• Connettiti
Hotel Park Hyatt Vendome Hotel 5 stelle
Easyesperti
3-5 RUE DE LA PAIX Parigi, Francia -
Guarda la mappa
Paola Kim Simonelli Capo rubrica

Ci sono voluti cinque palazzi haussamanniani per dare vita al Park Hyatt Paris Vendôme, il primo albergo di lusso concepito in uno stile contemporaneo della capitale francese. Qui confort, eleganza e un servizio impeccabile si accordano con un design più giovane e moderno.

+
  • Cultura
  • Bella esposizione
  • Gastronomia
  • Fascino
  • Cuore
  • Lusso
  • Volo
    • Hotel Park Hyatt Vendome

      Park Hyatt Vendome   -   © Park Hyatt Paris-Vendôme

    • Hotel Park Hyatt Vendome

      Park Hyatt Vendome   -   © Cécil Mathieu / Studio90 / Park Hyatt Paris-Vendôme

       
    Confronta tutte le tariffe

    Prezzo a notte - Trova in 45 partner
    • - booking.com - Vedi i prezzi
    • - AccorHotels.com - Vedi i prezzi
    • - AsiaTravel.com - Vedi i prezzi
    • - Amoma - Vedi i prezzi
    • - Ctrip.com - Vedi i prezzi
    • - Ebookers - Vedi i prezzi
    • - Elvoline - Vedi i prezzi
    • - Expedia - Vedi i prezzi
    • - Site officiel de l'hotel - Vedi i prezzi
    • - Getaroom - Vedi i prezzi
    • - Hanatour - Vedi i prezzi
    • - HappyRooms - Vedi i prezzi
    • - Hilton.com - Vedi i prezzi
    • - Homestay.com - Vedi i prezzi
    • - Hotel.info - Vedi i prezzi
    • - Hotelius - Vedi i prezzi
    • - Hotelnjoy - Vedi i prezzi
    • - Hotelpass - Vedi i prezzi
    • - HotelJoin - Vedi i prezzi
    • - Hotelopia - Vedi i prezzi
    • - Hotell.no - Vedi i prezzi
    • - Superbreak - Vedi i prezzi
    • - Hotels.com - Vedi i prezzi
    • - HotelsClick.com - Vedi i prezzi
    • - HotelTravel - Vedi i prezzi
    • - Hotelquickly - Vedi i prezzi
    • - Hotusa - Vedi i prezzi
    • - Jalan - Vedi i prezzi
    • - Lastminute.com - Vedi i prezzi
    • - Laterooms - Vedi i prezzi
    • - Otel - Vedi i prezzi
    • - Ostrovok - Vedi i prezzi
    • - Ozon Travel - Vedi i prezzi
    • - Prestigia - Vedi i prezzi
    • - Rumbo BravoFly Volagratis - Vedi i prezzi
    • - Rakuten - Vedi i prezzi
    • - Reserver avec l?hotel - Vedi i prezzi
    • - Sembo - Vedi i prezzi
    • - Skoosh - Vedi i prezzi
    • - TravelClick - Vedi i prezzi
    • - Travelocity - Vedi i prezzi
    • - Voyage SNCF - Vedi i prezzi
    • - Yanolja - Vedi i prezzi
    • - ZenHotels HC - Vedi i prezzi
    • - Agoda - Vedi i prezzi
    Vedi altri prodotti

    Posizione 8.45 /10

    Un hotel d'eccezione non poteva che trovarsi in una posizione d'eccezione. La sua elegante facciata si estende per un buon tratto di rue de la Paix, una via centralissima che si interseca, da un lato, con la piazza dell'Opéra Garnier, il famoso teatro dell'opera parigino, e dall'altro lato con place Vendôme, la piazza in cui hanno sede le gioiellerie più rinomate della capitale. Un quartiere di lusso, quello che ospita il Park Hyatt Vendôme, in cui strade ed edifici si prendono il loro spazio senza troppi complimenti creando un'atmosfera ariosa e magnificiente, adatta ad accogliere l'hotel di lusso. Senza troppi sforzi ci si può spingere fino al museo del Louvre, al giardino delle Tuileries o sulle rive della Senna per una passeggiata romantica. Bisogna contare all'incirca mezz'ora se si decide di raggiungere in taxi l'aerroporto di Roissy-Cahrles de Gaulle, più o meno la stessa distanza dello scalo di Orly.

    Alloggio 9.20 /10

    Il fascino preziosamente contemporaneo degli spazi comuni si allunga fino a permeare le 168 camere e suite. Vi si ritrovano gli stessi materiali pregiati: mogano, pietra di Parigi, seta, bronzo e legno di quercia, in un compendio di arte e design molto sofisticato, che tuttavia non cede mai al barocco. Il risultato è un ambiente accogliente, provvisto di tutti i servizi e le comodità che si possano desiderare, senza mai risultare sovraccarico. I toni sono quelli eleganti del bianco accostati ad elementi beige e castani, allestiti in uno spazio illuminato da grandi finestre che danno sulla corte interna, su rue des Capucines oppure su rue de la Paix, la magnifica ambientazione che ospita l'hotel. Un servizio cinque stelle, ovviamente, si paga e il primo prezzo per una Park Room, la categoria più "bassa" al Park Hyatt, è 800 euro a notte, che sembra una briciola in confronto agli 11.000 euro della suite imperiale. Anche a partire dalla camera base, alcuni dettagli fanno inesorabilmente la differenza tra questo palace e gli altri colleghi comuni mortali. Passino le ampie dimensioni, l'enorme scrivania e l'onnipresente doppietta di doccia multijet e vasca da bagno in stile giapponese, ma il pavimento riscaldato del bagno è un tocco di classe che raramente si trova altrove. Piccoli piacevoli dettagli di un hotel che nulla lascia al caso, e pensa a viziare il cliente con servizio attento e personalizzato. Tutte le mattine, a richiesta, sono a disposizione giornali di tutte le nazionalità, la sera ci si può guardare tranquillamente un film in dvd, ascoltare da musica, andare su internet, ordinare qualcosa da mangiare, come a casa propria, ma con cinque stelle in più. Per chi non ne avesse abbastanza, ancora qualche sogno ad occhi aperti: 36 suite trasferiscono in uno spazio più ampio la stessa esigenza di confort e benessere. Si va dai 48 m² per la suite Park King, fino ai 110 m² della suite Diplomatique, in cui due caminetti e lampadari pendenti impreziosiscono l'arredamento. Infine, per concludere in gloria l'offerta di un hotel scelto niente meno che da vip come Claudia Shiffer e Sting per i loro soggiorni parigini: le tre suite presidenziali, atrimenti dette "In-Suite Spa". Il perché è facile da immaginare. Il centro benessere dell'hotel, nascosto a beneficio dei soli clienti al piano -1, trasferisce in queste suite, che sono poi dei veri e propri appartamenti più lussuosi di quelli che la maggior parte di noi può permettersi, i propri servizi. Oltre alla cucina, al salotto, e alla camera, nelle suite presidenziali le sale da bagno solo allestite come un centro benessere in miniatura, dove alla classica vasca idromassaggio si aggiungono una doccia che è anche hammam e un lettino per i massaggi. Di che rimanere a bocca aperta.

    Infrastrutture 9.20 /10

    Era da più di cinquant'anni che a Parigi, una delle città più romantiche ed eleganti d'Europa, non veniva inaugurato un nuovo palace, parola che i francesi usano per indicare gli hotel di lusso, quando nel 2002 ha aperto il Park Hyatt Paris Vendôme. In soggezione, forse, davanti all'elegnaza classica di altre strutture storicamente radicate nell'immaginario alberghiero di alto livello, nessuno prima aveva osato cimentarsi nell'impresa. Il Park Hyatt, che fa parte di una catena con sede a Chicago, è riuscito a farlo coniugando, in un ambiente sofisticato e contemporaneo, il confort più all'avanguardia con un servizio impeccabile. Seduti a un tavolino del Bar, il cui nome si fregia di un'iniziale maiuscola che ne eleva la generalità a un altro livello, anche un semplice caffè assume i connotati di un evento di lusso, tutto circondato dalle cure di sapienti camerieri, attenti senza essere invadenti. L'atmosfera è completata, come ovvio, dall'arredamento, affidato a suo tempo ai progetti di Ed Tuttle, celebre architetto d'interni che da anni si cimenta nella creazione di hotel haut de gamme sparsi in giro per il mondo. Appassionato d'arte, per l'ideazione del Park Hyatt ha lavorato a stretto contatto con la gallerista Darthea Speyer, che lo ha siutato nella scelta di opere di artisti quali Ed Paschke, Roseline Granet e Sam Gilliam, sulle quali pare quasi che il resto dell'arredamento si sia modellato in un mélange di bellezza e contemporaneità che non diventa mai banale. Ed Tuttle ha voluto esaltare l'immagine della città che lo accoglie dal 1977 rendendole omaggio in un compendio di stili che ripercorrono quelli di Parigi e la Francia dai tempi di Luigi XVI fino agli anni '30, rivisitati in chiave contemporanea. Emblematica la scelta di inserire nell'arredamento una serie di colonne ai cui rimandi classici l'architetto ha voluto togliere ogni residuo di vecchiume, allegendole dei capitelli. La preziosità e il valore storico degli antichi palazzi haussamnniani nei quali hanno preso vita le creazioni di Tuttle sono stati conservati preservandone i materiali tradizionali. Pietra di Parigi, bronzo e mogano sono entrati a fare parte di un progetto che è insieme una prova di design contemporaneo ed esperienza artistica. Dal punto di vista prettamente architettonico, il lavoro più difficile è stato la trasformazione di ben cinque edifici di valore storico e artistico in uno solo, con la relativa complicazione di dover innalzare l'altezza di uno di questi al livello degli altri, un piano più in su.

    Ristoranti 9.20 /10

    Una stella Michelin per "Pur'", il principale ristorante del Park Hyatt Paris Vendôme e uno chef di successo, Jean François Rouquette, già partecipe in precedenze di esperuienze gastroniche riconosciute a livello internazionale. La sua cucina si diverte a riprendere i sapori francesi tradizionali rivisitandoli in chiave moderna. Un po' sulla stessa lunghezza d'onda di Ed Tuttle, architetto dell'hotel, che ha mescolato stili e materiali classici per restituirli in versione alleggerita da un design contemporaneo, lo chef ha voluto rifare la cucina francese tradizionale sgravandola da untuosità e pesantezze, in un'esperienza culinaria più piacevole e leggera. La qualità dei piatti si può controllare da sé. Dietro la grande griglia centrale i cappelli dei cuochi si spostano in continuazione accompagnando il movimento delle mani che creano le delicate portate, in uno spettacolo unico. Malgrado il "Pur" sia aperto soltanto la sera, supplisce all'inconveniente il secondo ristorante dell'hotel, chiamato non a caso "Les Orchidées", ricolmo com'è di bianche orchidee che spuntano candide come in una sorta di giardino d'inverno, impressione data soprattutto dalla grande vetrata che sovrasta ne lo spazio. Anche qui Ed Tuttle, complice il suo viscerale amore per l'arte, ha preferito scegliere prima le opere da esporre, per ricreare su misura lo spazio d'intorno. Allora via ai toni del bianco e del lilla che si accordano in maniera perfetta a quelli del trittico in fondo alla sala. Si può anche optare per un tavolo all'esterno nell'ampia e riscaldata corte interna.

    Da sapere

    All'hotel Park Hyatt Paris Vendôme, la ricerca di stile va ancora al di là del semplice arredamento, della semplice ricchissima offerta di servizi e di confort, arriva a colmare il benessere di tutti i sensi. Un'attenzione particolare viene messa nella scelta della musica che si deve accordare con il momento della giornata, andando dal lounge al jazz. Ma non solo, nemmeno il profumo è lasciato al caso, se ne è occupata Blaise Mautin, che ha creato un'essenza su misura per gli ambienti e ha firmato la linea di prodotti di benvenuto nelle camere.

    Attrezzatura

    • Navetta
    • Parcheggio
    • Accesso disabili
    • Ristoranti
    • Internet
    • Aria condizionata
    • Spazio benessere

      hammam, sauna, massaggio, rimessa in forma, salone di bellezza, zona benessere, cure termali, bagno turco

    • Sport

      fitness, ginnastica, sport

    • Barbiere
    • Idromassaggio
    • Cassaforte
    • Camere non fumatori
    • Sala riunioni

    i vantaggi

    • Lo stile contemporaneo magistralmente accordato all'eleganza di un palace
    • Il lusso delle camere
    • La cucina
    • La spa

    gli svantaggi

    • Internet a pagamento

    I pareri dei viaggiatori sull'hotel

    • Voto Globale 7.96/10
    Hotel vicino a Parigi
    • Mansart Mansart Mansart
      • Easyopinioni -
      • Valutare il prezzo 7.02
      • Posizione 8.36

      L'elegante hotel Mansart si trova in una posizione di lusso a pochi metri dalla mitica Place Vendôme; propone camere eleganti e dotate di ogni comfort con uno spiccato senso del servizio.

      Da
      vedere l'offerta
    • Le Scribe Le Scribe Le Scribe
      • Easyopinioni 7.17
      • Valutare il prezzo 7.24
      • Posizione 8.42

      Soggiornare in questo albergo significa tuffarsi nella storia ma anche nell'atmosfera tipicamente parigina. L'edificio è stato costruito nel 1861; inizialmente era occupato dal "Jockey Club", che riuniva l'aristocrazia francese dell'epoca. Oggi lo Scribe è una struttura decisamente moderna che ha saputo unire eleganza, lusso e fascino alla francese. Ad occuparsi della ristrutturazione dell'hotel è stato l'architetto Jacques Grange nel 2007, il cui obiettivo principale era quello di rimodernare la struttura senza però sminuirne l'aspetto storico. La sfida era notevole ma è stata intrapresa con successo: l'unione di tradizione e modernità funziona, alla storia dell'edificio non è mai stato dato maggior risalto.

      Da
      vedere l'offerta
    • Daunou Opera Daunou Opera Daunou Opera
      • Easyopinioni -
      • Valutare il prezzo 6.99
      • Posizione 8.7

      Una struttura da raccomandare, in una posizione ideale.

      Da
      vedere l'offerta
    • InterContinental Paris Le Grand InterContinental Paris Le Grand InterContinental Paris Le Grand
      • Easyopinioni 8.44
      • Valutare il prezzo 7.32
      • Posizione 9.0

      Entrare nell'Hôtel Intercontinental significa avvicinarsi ai grandi momenti storici della capitale francese. Riconosciuto come monumento storico e situato di fronte al Teatro dell'Opera, l'Hôtel Intercontinental fu inaugurato nel 1862 da Offenbach e fa parte degli alberghi di lusso più emblematici di Parigi. Il personale e l'ambiente sono all'altezza delle aspettative più esigenti. Se bisognasse trovare un punto negativo, sarebbe forse il carattere molto formale dell'accoglienza. Se non vi piace il servizio alla francese, vi consigliamo di scegliere un altro tipo di struttura.

      Da
      vedere l'offerta
    • Choiseul Opera Choiseul Opera Choiseul Opera
      • Easyopinioni 8.63
      • Valutare il prezzo 6.97
      • Posizione 8.74

      Un 3 stelle in una bella posizione.

      Da
      vedere l'offerta
    • Citadines Apart'hotel Paris Prestige Opera Vendome Citadines Apart'hotel Paris Prestige Opera Vendome Citadines Apart'hotel Paris Prestige Opera Vendome
      • Easyopinioni -
      • Valutare il prezzo 7.04
      • Posizione 8.41

      Il residence Citadines Opéra è uno splendido stabilimento a 4 stelle. Oltre alle strutture abituali di questa categoria di residence alberghieri, offre appartamenti di grandi dimensioni per un maggior comfort. Anche la tranquillità è apprezzabile, in quanto tutti gli appartamenti del residence si affacciano su una strada pedonale. Ci sono molti appartamenti, e hanno dimensioni diverse, quindi è quasi impossibile sapere in anticipo in quale tipo di alloggio si pernotterà. La maggior parte dei residenti prenotano lunghi soggiorni di parecchi mesi.

      Da
      vedere l'offerta
    • EDOUARD 7 EDOUARD 7 EDOUARD 7
      • Easyopinioni -
      • Valutare il prezzo 7.17
      • Posizione 8.0

      L'Edouard 7 è un grand hotel concepito con l'aiuto di creatori, un luogo ricco di stile, fascino, romanticismo e audacia. Un posto dove i minimi spazi sembrano aver catturato l'anima di una sfilata di moda permanente, una moda dolce, vellutata, confortevole e chic. In fatto di arredi, l'Edouard 7 ha pochi rivali. Non a tutti però piacerà questo tipo di decoro, dalle creazioni cariche, colorate, esuberanti ma raffinate.

      Da
      vedere l'offerta
    • Etats Unis Opera Etats Unis Opera Etats Unis Opera
      • Easyopinioni -
      • Valutare il prezzo 7.02
      • Posizione 8.82

      Confortevole, spazioso e in un'ottima posizione, offre un eccellente rapporto qualità/prezzo.

      Da
      vedere l'offerta
    Migliori hotel Parigi
    • Le Bristol Paris Le Bristol Paris Le Bristol Paris
      • Easyopinioni 7.96
      • Valutare il prezzo 7.45
      • Posizione 8.25

      Ecco un hotel dall'eleganza francese che non tollera le imitazioni. Il Bristol fa parte dei rari hotel di lusso parigini che appartiene a una famiglia europea (tedesca) e non alle grandi famiglie provenienti dall'Asia o dagli Emirati Arabi Uniti. Elegante, classico e raffinato, il Bristol privilegia la qualità e l'autenticità degli oggetti e dei materiali. Il suo ristorante gastronomico attira una clientela esigente e amante della cucina d'eccellenza.

      Da
      vedere l'offerta
    • Four Seasons George V Four Seasons George V Four Seasons George V
      • Easyopinioni 8.28
      • Valutare il prezzo 7.44
      • Posizione 8.0

      Il George V è uno dei grandi hotel parigini più prestigiosi della città. Basta fare qualche passo nella struttura per rendersi conto che si entra in un albergo in cui lusso, perfezione e voluttà sono di rigore. Camere principesche, salotti impressionanti, un ristorante che si è guadagnato due stelle nella guida Michelin: al George V non manca niente per soddisfare i clienti più esigenti. Nel 1997 l'arredatore d'interni Pierre-Yves Rochon si è occupato della ristrutturazione dell'edificio nel suo insieme e da allora continua a migliorare gli arredi in stile settecentesco.

      Da
      vedere l'offerta
    • The Peninsula The Peninsula The Peninsula
      • Easyopinioni 8.50
      • Valutare il prezzo 7.43
      • Posizione 6.14

      L'ultimo nato tra i Palace parigini ha inaugurato 1° agosto 2014. La classe francese si sposa perfettamente con l'eleganza asiatica in un magnifico edificio del 1908. Ecco dunque il primo indirizzo del gruppo Peninsula in Francia e in Europa.

      Da
      vedere l'offerta
    • Shangri-La Paris Shangri-La Paris Shangri-La Paris
      • Easyopinioni 8.51
      • Valutare il prezzo 7.42
      • Posizione 7.5

      Il Shangri La è un hotel particolare che riuscirà a sedurre anche la clientela più esigente, che apprezza lo stile imperiale e la decorazione accurata e particolare. Chapeau, va detto, per il minuzioso lavoro di ricerca dei materiali. I particolari, poi, riescono a ricreare alla perfezione lo stile del diciannovesimo secolo, senza dimenticare il comfort e le comodità della nostra epoca. Anche se lo stile imperiale, molto brillante e maestoso, può intimorire alcuni, è vero che dormire nell'hotel che fu residenza di un Principe (oltre che nipote di Napoleone) resta certamente un grande privilegio.

      Da
      vedere l'offerta
    • Ritz Paris Ritz Paris Ritz Paris
      • Easyopinioni 8.95
      • Valutare il prezzo 7.24
      • Posizione 9.5

      Da
      vedere l'offerta
    • Barrière le Fouquet's Paris Barrière le Fouquet's Paris Barrière le Fouquet's Paris
      • Easyopinioni 8.49
      • Valutare il prezzo 7.37
      • Posizione 7.75

      Uno degli ultimi nati tra gli alberghi parigini ha fatto molto rumore al momento dell'inaugurazione e tiene alti i colori del gruppo Barrière.

      Da
      vedere l'offerta
    • Mandarin Oriental Paris Mandarin Oriental Paris Mandarin Oriental Paris
      • Easyopinioni 7.78
      • Valutare il prezzo 7.36
      • Posizione 7.5

      Ecco a voi il primo Mandarin Oriental di Francia. Per segnare il suo arrivo nell'Esagono, la grande catena alberghiera non si poteva che puntare sulla Ville Lumière, capitale della moda e dell'haute couture. Il Mandarin Oriental diviene così l'ultimo arrivato in quanto a lusso parigino, e l'ispirazione arriva dagli Anni Trenta.
      Situato, in maniera ideale, nel quartiere dello shopping e della cultura, l'hotel sedurrà una clientela venuta a cercare calma, raffinatezza e, ovviamente, un servizio dalla qualità impeccabile. Ovvio, tutto questo ha un costo: non tutti si potranno permettere quest'isola di tranquillità nel centro della Ville Lumière.

      Da
      vedere l'offerta
    • W Paris - Opéra W Paris - Opéra W Paris - Opéra
      • Easyopinioni 7.83
      • Valutare il prezzo 7.33
      • Posizione 8.85

      La recensione della struttura tra pochissimo on-line.

      Da
      vedere l'offerta