• Menu Esci
  • Easyviaggio, offerte viaggi
    • Voli
    • Hotel
    • Vacanze
    • Destinazioni
    • Per saperne di Più
      • Idee di viaggio
      • Campeggio
      • Itinerari di viaggio
      • Autonoleggio
      • Community
      • ComparatoreGreen
  • Connettiti
Hotel Relais Poggio ai Santi Hotel 4 stelle
Easyesperti
via San Bartolo, 100 San Vincenzo San Vincenzo, Italia -
Guarda la mappa
Paola Kim Simonelli Capo rubrica

Sù sulla collina, allo svoltare di una curva, a destra la campagna toscana, a sinistra e oltre la riva della costa degli Etruschi con al di là le malinconiche ciminiere di Piombino. In questo paesaggio si rannicchia il Relais del Poggio ai Santi, uno di quegli indirizzi dalla rara delicatezza, confort e cordialità. Si può forse arrivare per caso, o per sentito dire, ma ci si ritorna sicuramente per amore: sicuro della riuscita del soggiorno.

Una gestione familiare ma dai risvolti chic contraddistingue la tenuta, decisamente votata al soggiorno di coppia, lontano dai eventuali schiamazzi, seppur gioiosi, dei pargoletti. Un ristorante di prodotti tipici e succulenti, orchestrati da uno chef toscano doc, aggiungono il condimento perfetto alla tenuta. Uno dei nostri preferiti in zona.

Testo di V. Maiella - Foto di A. Lucas.

+
  • Bella esposizione
  • Riposo
  • Gastronomia
  • Fascino
  • Cuore
  • Natura
  • Volo
    Confronta tutte le tariffe

    Prezzo a notte - Trova in 0 partner
    Vedi altri prodotti

    Posizione 10.0 /10

    Sulla via di San Bartolo, a circa una decina di minuti in auto da San Vincenzo. Seguire la strada fino a scorgere l'insegna del Relais. Meno di un'ora sarà necessaria per raggiungere l'aeroporto di Pisa, collegato direttamente con la statale superstrada. Poco più di mezz'ora servirà per raggiungere Piombino e gli imbarchi per l'Isola d'Elba.

    Alloggio 8.45 /10

    Struttura decisamente per le coppie, si invita caldamente le famiglie con bambini ad allloggiare negli appartementi della vicina "Muccheria", comporta l'intimità di poche camere.

    Meno di 10 le stanze dislocate su tre spazi diversi: il podere stesso, due suites immerse nel giardino e quattro altre suite royal più in controbasso in un edificio costruito di recente ma armoniosamente imitando lo stile architetturale dei suoi vicini.

    Uno stile simile, un tocco di campagna rustico-chic, con molto legno e tessuti a fiorellini, si ritrova nelle stanze del podere e nella Fattoria. Più essenziali e vagamente orientali-zen le nuove suites, costruite 6 anni fa. In controbasso nel giardino, con una vista sul mare, si è scelto il parquet scuro per terra e il cotto tradizionale per la terrazza e la sua vista.

    Ci piace: la vasca antica fuori in terrazza e bagno in open space all'interno, con paravento per i più pudici.

    Al di sopra delle royal suites, si trovano le due camere "Pineta", più semplici ma ugualmente affascinanti. Prima di tutto perché si sono declinate in stile "provenzale" con tanto di travi apparenti in legno e finestrella minuscola che affaccia sul mare. Una di fronte l'altra si compongono simmetricamente. In uno spazio semi-aperto anche per queste si allineano i diversi angoli della stanza- letto, doccia, vasca- ottenendo un poco di intimità grazie alla geografia stessa della camera (e ai suoi rintanamenti). Parquet e terrazzino in cotto laterale, e un mobilio essenziale completano il (bel) quadro.

    Infrastrutture 8.45 /10

    In principio era una domanda: "Perchè il nome Poggio ai Santi?? La risposta è un'evidenza: "Sulla strada di San Bartolo, nella frazione di San Carlo, nel comune di San Vincenzo e al confine di San Dazio"... A nostro parere, dunque, logica vuole, o superstizione, a seconda delle credenze, di tenerseli tutti buoni e omaggiarli con una citazione!

    Il Poggio, come viene anche affettuosamente chiamato dai suoi proprietari, è nato una decina di anni fa con 3 suites, di cui la prima completamente inserita nella tenuta familiare. Gli ospiti erano veramente accolti a casa di Francesca, la proprietaria. Da allora, il Poggio si è ingradito, finalizzato, ma la mentalità di partenza resta: si è qui come a casa, a condividere l'idea di relais come immaginato dalla frizzante padrona dei luoghi.

    Immaginate allo svoltare di una curva, un'elegante inferriata scandisce l'entrata, si è così accolti dalla tenuta di Poggio alla Sala che conduce i suoi ospiti fino al corpo centrale, parte di un'antica fattoria. Una minuscola entrata serve da reception, mero luogo di passaggio per accompagnarvi nella sala principale, salotto e sala da pranzo. Mai come in alcun luogo si ha l'impressione di essere in una casa, (con il vantaggio di essere stata arredata con gusto e di non doverla pulire personalmente!): dagli elementi di decò come una poltroncina o l'antico scrittoio in legno, passando da una libreria veramente fornita in libri e non solo "arredata" con i due-tre gialli spesso di cattivo gusto o in neerlandese-slovacco, ogni singolo elemento si sposa armoniosamente l'un l'altro, condensandosi in un'atmosfera di relax conviviale. A questo si aggiunge la luce della campagna toscana che illumina l'insieme della sala attraverso un'unica vetrata che si apre sul patio.

    Al di fuori il patio con vista sul mare e le isole dell'arcipelago toscano. Più in ribasso, la piscina completamente incorniciata dal giardino. Colline sullo sfondo, uccellini in concerto, e una vista sul mare. Bisogna aggiungere altro?

    Ristoranti 8.95 /10

    Il "Sale" è il nome del Ristorante del Poggio, in un clin d'oeil a indicare come un buon ristorante può essere il condimento necessario per la riuscita di un buon soggiorno.

    Allestito nella limonaia e fuori in terrazza, gli ospiti scelgono il proprio tavolo in quel clima di cordialità proprio alla struttura. Appena sistemati, un signore dal grembiule candido prende posto vicino a voi: è Denny, lo chef, che si mette comodo per spiegarvi il menù della sera, elargire consigli a seconda dei gusti del cliente e soprattutto dare prova della passione per la sua arte, che non fa a caso. Si presenta semplicemente Denny, un poco perché tutti lo conoscono nella regione, un pò perché trasmette una cordialità genuina come i suoi piatti. Ciò non toglie che prima di iniziare la sua collaborazione con il Poggio, questo chef toscano doc teneva un ristorante nelle colline, premiato anche delle famose stelle Michelin.

    La cucina è un tantino gastronomica, cioè immaginate dei piatti ben presentati e l'unione di sapori più originali, anche se gli ingredienti rimangono del territorio, prodotti tipici. I primi sono preparati a base pasta di germe di grano, di produzione artigianale che conserva un'alta qualità nutritiva oltre che una cottura eccellente. Pasta e risotto, poi, si declinano ai sapori di mare e di terra. Acqua e terra si ritrovano anche nei secondi, approfittando del porto di San Vincenzo e della ricchezza delle colline maremmane. Ma attenzione la carne si mangia rigorosamente al sangue, altrimenti se ne perde il sapore e la tenerezza! In cantina, dei vini del territorio tra Bolgheri e le colline circostanti. Al prestigioso nome di Petra si affianca la cantina di Michele Satta, conosciuto nella regione, o anche delle aziende viniticole più semplici come quella di San Michele, gestita da Marina e Tiziana.

    Insomma, Un ristorante degno di nota, che prepara piatti tradizionali ma sapientemente rivisati dal tocco dello chef. Insomma una sosta da prevedere anche se non si è ospiti al Poggio.

    Stessa indole per la colazione, con il suo insieme di torte e prodotti artigianali; se non biologici.

    Da sapere

    Come la maggior parte delle tenute della zona, anche il Poggio ai Santi provvede olio e vino proprio. Che tra l'altro diventa abbastanza rinomato perché ne fanno commercio anche all'estero.

    Attrezzatura

    • Parcheggio
    • Ristoranti
    • Internet
    • Aria condizionata
    • Piscina
    • Animali ammessi

      (faranno compagnia ai cani e gatti della proprietaria)

    i vantaggi

    • L'accoglienza del personale, al completo
    • I luoghi ameni
    • Le scelte ecosotenibili: pannelli solari, sistema fotovoltaico, ecc
    • Il cibo gustoso del ristorante

    gli svantaggi

    • Purtroppo non tutti si potranno permettere le suite, fra le più belle!

    I pareri dei viaggiatori sull'hotel

    • Voto Globale nc/10