• Connettiti
I piani di Air France, Wizz Air, e Ryanair per l'estate
Pubblicato il 22/03/2019

TrasportiFrancia

Twitter Facebook

Mentre Air France e Wizz Air preparano la loro stagione estiva con novità che interesseranno tutti gli italiani, Ryanair è pronta per espandersi fuori dall'Europa, precisamente, in Armenia.

<strong></strong>
© Prasit Rodphan/123RF

Per l'estate 2019 la compagnia francese incrementerà i voli del 2% rispetto al 2018, portando nel network che comprende anche KLM e Transavia , ben 58 nuove rotte di medio e lungo raggio. Tra le prime ci sono novità anche per quanto riguarda i collegamenti con l'Italia: una nuova tratta Air France da Amsterdam Schipol a Napoli sarà infatti inagurata il 21 aprile, ma saranno proposti anche i voli stagionali da Parigi Charles de Gaulle verso Olbia e Palermo. Con Transavia partono invece i collegamenti da Brindisi verso Parigi Orly e Rotterdam, e da Palermo verso Nantes.

Gli aeroporti di Parigi e di Amsterdam saranno potenziati anche per quanto riguarda il lungo raggio: se Air France volerà da Charles de Gaulle verso Dallas (Usa) e Quito (Ecuador), con KLM da Amsterdam Schipol si potranno raggiungere Boston e Las Vegas (Usa). In merito alle novità per questa stagione estiva Benjamin Smith, ceo del gruppo Air France-Klm, ha dichiarato "Il nostro obiettivo è chiaro: Air France, Klm e Transavia devono essere i brand di riferimento dei nostri clienti per i viaggi in Europa e nel mondo".

<strong></strong>
© morris71/123RF

Anche Wizzair propone un'interessante novità per quest'estate, che sarà certamente ben accolta dai turisti italiani: il 3 agosto sarà infatti inaugurato il nuovo collegamento da Torino a Cracovia, in Polonia. Il volo - già prenotabile sul sito del vettore - avrà una frequenza bisettimanale, ogni martedì e sabato, con partenza da Torino alle 21 e atterraggio a Cracovia alle 22:55. Dalla città polacca si partirà invece alle 18:30 con arrivo nel capoluogo piemontese alle 20:25.

Sempre da Torino, per quest'estate Wizz Air ha anche in programma di intensificare il collegamento esistente con Bucarest, portandolo a tre frequenze settimanali (il giovedì, il martedì e il sabato).

Ryanair

Ryanair
© evgovorov/123RF

Nel frattempo Ryanair pensa ad allargare il suo raggio, fissando come destinazione extra-europea l'Armenia. Dal quando, nel 2013 il Paese ha liberalizzato l'aviazione, lo spazio per nuovi mercati ha cominciato a far gola a molti, in virtù delle straordinarie bellezze che il paese ha da offrire. L'annuncio è arrivato direttamente dalle autorità armene, che sarebbe in trattative con la low cost irlandese per avviare i collegamenti nel 2020. Per ora si sa che i prezzi dei biglietti, pur restando in linea con gli standard del vettore, saranno comunque leggermente più alti rispetto ai voli europei.