Hotel Thingholt Hotel 4 stelle
Easyesperti
Dingholtsstraeti 5 101 Reykjavik Reykjavik, Islanda -
Guarda la mappa
Paola Kim Simonelli Capo rubrica

Membro del gruppo islandese Center Hotels, il Thingholt si distingue dai suoi "compagni" per lo stile ultracontemporaneo realizzato da un celebre architetto islandese: Gulla Jonsdottir. Costruita nel 1943, questa ex tipografia rappresenta ancora una volta un esempio di riabilitazione riuscita con successo nella capitale! Si tratta di un piccolo albergo di 50 camere in cui è molto piacevole oziare dopo un pomeriggio trascorso in mezzo alla natura. Attenzione però: la struttura non dispone né di centro benessere né di ristorante...

+
  • Cultura
  • Bella esposizione
  • Cuore
  • Volo
    Confronta tutte le tariffe

    Prezzo a notte - Trova in 0 partner
    Vedi altri prodotti
    • Posizione

      9.54 /10
    • Alloggio

      7.35 /10
    • Infrastrutture

      8.20 /10
    • Ristoranti

    • Da sapere

    • Nel cuore di Reykjavík , a due passi dalla principale strada di negozi (Laugavegur), e a pochi minuti dal porto e dalle sue animazioni, il Thingholt gode di una posizione ideale nella capitale islandese. Occorre circa un'ora per raggiungere l'aeroporto internazionale o la famosa "Blue Lagoon".

    • Quattro piani, un ascensore, 50 camere: i numeri del Thingholt non fanno venire le vertigini e la clientela non se ne lamenterà di certo! In effetti ci si sente proprio come a casa in questo albergo a misura d'uomo. È possibile scegliere tra quattro categorie: standard, deluxe, junior suite e suite loft. Se le dimensioni e la disposizione delle stanze non sono del tutto identiche da una camera all'altra, lo stile rimane però generalmente simile: pavimento in pelle, pareti in cemento armato dal primo al terzo piano, pareti dipinte di bianco nel sottotetto del quarto piano, lampade contemporanee... Apprezziamo molto il matrimonio riuscito tra il lato grezzo del cemento e il lato lavorato dei mobili design. Per quanto riguarda gli accessori, ogni cosa è al suo posto: televisore con schermo al plasma, cassaforte elettronica, minibar, kit per tè e caffè, bagno con pavimento e pareti in cemento, doccia in muratura, lavandino design, prodotti di benvenuto e dispenser di docciaschiuma. Come vista potrete scegliere tra quella sulla strada (rumorosa durante il week-end!) e l'affaccio su un cortile interno circondato da edifici. Piccola stonatura: l'illuminazione non è molto funzionale.
    • In un discreto edificio del centro città, il Thingholt nasconde bene le proprie carte. Il sobrio palazzo non lascia trapelare la riabilitazione design di questa ex fabbrica che risale alla metà del XX secolo. Una scala conduce gli ospiti nella hall, situata qualche metro sotto terra. Lo zampillio di una fontana da muro li accompagna, passo dopo passo, fino alla reception, buia ma fantasticamente trendy. L'entrata e alcuni lucernari lasciano comunque filtrare la luce del giorno, onnipresente d'estate! Non dimenticate di dare un'occhiata anche al resto degli arredi: banco e divani in pelle, originali sedie... Nel bel mezzo della hall, un minuscolo bar attrezzato con minisgabelli attende i clienti. Il barman vi accede scendendo una piccola scala, per creare l'illusione. La visita termina però davanti all'ascensore in quanto l'hotel non dispone di nessuna infrastruttura per il relax, nemmeno di una piccola palestra. Gli ospiti hanno però la possibilità di usufruire delle attrezzature di uno dei membri del gruppo Center, situato a una decina di minuti a piedi. Sappiate che per connettersi a internet è indispensabile portare il proprio computer: la connessione wi-fi delle parti comuni e i cavi nelle camere sono disponibili gratuitamente.
    • Non serve a niente cercare il ristorante tra le quattro mura del Thingholt, non ce n'è nemmeno uno! L'albergo possiede infatti solo una sala per la colazione, che funziona a buffet e consente di iniziare bene la giornata ma non è purtroppo in grado di colmare l'assenza di un vero ristorante all'interno della struttura! Cereali, pane fresco, affettati, uova sode o strapazzate, frutta, verdura cruda, bevande calde, succhi di frutta confezionati... ce n'è per tutti i gusti! Per il pranzo e la cena i locali delle strade adiacenti offrono comunque un'ottima cucina, come ad esempio il Domo, ristorante molto alla moda d'ispirazione giapponese.
    • Un albergo Center Hotels può nasconderne altri cinque! Se doveste trovarlo al completo ripiegate su uno degli altri quattro hotel del gruppo. Tutti racchiusi nel cuore della città, propongono ognuno uno stile differente, spaziando da quello classico a quello contemporaneo. A voi la scelta del Center che corrisponde maggiormente ai vostri gusti.

    Attrezzatura

    • Navetta
    • Parcheggio
    • Accesso disabili
    • Ristoranti
    • Internet
    • Aria condizionata
    • Spazio benessere

      salone di bellezza, sauna, cure termali, bagno turco

    • Sport

      ginnastica, fitness

    • Cassaforte
    • Camere non fumatori
    • Sala riunioni

    i vantaggi

    • Gli arredi della hall
    • La posizione
    • Le dimensioni
    • I bagni

    gli svantaggi

    • Assenza di ristorante
    • Assenza di infrastrutture per il relax
    • Camere nel sottotetto del quarto piano: attenti a non sbattere la testa!

    I pareri dei viaggiatori sull'hotel