• Menu Esci
  • Easyviaggio, offerte viaggi
    • Voli
    • Hotel
    • Vacanze
    • Destinazioni
    • Per saperne di Più
      • Idee di viaggio
      • Campeggio
      • Itinerari di viaggio
      • Autonoleggio
      • Community
      • ComparatoreGreen
  • Connettiti
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio
Zoom su Insider Guide: New York insolita, non solo Manhattan

8 - Il mare della Grande Mela

Insider Guide: New York insolita, non solo Manhattan © Copyright

Il mare non è certamente la prima cosa che viene in mente quando si programma una vacanza a New York. Eppure, con un pò di tempo a disposizione, prendendo un treno del sistema LIRR (Long Island Rail Road), si può vivere un'esperienza diversa dal solito, passare qualche giorno lontano dal caos della Grande Mela, rilassandosi nella solitudine di Montauk, o nel glamour degli Hamptons.

Queste due destinazioni si trovano sulla punta estrema di Long Island. Per arrivare in treno bisogna mettere in conto almeno due o tre ore di viaggio. Indispensabile, quindi, passarci anche una notte. Se gli Hamptons sono internazionalmente conosciuti come il ritrovo dei ricchi e famosi di New York, Montauk è quasi l'opposto, il luogo per la riflessione accanto al faro solitario.

Senza doversi spingere così lontano, si possono provare le spiagge di Long Beach o Fire Island, entrambe visitabili in giornata, prendendo i treni da Penn Station molto presto la mattina e verso sera per ritornare. Long Beach è una spiaggia tranquilla, con dei tratti ben definiti riservati ai nudisti. Fire Island, destinazione molto gettonata dalla comunità gay, che organizza party a bordo piscina, nasconde anche angoli rilassanti lontani dalla mischia.

Merita di essere citata anche la celebre spiaggia di Coney Island, la più popolare per i newyorchesi che non possono permettersi gli Hamptons. Attenzione: durante l'estate, e soprattutto nei weekend, la folla accampata sulla spiaggia sarà talmente numerosa che avere un pò di relax sarà impossibile.

A Coney Island si va per provare le giostre, vedere i freaks, mangiare l'hot dog (o vedere la gara a chi ne mangia di più, appuntamento di ogni estate), o altre incredibili creazioni gastronomiche come il biscotto Oreo (una sorta di ringo) trasformato in frittella. C'è anche la spiaggia, ma in questo turbinio di stranezze ha un ruolo minore.

E' invece molto più rilassante Sandy Hook, un "uncino" di sabbia che dal New Jersey si allunga verso New York, da dove si possono prendere appositi battelli per raggiungerla. Da visitare soprattutto in bicicletta, è un piccolo paradiso ancora incontaminato, aperto soltanto in alcuni periodi dell'estate.

Coffee Culture NY su due ruote