• Connettiti

Noleggiare un'auto

Consigli pratici

Come raggiungere l'albergo una volta atterrati all'aeroporto di destinazione? Il paese delle vostre vacanze non offre dei buoni collegamenti con i mezzi pubblici?
Un'ottima soluzione per spostarvi potrebbe essere quella di noleggiare un'auto. Nella maggior parte degli aeroporti troverete un'agenzia che fa al caso vostro. Facile: affittate l'auto al vostro arrivo e la restituite poco prima di ripartire. Ma, attenzione, ci sono alcune informazioni che è bene conoscere per non rischiare di avere delle brutte sorprese.

1 . Per guidare ci vuole la patente, e quella italiana non viene riconosciuta in tutti i paesi. Non troverete problemi negli stati dell'Unione Europea, in cui è possibile circolare con la propria patente nazionale. Nel resto del mondo, invece, potrebbe essere necessario procurarsi un permesso di guida internazionale. Le norme in materia variano però da paese a paese. In base agli accordi internazionali sottoscritti, alcuni stati richiedono il permesso internazionale modello "Vienna 1968" (Sud Africa), altri quello "Ginevra 1949" (Stati Uniti, India, Thailandia), anche se la maggior parte (Argentina, Australia, Indonesia) li accetta entrambi. Sarà sufficiente, allora, recarsi presso un Ufficio della Motorizzazione Civile e farsi spiegare la procedura necessaria. Per maggiori dettagli (documenti necessari, bolli da pagare etc) consultare il sito delle Infrastrutture e dei Trasporti.


n altri casi potrebbe essere necessario ottenere una traduzione ufficiale della patente italiana o, ancora, acquistare una licenza temporanea di guida presso le autorità locali. Prima di partire, informatevi sulla normativa in vigore nel paese che vi interessa (cliccando qui).

Il permesso internazionale va in ogni caso accompagnato dalla patente nazionale del guidatore.

2. La maggior parte delle società di autonoleggio richiede un'età minima per il guidatore, che di solito è di 21 anni, e, normalmente, una patente di guida rilasciata da almeno un anno e, in alcuni casi, due. Per i giovani sotto i 25 anni è spesso richiesto il pagamento di un sovrapprezzo.

3. Per il noleggio dell'automobile viene richiesto un deposito. Quasi sempre per questo è necessario essere in possesso di una carta di credito registrata a proprio nome e non sono accettate carte di credito prepagate o carte di debito. La somma resta bloccata fino alla verifica dello stato del veicolo, al momento della riconsegna.

4. Il costo del noleggio è calcolato su periodi di 24 ore, perciò, anche se si prende l'auto per poche ore, il costo è pari a quello di una giornata. Bisogna fare molta attenzione all'orario di riconsegna. Un ritardo di mezz'ora o anche di un'ora è di solito tollerato, ma se si eccede bisognerà pagare anche per il giorno successivo. Inoltre è il caso di prendersi nota degli orari di apertura dell'agenzia di autonoleggio. Se la si trovasse chiusa, l'ammontare nel costo andrà calcolato fino al momento della riapertura.

5. Normalmente, quando si prende a noleggio un'auto in una città e la si riconsegna in un'altra, viene addebitata una tassa aggiuntiva.

6. La tariffa non include mai il costo del carburante. L'automobile è consegnata con il pieno e va riconsegnata nelle stesse condizioni, altrimenti il costo da pagare è maggiore.

Tutti i consigli pratici