• Connettiti
  • Indonesia
    © Mihtiander / 123RF
  • Indonesia
    © Anna Kucherova / 123RF
  • Indonesia
    © Rueangrit Srisuk / 123RF
1    
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio
Cultura Indonesia
Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica

Guida paese

Bali e Lombok Di Lesley Reader, Lucy Ridout. Vallardi Viaggi, Rough Guides, 1997.
Bali e Lombok Di Jocelyn Harewood, Lisa Steer-Guérard, Ryan Ver Berkmoes. Edt, Lonely Planet, 2005.
Borneo Di Giò Barbieri. Vallardi Viaggi, Rough Guides, 2001.
Indonesia Di Pietro Tarallo. Clupguide, 1996.
Indonesia Touring, Routard, 2005.
Indonesia Edt, Lonely Planet, 2004.

Musica

"Return to Jogja', di Sha'aban Yahya.

Date storiche

Intorno all'anno 1000, inizio della diffusione dell'induismo a Bali, proveniente da Giava.
1284, prima conquista militare di Bali da parte del regno di Giava.
1343, dopo un periodo di indipendenza, Bali torna nuovamente sotto la tutela dei regnanti di Giava.
Fine XIV - inizi XV secolo, crollo dell'Impero giavanese di Majapahit, di religione indù, ed espansione dell'islamismo nell'arcipelago indonesiano. Bali ritrova una certa indipendenza e diventa uno dei luoghi d'asilo dell'induismo.
1597, prima irruzione degli europei (olandesi) a Bali.
XVIII secolo, incessanti conflitti tra i piccoli regnanti locali che si spartiscono l'isola.
1840, occupazione militare degli olandesi, a nord di Bali. Nel corso dei decenni seguenti, gli olandesi fomentano le rivalità locali.
1906, controllo olandese dell'intera isola al termine di un drammatico episodio che vede l'aristocrazia locale, militarmente sconfitta, autodistruggersi, con un grande suicidio collettivo rituale, il puputan.
8 marzo 1942, il governo coloniale olandese si arrende alle forze giapponesi, che assumono il controllo dell'intero arcipelago.
17 agosto 1945, dichiarazione d'indipendenza dell'Indonesia, su iniziativa del leader nazionalista Sukarno. Bali, l'indecisa della Storia, ritorna sotto il controllo di Giava.
27 dicembre 1949, dopo quattro anni di disordini spesso sanguinosi, i vecchi colonizzatori olandesi riconoscono infine l'indipendenza dell'Indonesia.
1963, eruzione del vulcano Gunung Agung a Bali: si contano migliaia di vittime.
1965, a seguito di un colpo di Stato militare che vede il generale Suharto sconfiggere Sukarno, una sanguinosa repressione anticomunista si scatena in tutta l'Indonesia. I massacri a Bali sono particolarmente notevoli.
Dagli anni '70, forte sviluppo dell'industria del turismo a Bali che, attualmente, fa dell'isola una delle entità più ricche dell'arcipelago indonesiano.
L'opposizione al regime repressivo di Suharto è costante. I gruppi musulmani e gli studenti manifestano contro la corruzione e la violazione dei diritti dell'uomo. Suharto rinforza il controllo delle università e dei media.
La popolazione cresce di pari passo con le disuguaglianze delle classi. Il governo sviluppa un programma per limitare le nascite.
Nel 1988 e 1993, Suharto è rieletto dal Parlamento, poiché non esiste l'opposizione. Vede crescere il suo potere. Nel '93 effettua il suo sesto mandato.
1998. Mentre inizia a svilupparsi l'opposizione, si indebolisce il governo e aumentano le sommosse, Suharto è costretto a ritirarsi dopo trentadue anni di potere. Lo sostituisce Jusuf Habibie. Le pressioni continuano, le opposizioni si affermano.
1999. Elezioni legislative vinte dal Partito democratico d'Indonesia a giugno. Il capo musulmano Abdurrahman Wahid viene eletto presidente ad ottobre. Cerca di ridurre il potere dell'esercito, riassestare l'economia e lottare contro la corruzione, malgrado le critiche che gli vengono rivolte.
2001. I movimenti separatisti si scontrano e l'esercito rinforza i propri poteri. Wahid è sospettato di corruzione. Le manifestazioni continuano.
23 luglio 2001. Wahid è destituito e Megawati Sukarnoputri, figlia primogenita di Sukarno, prende il suo posto. È popolare e sostenuta. Deve rilanciare l'economia e dissipare le opposizioni.
2004. Yudohono, ex generale, viene eletto presidente. È la prima volta che il popolo elegge direttamente il presidente. Deve lottare contro la minaccia del terrorismo e la corruzione, ridurre la disoccupazione e la povertà.
15 agosto 2005: Firma dell'accordo di pace tra i ribelli indipendentisti della provincia indonesiana di Aceh e il governo di Giacarta. Questo accordo mette fine a 30 anni di conflitti.

Date principali

Febbraio: Aid Al Adha (Festa del Sacrificio) - Capodanno islamico.
19 gennaio: Festa dell'Ashoura.
Marzo-aprile: Capodanno balinese.
Aprile-maggio: Celebrazione della nascita di Budda.
Maggio: Anniversario del Profeta.
20 marzo: Commemorazione della nascita del profeta Maometto.
Agosto: Festa dell'Indipendenza.
dal 2 settembre al 2 ottobre 2008 : ramadan.
Dicembre: Natale.