• Menu Esci
  • Easyviaggio, offerte viaggi
    • Voli
    • Hotel
    • Vacanze
    • Destinazioni
    • Per saperne di Più
      • Idee di viaggio
      • Campeggio
      • Itinerari di viaggio
      • Autonoleggio
      • Community
      • ComparatoreGreen
  • Connettiti
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio
Zoom su Il punto sulle compagnie low cost

3 - Ma cosa vuol dire "low cost"?

Il punto sulle compagnie low cost © Copyright

In concreto, la definizione o meno di una compagnia come low cost non è cosi' semplice.
Senza considerare Ryanair, low cost al cento per cento, numerose compagnie obbediscono ad un modello economico ibrido. Transavia opera collegamenti regolari a basso costo applicando lo schema economico del low cost ma effettuando anche voli charter. Al contrario, XL Airways propone ugualmente collegamenti regolari a basso costo, soprattutto a lungo raggio.
Corsairfly, antica compagnia charter francese del marchio Nouvelles-Frontières (oggi proprietà del gruppo tedesco TUI) si presenta ormai come compagnia regolare per il lungo raggio.
Tuttavia, queste compagnie regolari hanno una vocazione "economica" e propongono delle tariffe attrattive offrendo un livello di servizio semplice. Non per questo si definiscono low cost.

Infine, le compagnie di linea hanno creato la loro propria filiale low cost per operare dei collegamenti "da punto a punto", ma anche pre e post-istradamento dei passeggeri fra gli aeroporti regionali e gli hubs: in altre parole, per trasportare il cliente all'aeroporto di partenza e dall'aeroporto di arrivo con navette e bus.
E' questo il caso di Transavia (Air France-KLM), Germanwings (Lufthansa), Air One (Alitalia), Vueling (Iberia), Jetstar (Quantas), o ancora Royal Air Maroc, che dopo aver rinunciato a sfruttare la sua propria filiale Atlas Blue gestisce da luglio scorso Jet4you, la compagnia low cost di TUI.
Da parte loro, alcune low cost rivendicano la volontà di attirare una clientela di viaggiatori d'affari, più esigente. Come sostiene Easyjet, che ha acquisito aerei più adatti a questo profilo di cliente, venendo tuttavia meno, in questo modo, alla dottrina low cost che vuole un unico tipo di velivolo per ridurre i costi al minimo.

Compagnie di linea, charter e low cost: quale differenza? Com'è possibile che costi cosi poco?