• Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio
Zoom su Bohemian style: 10 località da vedere e dove farsi vedere

5 - Le immense gallerie all'aperto di Miami

Bohemian style: 10 località da vedere e dove farsi vedere © Copyright

Miami è stata a lungo catalogata come una città chiassosa, frenetica ed estremamente costosa. Eppure, come i suoi abitanti più fedeli amano dire, "sta screscendo".
Cercare di scoprire questa "nuova maturità" acquisita da Miami non può prescindere dalla scoperta della città, sperando di trovare qualcosa di più rispetto a profili artificiali e interni rumorosi. Dopo 10 giorni di visita cominciavamo a disperare, visto che nulla sembrava uscire fuori dagli schemi e dai soliti stereotipi. Eppure avevamo setacciato ogni reliquia dell'età d'oro dell'Art Deco, ogni hotel arredato da designer prestigiosi del calibro di Philippe Starck, ogni locale, club e centro sociale delle zone Lincoln e Espanola. Proprio l'ultimo giorno, invece, ci siamo avventurati al di fuori di Little Haiti, passando oltre la via dello shopping e giungendo fino alla zona di Wynwood. A quanto pare, la maggior parte delle persone si riversa tra la NW 2nd Avenue e la NW 25th Street.

Dopo esserci persi un paio di volte lungo il cammino e aver percorso una distanza che sembrava infinita, alla fine siamo giunti in un quartiere che sembrava caratterizzato solamente da negozi chiusi, case abbandonate e una serie di strade deserte fiancheggiate da magazzini decorati da immensi graffiti. Proseguendo la passeggiata (che sarebbe potuta sembrare alquanto sinistra se non fosse stato per gli sfavillanti colori delle rappresentazioni artistiche di strada) siamo rimasti a dir poco senza parole di fronte alla nostra scoperta, cioè la più grande e bella galleria d'arte all'aperto, interamente costituita da graffiti. Ecco come dovrebbero essere esposti i graffiti: all'aria aperta e sugli edifici.

Finalmente abbiamo scovato il misterioso Wynwood Arts District, che fino a pochi minuti prima sembrava irreale quanto un miraggio in lontananza nelle profondità della Downtown di Miami. Invece rappresenta un vero epicentro artistico, visto che quest'area conta più di 50 edifici tra gallerie, musei, ristoranti, case d'asta, complessi artistici, case occupate e studi di artigiani. Il quartiere possiede il suo sito internet, dov'è possibile tenersi aggiornati su cosa viene organizzato e quando avrà luogo.


FOTO: murales di Wynwood - copyright Rooksana Hossenally.

Dietro alle porte chiuse di Atene In fuga dal trambusto di Barcellona