parte della costa toscana.
Tanti altri percorsi potete trovarli qui.

Nell'Isola d'Elba non si scherza nemmeno con il Cicloturismo ! L'incredibile rete di percorsi ciclabili per i ciclisti di qualsiasi livello, come il Capoliveri Bike Park, con oltre 100 km di strade e sentieri pedalabili è un must per tutti bikers. E lo fu anche per Fausto Coppi, che verso la fine della sua carriera scelse l'Elba come terreno di allenamento per ritrovare la forma.

Un'isola dalle mille attrattive vi aspetta nel cuore dell'Arcipelago Toscano.