• Connettiti
In vacanza con meno di 500 euro
Pubblicato il 06/05/2016

Da non perdereItalia

Twitter Facebook

Voglia di mare? di sole? Certo la crisi e l'instabilità internazionale hanno demoralizzato più di uno, constatemente portate alla ribalta dalla televisione e la stampa. Fatto sta che gli Italiani non vogliono rinunciare alle vacanze considerate oramai come un vero e proprio diritto. Affezionati da tempo alle sacrosante ferie di agosto, anche perchè in questo mese le principali grandi città vivono al rallentatore incitando i propri cittadini a "migrare" verso paesaggi più ameni, un sondaggio condotto rivela infatti che gli Italiani conserveranno le ferie cercando però di spendere di meno oppure di ridurre la durata delle vacanze. Dai 10-15 giorni di agosto si passa a quasi 8 giorni di soggiorno per comunque sfoggiare un'abbronzatura al rientro. In tempo di crisi quindi, si parte comunque ma si sta attenti al portafogli. Si parte vicino casa anche se ormai tutto il bacino del Mediterraneo è diventato una meta dietro l'angolo, proponendo, alle volte, prezzi più interessanti del nostro Belpaese, sbarcando sulle sue coste africane. Tunisia, Turchia, Egitto ma anche Italia e Thailandia eccovi una selezione di mete per una settimana (e più) di vacanza a meno di 500 euro!

1 LA CAMPANIA: TRA I RICORDI DI PALINURO

1 LA CAMPANIA: TRA I RICORDI DI PALINURO

Oltre Napoli e il suo golfo, oltre la costiera amalfitana con le sue scogliere scoscese, oltre la sempre più dinamica cittadina di Salerno, c'è tutta una Campania da scoprire. Sempre e assolutamente sul mare con quei toni di azzurro che già ricordano alcune calette della Calabria, il Cilento è una zona naturale protetta da scoprire. Questo significa un ricco artigianato e un enogastronomia doc: a cominciare dai bocconcini di mozzarella e panna di Battipaglia e dalle specialità di cacciagione di alcuni borghi dell'entroterra! Ad accontentare le voglie di siti archeologici, ci pensano invece i templi della Magna Grecia di Paestum.
Ma la perla del Cilento, paesaggisticamente parlando, è senza dubbio il suo capo Palinuro. Quasi in Basilicata, il capo si stende verso il mar Tirreno, ricordando la triste storia del nocchiero di Enea, da cui secondo la tradizione ne prende il nome. Tra miti e leggende, il clima si tinge della dolcezza del ritmo di vita dei suoi abitanti impegolati positivamente tra tradizioni antiche e modernità. Tra Ascea e Palinuro le spiagge con il label "Bandiera Blu" assicurano dei bagni degni di un'acqua da isola greca e se intrigati dall'entroterra, numerosi agriturismi aprono le loro porte per un'iniziazione alla gastronomia locale o semplicemente alla cultura della regione.

2 - TURCHIA: AD UN PASSO DELL'EUROPA

2 - TURCHIA: AD UN PASSO DELL'EUROPA

A fomentare il grandissimo dibattito sulla sua entrata o meno nell'Europa, la Turchia almeno turisticamente parlando ne fa già parte: da tempo Francesi, Inglesi, Italiani e Tedeschi vi hanno eletto domicilio per le vacanze estive fra le sue coste. Con delle formule di soggiorno in all inclusive (molto simili a quelle della Tunisia), le coste turche sono un insieme eccletico di grandi resort con le loro mille attrezzature e alcune strutture di lusso.
Tra due continenti, si percepisce la magia del Medio Oriente, che condisce di un spizzico di "diverso" la vacanza. Che si preferisca la mondana Bodrum o la più meridionale Antalya, il mare dell'Egeo è pronto ad accogliere gli stanchi viaggiatori. Alla moda in questo momento le crociere in caicco: sulla tipica imbarcazione turca, un circuito che permette di scoprire i paesaggi via mare, con punti di vista particolari. Infine, uno dei difetti della destinazione potrebbe trasformarsi in qualità, con un minimo di organizzazione: non esistendo voli diretti per le principali destinazioni balneari, praticamente tutti i voli in provenienza dall'Italia si fermano per uno scalo a Istanbul. Regina della Porta d'Oriente, l'antica Bisanzio è fra le capitali da visitare almeno una volta nella vita! Che vi arrangiate con il tempo dello scalo oppure programmando una sosta di 2 giorni, un circuito culturale nella città non può lasciare indifferenti.

3 - GRECIA: ULIVI E STORIE MITOLOGICHE

3 - GRECIA: ULIVI E STORIE MITOLOGICHE

La Grecia è un pò come una meta di casa, una cugina relativamente vicina che si visita tutti gli anni. Ancorata alla storia, Creta è stata la culla della civiltà minoica, che ha lasciato al mondo un passato inestimabile, ancora visibile grazie alle numerose vestigia sparse sul territorio. Ricca di belle spiagge soleggiate e di numerose infrastrutture alberghiere, oggi la più grande isola greca può ritenersi una destinazione turistica molto apprezzata.
Per approfittare delle sue acque azzurre si può scegliere tra le località balneari più frequentate o tra quelle più isolate, situate in baie dal carattere selvaggio. Persi fra questi territori, tutti possono esplorare una Creta che sprigiona l'autenticità e il benessere dello stile di vita mediterraneo. Al di fuori dei percorsi o delle stradine che scegliete di seguire, si svelano agli occhi del viaggiatore dei villaggi pittoreschi, con le loro chiese ortodosse e i loro monasteri incastonati tra le montagne: il tempo si è fermato, sostate infine anche voi.

4 - COSTA BRAVA: IN BILICO TRA LA SPAGNA E LA FRANCIA

4 - COSTA BRAVA: IN BILICO TRA LA SPAGNA E LA FRANCIA

Al nord-est di Barcellona, vi si svela la Costa Brava. Incastrata tra la frontiera francese e il vivace capoluogo della Catalogna, la costa un tempo selvaggia, da qui la denominazione "brava", è uno degli appuntamenti estivi per i vacanzieri internazionali e spagnoli. Accanto alle grandi e fornite stazioni balneari come Lloret de Mar o Blanes, il litorale ha saputo ugualmente conservare alcune zone protette e meno costruite grazie anche alla sua morfologia scoscesa. A cavallo tra due paesi, potrebbe essere l'occasione per sguazzare nel mare spagnolo e prendere un aperitivo lato francese verso Port Bou.
Inoltre, la regione si anima d'estate di alcuni festival che cominciano ad avere la loro importanza. Fra questi, il Festival Internazionale di Musiche di Torroelal de Montgrì, con i suoi concerti di musica classica. Piuttosto attirati dall'opera? I giardini del castello e della chiesa del Carmen risuonano attraverso un programma di opera, di zarzuela (operetta spagnola), di danza classica e concerti sinfonici durante il Festival Castell de Peralada. Sempre nel verde, si tiene il Festival Jardins di Cap Roig, a Calella de Palafrugell. In questo giardino botanico, vicinissimo al mare, si presenta un eclettico programma tra spettacoli e concerti di jazz, world music e musica classica!

5 - LA LOIRA AL NATURALE

5 - LA LOIRA AL NATURALE

Vicina storica dell'Italia, considerata un poco come una cugina, la Francia è una delle mete facilmente raggiungibili per delle vacanze all'estero. Non sempre considerata una meta "conveniente" riserva tuttavia delle sorprese, soprattutto nelle sue campagne, economicamente parlando! Dimenticate ovviamente le paillettes della Costa Azzurra, e dei suoi prezzi esagerati, e sospirate ancora lontano da Parigi: quest'anno dirigetevi verso mete meno gettonate ma sempre affascinanti. Sportivi e famigliari? Un giro in bicicletta nei paesi della Loira permetterà di visitare i grandi castelli della monarchia francese, con i loro sfarzi e stupendi giardini, e di vivere la campagna intorno alla Loira respirando dell' aria pulita, lontano dai rumori cittadini.

6 - LA TUNISIA DOPO LE PRIMAVERE ARABE

6 - LA TUNISIA DOPO LE PRIMAVERE ARABE

La Tunisia, un tempo protagonista assoluta delle vacanze degli italiani, oggi vede un lungo periodo di crisi a causa dell'instabilità che attraversa tutta la regione. Chi decide di partire comunque, però, si trova a vivere una vacanza da sogno, senza affollamento e a prezzi davvero invitanti. A portata di borsa e con grandi resort se ne verrebbe quasi a dimenticare le ricchezze della Tunisia, vecchie e nuove. A cominciare dallo sviluppo dei centri di thalassoterapia in quasi tutte le principali destinazioni balneari. Beneficianti ormai di un label nazionale, sono obbligati a rispettare delle norme ben precise. Fatto sta che il viaggiatore habitué di Djerba conosce bene i suoi centri di benessere che propongono trattementi e massaggi a prezzi competitivi. Fra l'offerta dell'isola, oltre la nuovissima e luossissima spa del Hasdrubal Prestige, ha attirato la nostra attenzione anche il centro di thalassotherapia del Hotel Djerba Plaza. Hotel di media qualità, dispone tuttavia di una nuovissima Spa in un arredo che allea le linee tradizionali della pietra e del mosaico a degli elementi design. Trattamenti a prezzi tunisini: una delizia!
Raggiungibile d'estate a poche ore di volo, l'isola di Djerba rappresenta per molti il concetto stesso di turismo di massa. Detto questo per coloro che volessero trascorrere una settimana al sole, con servizio tutto compreso, e le attrezzature a portata di mano, la destinazione non ha paragoni. Da qualche tempo poi, gli albergatori stessi e i rappresentati ufficiali del territorio si sono resi conto dell'importanza della salvaguardia del sito, per una crescita intelligente del turismo. E per fortuna, l'isola dell'oblio, secondo la leggenda di Ulisse, riserva delle sorprese con piccoli hotel, con un fascino particolare, come il dar Diafa. Tranquillo e con un certo qualcosa anche l'hotel Vincci al Kantara, vicino al ponte romano che Djerba congiunge al continente.

7 - TACCO D'ITALIA: LA PUGLIA SEGRETA

7 - TACCO D'ITALIA: LA PUGLIA SEGRETA

La nuova moda italiana fra le regioni balneari: ironia della sorte, il tacco del nostro Stivale è stato visitato da Tedeschi, Francesi e Inglesi prima che gli Italiani cominciassero a guardare con brama vacanziera il territorio dell'antica Magna Grecia. Tra lo Ionio e l'Adriatico, la Puglia rivela dei paesaggi cangianti come il colore dei suoi mari. Spiagge bianche per il litorale adriatico, calette più segrete per le sue coste ioniche.
Proprio lato Ionio, si nasconde il territorio del Salento con le sue tradizione tipiche e segreti quasi magici. Sulle bocche di tutti, e orgoglio dei suoi abitanti, la danza ancestrale della "pizzica" è festeggiata oramai durante la Notte della Taranta. All'onore per la sua dodicesima edizione, la manifestazione si svolge nei comuni della Grecia salentina durante il mese di agosto. Le due musiche tradizionali, pizzica e taranta, vi sono presentate con le loro diverse companie. Ma non solo, gruppi internazionali sono ormai invitati al programma, animando le notti di Lecce e dintorni, con un atmosfera "bon enfant" particolarmente apprezzabile.
Lasciando il Salento con i suoi segreti, si risale verso l'Adriatico, pronti ad impigliarsi nelle bizzarre abitazione dei trulli. Antiche soste per i pastori, queste abitazione sono spesso restaurate per accoliere agriturismi e ristoranti di enogastronomia per una sosta alternativa ai villaggi della costa balneare.

8 - SHARM , LOW COST PER CHI NON HA PAURA

8 - SHARM , LOW COST PER CHI NON HA PAURA

L'acquario dei Faraoni è una delle emte più economiche in assoluto in questo momento. Meta dal clima ideale tutto l'anno, anche per il mese di agosto Sharm presenta dei prezzi stracciati per attirare il turista italiano intimorito dai possibili problemi di sicurezza in quella zona. Acque cristalline e una flora e fauna marina da far impallidire qualsiasi laguna blu dei Caraibi, Sharm el Sheick è una delle mete ideali per le immersioni. La maggior parte dei grandi resort propone dei pacchetti per scoprire il mondo egizio sottomarino: e spesso e volentieri,con supplemento, un cameraman può filmare la vostra discesa nelle acque per un ricordo garantito.
Questa destinazione sulle rive del mar Rosso, sembra quasi spuntata in pieno deserto con i suoi resort e hotel lungo il mare. Non proprio culturale, questa parte dell'Egitto si sceglie in primo luogo per restare a mollo, una bibita di fianco. O al contrario per lasciarsi tentare dalle varie attività sportive proposte. Per coloro in mancanza di cultura, niente impedisce di prolungare il soggiorno, con uno scalo al Cairo. Oltre la colorata e animata capitale, le famose piramidi e la loro affascinante Sfinge...

9 - THAILANDIA IN SALDI, DOPO AGOSTO

9 - THAILANDIA IN SALDI, DOPO AGOSTO

Assolutamente stracciata la Thailandia ultimamente, certo bisogna abbandonare le ferie di agosto ma l'opportunità è veramente da cogliere al volo! Sceso tra le preferenze dei vacanzieri a causa delle recenti tensioni verso il governo, il Paese dei Sorrisi cerca di incantare di nuovo i turisti italiani. Senza parlare che da Bangkok, e il suo importante aeroporto, si può trovare il modo di "rimbalzare" per altre destinazioni asiatiche a portata di volo, con numerose compagnie low cost che fanno scalo in Thailandia.
Con un pacchetto soggiorno per 12 giorni a 550 euro circa, vale la pena di prenotare anche per poi finalemente organizzarsi un circuito indipendentemente. Vi assicurate un andata e ritorno a un tariffa stracciata e un eventuale alloggio a disposizione. Contando che la vita sul posto non costa niente, da Bangkok si può facilmente, e economicamente, dirigere verso le spiagge di Phuket o di Koh, oppure in autobus, emozioni assicurate, trasversare il paese per visitare i templi del Siam...Sawadee!

10 - PICCANTE CALABRIA

10 - PICCANTE CALABRIA

La Calabria è una tappa obbligatoria delle vacanze per molti Italiani almeno una volta nella vita! Fra questi, certo, non tutti "migrano" verso il sud ma gli appassionati non mancano. Nella regione, poi, il passatempo favorito rimane quello di scroprire posti che non siano l'appuntamento di tutti i turisti d'Europa. E le coste della Calabria si prestano bene al gioco. Tra lo Ionio e il Tirreno, le spiagge e calette sono innumerevoli. Straordinariamente rurale e preservato, il suo entroterra con l'aspromonte, parte del territorio organizzato in parco naturale. Fra le montagne sono organizzati dei percorsi di trekking.