• Connettiti
Hotel The Standard Hotel 0 stelle
Easyesperti
848 Washington Street 10014New YorkUSA New York, Stati Uniti -
Guarda la mappa
Paola Kim Simonelli Capo rubrica

L'ironia di questo straordinario albergo che risponde al nome di The Standard si esprime attraverso il logo sottosopra, come se volesse invertire l'ordine stabilito (ed è proprio così). Qui tutto è notevole e sorprendente, dall'architettura al modo in cui l'hotel sceglie il personale. A cavallo della High Line, aperta recentemente, in quello che di sicuro è il quartiere più trendy della città, The Standard è un punto di riferimento in una zona in cui gli alberghi cercano da anni di sorpassarsi a vicenda. Questo possiede le camere più innovative, offre vedute semplicemente spettacolari e propone bar e ristoranti che attirano una clientela molto chic. L'hotel dimostra che il personale giovane, affascinante e talentuoso non è per forza pretenzioso. The Standard, destinato principalmente agli amanti dell'arte, non si rivolge affatto alle famiglie. Sarà difficile nei prossimi anni detronizzare questo re degli alberghi del Meatpacking District.

+
  • Standard internazionale
  • Bella esposizione
  • Gastronomia
  • Fascino
  • Cuore
  • Volo
    Confronta tutte le tariffe

    Prezzo a notte - Trova in 45 partner
    • - booking.com - Vedi i prezzi
    • - AccorHotels.com - Vedi i prezzi
    • - AsiaTravel.com - Vedi i prezzi
    • - Amoma - Vedi i prezzi
    • - Ctrip.com - Vedi i prezzi
    • - Ebookers - Vedi i prezzi
    • - Elvoline - Vedi i prezzi
    • - Expedia - Vedi i prezzi
    • - Site officiel de l'hotel - Vedi i prezzi
    • - Getaroom - Vedi i prezzi
    • - Hanatour - Vedi i prezzi
    • - HappyRooms - Vedi i prezzi
    • - Hilton.com - Vedi i prezzi
    • - Homestay.com - Vedi i prezzi
    • - Hotel.info - Vedi i prezzi
    • - Hotelius - Vedi i prezzi
    • - Hotelnjoy - Vedi i prezzi
    • - Hotelpass - Vedi i prezzi
    • - HotelJoin - Vedi i prezzi
    • - Hotelopia - Vedi i prezzi
    • - Hotell.no - Vedi i prezzi
    • - Superbreak - Vedi i prezzi
    • - Hotels.com - Vedi i prezzi
    • - HotelsClick.com - Vedi i prezzi
    • - HotelTravel - Vedi i prezzi
    • - Hotelquickly - Vedi i prezzi
    • - Hotusa - Vedi i prezzi
    • - Jalan - Vedi i prezzi
    • - Lastminute.com - Vedi i prezzi
    • - Laterooms - Vedi i prezzi
    • - Otel - Vedi i prezzi
    • - Ostrovok - Vedi i prezzi
    • - Ozon Travel - Vedi i prezzi
    • - Prestigia - Vedi i prezzi
    • - Rumbo BravoFly Volagratis - Vedi i prezzi
    • - Rakuten - Vedi i prezzi
    • - Reserver avec l?hotel - Vedi i prezzi
    • - Sembo - Vedi i prezzi
    • - Skoosh - Vedi i prezzi
    • - TravelClick - Vedi i prezzi
    • - Travelocity - Vedi i prezzi
    • - Voyage SNCF - Vedi i prezzi
    • - Yanolja - Vedi i prezzi
    • - ZenHotels HC - Vedi i prezzi
    • - Agoda - Vedi i prezzi
    Vedi altri prodotti

    Posizione 4.03 /10

    The Standard gode di una posizione fuori dal comune, al di sopra dell'High Line Elevated Park (si trova a cavallo su di esso), e offre eccezionali vedute sull'Hudson e sui quartieri circostanti. L'indirizzo è 848, Washington Street, nel cuore del Meatpacking District, un tempo una zona malfamata ma oggi alla moda. Anche se è vero che i principali siti turistici della città sono un po' distanti, la zona è però ideale per i ristoranti, i caffè, i bar alternativi e per i suoi originali negozi; potrete incontrare molti giovani artisti.
    Oltre alla High Line, vi consigliamo di visitare anche il mercato e il lungofiume di Chelsea. Per andare verso nord e visitare i luoghi più conosciuti della città, potete prendere la metropolitana dalla stazione 8th Avenue, all'incrocio con la Quattordicesima Strada, oppure da 14th Street. L'aeroporto JFK si trova a 29 km, il La Guardia a 16 km e quello di Newark a 22 km.

    Alloggio 8.45 /10

    The Standard possiede camere tra le più stupefacenti che abbiamo mai viste, in parte per merito del panorama libero su Manhattan e sull'Hudson, ma anche per il design ispirato alla Copenaghen degli anni '60-'70, dai tratti essenziali e caratterizzato da un perfetto abbinamento di forme (molti angoli sono stondati) e colori (che si sposano a meraviglia con la luce del sole).
    La camera standard (a partire da 195 $, ossia circa 135 ?, un prezzo sorprendente) dispone di vetrate, di listelli di legno che rivestono il soffitto e la parete dietro al letto, di una scrivania ovale con una sedia da ufficio e di un divano vicino alla finestra. Le dotazioni prevedono un televisore a schermo piatto incassato in un mobile in legno scuro, una base per iPod, un minibar ben fornito di stuzzichini e un ripiano bar. Il bagno, che ha una parete in vetro e dà sulla camera, è rivestito di piastrelle laccate color ruggine, e comprende una doccia con porta in vetro, un asciugacapelli e dei prodotti di benvenuto firmati Kiss My Face.
    Le categorie superiori si distinguono soltanto per i piani, per le dimensioni del letto e/o per la presenza di un salottino un po' più grande rappresentato da un divano a ferro di cavallo (e a volte di una vasca visibile dalla camera). La categoria immediatamente prima delle suite è la corner, che offre vedute a 180  e garantisce un ambiento inondato di luce. La suite che abbiamo visitato è un open space con bagno in stanza. La camera sporge dal resto dell'edificio, creando una sensazione di fluttuazione e in certi punti si riescono a vedere solo l'Hudson e la città in lontananza. La suite Liberty ha una superficie di circa 55 m² con un letto circolare a piattaforma con un diametro di 2 metri, è dotata di una vasca a due posti e di un angolo con sala da pranzo in grado di accogliere 6 persone. La suite più grande, l'Empire, ha tutti gli accessori sopra indicati ma anche dei posti a sedere in più in camera. Tutte le Empire si affacciano sull'Empire State Building, mentre le Liberty danno sull'Hudson.

    Infrastrutture 9.45 /10

    Innalzandosi fieramente al di sopra della High Line e formando un gigantesco braccio di cemento che attraversa l'ex ferrovia, l'hotel The Standard è davvero singolare. L'ingresso, ai piedi di una delle colonne portanti, ospita un cortile interno attrezzato con tavoli da picnic sagomati abbinati ai tornelli che portano alla hall. Quest'ultima, che a volte purtroppo è affollata, si trova all'interno dell'hotel e sfoggia forme e concept interessanti. Il soffitto coperto di specchi consente ai clienti che attendono il proprio turno presso la reception di osservare il viavai della hall con una prospettiva del tutto nuova; i divani in pelle grigio scuro e con alti schienali sono talmente comodi che è davvero dura alzarsi. Le pareti invece, molto semplici e complesse al contempo, sembrano un foglio ricoperto di maniglie di porte sagomate. Si tratta di incredibili riproduzioni di un'opera degli anni '50 di Erwin Hauer (che si trova in Messico), uno scultore specializzato nel costruttivismo modulare. In fondo alla hall troviamo due reception con in mezzo il banco del concierge: i membri del personale sono tutti giovani e affascinanti e indossano eleganti uniformi (i vestiti delle donne sono la copia di un pezzo sexy di Alexander McQueen).
    La palestra dell'albergo ha di sicuro il più bel panorama di qualsiasi centro fitness della città. Dall'alto, la vista sulla città e sull'Hudson attraverso le vetrate è spettacolare. Gli attrezzi sono il meglio che si possa trovare e quelli per cardiofitness sono dotati di schermi individuali. Se non vi trovate a vostro agio qui, tanto vale smettere subito. L'hotel è pieno di elementi eccezionali, come la terrazza in vetro per fumatori, al diciottesimo piano, su cui potrebbe esser scritto "il fumo uccide", dato che i fumatori devono confrontarsi con un ripido pendio. Inoltre in ascensore potrete vedere un brillante video di Marco Brambilla, un artista nostrano, che ha raccolto 400 diverse immagini per creare un'opera interattiva che rappresenta il paradiso quando si sale e l'inferno quando si scende. In diversi punti dell'hotel troverete del ghiaccio e il corridoio è illuminato da fasci di lampade posizionate per tutta la larghezza del corridoio invece che in lunghezza, come succede di solito.
    "L'albergo è relativamente nuovo. Se avete dei suggerimenti per apportare migliorie, non esitate a comunicarceli".

    Ristoranti 9.20 /10

    Il ristorante dell'hotel si chiama The Standard Grill. È diviso in due parti, una interna, un'altra con ingresso sulla strada. La prima, in fondo alla sala, è piuttosto intima, con sedili in pelle e tavoli, ed emana un'atmosfera più familiare. La cucina aperta aggiunge un po' di movimento in sala e il pavimento è magnificamente ricoperto di quasi mezzo milione di vecchi penny. La sala principale è completamente diversa: è inondata di luce e quasi interamente bianca. Un elegante bar occupa tutta la lunghezza dell'ambiente, con tavoli e sedili circolari che costituiscono i rimanenti posti a sedere. L'atmosfera animata e cittadina è rafforzata dai camerieri, che indossano tessuti scozzesi e che servono le creazioni dello chef Dan Silverman (che prima lavorava al Lever House).
    Le due zone del ristorante propongono lo stesso menù e servono la colazione, il brunch, il pranzo e la cena. Per il brunch troverete, oltre agli alimenti della colazione, che è molto basilare, piatti come la trota arcobaleno della fattoria Sunburst e l'hamburger Standard Ranch. Potete inoltre degustare ostriche, cocktail per il brunch e altre bevande alcoliche. Per pranzo potete optare per l'insalata di fagiolini allo yogurt, scalogno croccante alla cannella, e poi panini e portate principali, quali pappardelle fatte in casa allo zafferano o coniglio brasato accompagnato da funghi shiitake. Per cena è possibile sgranocchiare qualcosa al bancone prima di passare a tavola, per esempio il prosciutto iberico o la soppressata con pepe nero e spezie. Potrete poi lasciarvi tentare da una zuppa o da un'insalata prima di assaggiare il polpo alla spagnola con patate dolci e peperoncino o qualcosa di più abbondante come lo spezzatino di astice basco con patate e salsa al vino bianco.

    Da sapere

    Questa struttura appartiene ad André Balazs, proprietario anche di altri hotel, i più stravaganti e innovativi degli Stati Uniti, tra cui gli altri tre Standard (a Miami, Los Angeles e Hollywood) e il Mercer. È inoltre diventata l'attrazione principale della zona fin dalla sua apertura, avvenuta a gennaio 2009, e attira gli sguardi dei passanti che percorrono la High Line, che strizzano gli occhi per tentare di scorgere i clienti che si esibiscono dietro alle vetrate. L'edificio è stato disegnato da Todd Schliemann e gli interni sono il frutto della collaborazione tra il creatore delle scenografie hollywoodiane Shawn Hausman e lo studio newyorkese Roman and Williams.
    Il personale dell'hotel, giovane, è costituito da artisti (musicisti, scrittori, etc.), così è più vicino alla clientela. The Standard, in effetti, desidera talmente tanto conservare questa cultura dell'arte che sul modulo che devono riempire gli aspiranti candidati al lavoro, è specificato che non è necessaria nessuna esperienza nell'industria alberghiera. E grazie a questa scelta si è formato uno staff davvero gradevole.

    Attrezzatura

    • Parcheggio
    • Accesso disabili
    • Ristoranti
    • Internet
    • Aria condizionata
    • Sport

      fitness

    • Animali ammessi
    • Camere non fumatori
    • Sala riunioni

    i vantaggi

    • L'architettura
    • Il design
    • Le vedute
    • La posizione
    • Il personale
    • I ristoranti

    gli svantaggi

    • La mancanza di privacy nei bagni

    I pareri dei viaggiatori sull'hotel

    • Voto Globale nc/10
    Hotel vicino a New York
    • Arlington Arlington Arlington
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.68
      • Posizione 6.87

      Non aspettatevi assolutamente un albergo di lusso. L'Arlington è un hotel molto semplice, senza tante infrastrutture, ma pulito e in un'ottima posizione, vicino al limite orientale del quartiere di Chelsea. Atmosfera da "backpacker" (viaggiatore con lo zaino in spalla).

      Da
      vedere l'offerta
    • New Yorker New Yorker New Yorker
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.06
      • Posizione 7.46

      Situato vicino al Madison Square Garden, il New Yorker è un'ottima sistemazione temporanea nel cuore di Midtown West. Recentemente ristrutturato, l'hotel ha una ricettività con un buon rapporto qualità/prezzo e ospita un grande negozio di specialità gastronomiche e un ristorante aperto 24 ore su 24.

      Da
      vedere l'offerta
    • Washington Square Washington Square Washington Square
      • Easyopinioni 7.00
      • Valutare il prezzo 6.97
      • Posizione 4.56

      Un piccolo hotel delizioso che offre calma e comfort nel bel mezzo di Greenwich Village, a pochi passi da Soho e dalle migliori discoteche di jazz della metropoli.

      Da
      vedere l'offerta
    • The Greenwich Hotel The Greenwich Hotel The Greenwich Hotel
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.19
      • Posizione 4.29

      Nel cuore della città che non dorme mai, non è male ritrovarsi la sera in un hotel relax. Immerso in una luce rilassante, il Greenwich hotel sfugge alle tradizionali catalogazioni alberghiere: borderline fra un servizio tradizionale e una dimensione senza tempo come puo' esserlo un hotel d'atmosfera, prezioso come un hotel boutique, affscinante come un hotel charme, il Greenwich è una creazione tipica e originale ad un tempo.

      Più di un semplice hotel, il Greenwich è la trasposizione in strutture e servizi di tutte le passioni ed emozioni del suo proprietario, Robert de Niro, gran viaggiatore nonché appassionato un po' di tutte le arti. Non per niente, della settima ne ha fatto la sua professione!

      Da
      vedere l'offerta
    • Soho House Soho House Soho House
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.34
      • Posizione 4.33

      Il Soho House non potrebbe essere in un quartiere di New York se non in quello di Meatpacking District, altrimenti non sarebbe la stessa cosa... È uno dei due membri americani del gruppo Soho House: come i suoi omonimi, si tratta quindi innanzi tutto di un club privato con camere. Di conseguenza è un posto esclusivo, anche più che nella maggior parte delle altre città e questo influisce negativamente sull'esperienza che si vive in questa struttura. Detto questo, l'albergo consente di entrare in questo mondo elitario senza dover pagare un'iscrizione. Le camere sono tra le più originali della città, ma non piaceranno per forza a tutti; noi però le adoriamo per la loro audacia e per gli accessori di prima scelta. L'accesso al club privato è un vero privilegio, come l'ingresso alla piscina, situata sul tetto, e la posizione ricercata dell'hotel. Le coppie, le famiglie e gli amici apprezzeranno tutti il Soho House e le sue infrastrutture (dietro il pagamento di una certa cifra), finché terranno in mente che si tratta di un club privato che possiede solo poche camere.

      Da
      vedere l'offerta
    • The Mercer The Mercer The Mercer
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.32
      • Posizione 4.86

      Grazie a tutte le persone che sono all'origine del Mercer, non c'è da stupirsi che quest'ultimo riscuota un tale successo: l'hotel è di proprietà di André Balazs (che detiene anche lo Standard), ed è stato disegnato in parte da Christian Liaigre. Egli possiede anche un ristorante Jean Georges (come il Mark). Con una tale collaborazione e in un simile quartiere, non c'è da sorprendersi che l'hotel sia divenuto un riparo per l'élite e per le celebrità e il luogo di SoHo nel quale occorre essere visti. Le camere in stile loft, anche se in molti caso sono decisamente più piccole di quanto ci si potrebbe aspettare, sono arredate in modo neutro ma sofisticato e sono particolarmente luminose. L'affascinante personale è incredibilmente umile e lo stesso luogo si mostra più discreto rispetto ad altre strutture di tipo simile, grazie al numero limitato di camere. L'hotel manca di infrastrutture, ma dispone del necessario per soddisfare le esigenze della maggior parte dei clienti, che si tratti di gruppi di amici, di coppie o di famiglie.

      Da
      vedere l'offerta
    • Ace Ace Ace
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.31
      • Posizione 7.86

      Il proprietario Alex Calderwood afferma che non gli interessa essere alla moda, egli desiderava semplicemente fare del posto un classico istantaneo; è riuscito in entrambi gli scopi, che gli piaccia o meno. L'Ace è uno degli alberghi più originali, innovativi e ispirati che vedrete a New York, e anche altrove; si tratta di un capolavoro dal piano terra fino in cima che attirerà i giramondo, i gruppi di amici e le coppie. Ogni dettaglio, senza eccezioni, è stato pensato con cura, a cominciare dal nome stesso dell'hotel (vedere la rubrica "Da sapere") e fino alla fodera dell'asse da stiro. Un modo di fare naturale e spensierato sembra essere la caratteristica dominante dell'albergo, come potrete constatare dai facchini un po' troppo alla mano o recandovi ai bagni pubblici con scarico automatico. In effetti, come indicato dalla citazione nelle scale che conducono dalla hall ai bagni in questione: "Andrà tutto bene".

      Da
      vedere l'offerta
    • The Maritime The Maritime The Maritime
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.32
      • Posizione 4.58

      Altro risultato della collaborazione tra Eric Goode e Sean MacPherson, il Maritime è uno dei nostri hotel preferiti di New York, ed è senza dubbio il più originale e il più curato. Come suggerisce il nome della struttura, il suo tema è il mare, ma quest'ultimo non è di cattivo gusto come tante stazioni balneari europee. Qui, grazie all'aiuto e all'ispirazione di famosi designer, il duo ha creato un luogo elegante, sofisticato e seducente nel quale soggiornare in occasione di un passaggio nella città che non dorme mai. Situato in un quartiere alla moda di New York, questo hotel è più adatto alle giovani coppie che a qualsiasi altro tipo di cliente, anche se i suoi ristoranti, bar e discoteca di prima scelta possono ugualmente attrarre un'altra tipologia di clientela.

      Da
      vedere l'offerta
    Migliori hotel New York
    • The Mark New York The Mark New York The Mark New York
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.47
      • Posizione 4.26

      Un hotel discreto e elegante, dall'arredamento classico e dalle prestazioni di alta qualità, servito da personale competente e altamente qualificato.

      Da
      vedere l'offerta
    • The Pierre The Pierre The Pierre
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.45
      • Posizione 6.24

      Dopo quasi 72 anni di onorata carriera, l'hotel Le Pierre si impone come uno dei più grandi alberghi newyorkesi ed è stato premiato molte volte dagli specialisti internazionali. Questo edificio dall'aspetto antico offre servizi le cui radici sono ben ancorate al XXI secolo.

      Da
      vedere l'offerta
    • The London NYC The London NYC The London NYC
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.44
      • Posizione 8.63

      Se il London NYC fosse stato una persona, sarebbe stata indubbiamente sicura di se, elegante, modesta e felice in quanto avrebbe saputo che non avrebbe mai fatto parte interamente dell'elite, ma in qualsiasi caso, chi lo vorrebbe? La struttura possiede infatti tutti i punti forti di un hotel di lusso cinque stelle famoso, come il Pierre o il Four Seasons, con un più un tocco di lusso moderno, ma senza i prezzi corrispondenti. Anche se questo hotel esiste solamente da tre anni, si presenta come una concreta alternativa alle principali strutture alberghiere e come un hotel abbordabile di migliore qualità rispetto alle grandi catene alberghiere. Gode di una posizione perfetta con uno degli arredi più eleganti tra quelli che abbiamo visto a New York e di un ristorante diretto dal celebre chef scozzese Gordon Ramsay. E' uno dei nostri hotel preferiti!

      Da
      vedere l'offerta
    • The New York Palace The New York Palace The New York Palace
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.42
      • Posizione 8.54

      Il nome parla da solo. Se a New York c'è un hotel che può chiamarsi "palace", è senza dubbio questo. Non appena entrati sentirete di trovarvi in un luogo veramente speciale. Le camere sono tra le più sontuose che abbiamo visto, i panorami sono incredibili, possiede un ristorante stellato, una palestra e una spa di lusso, per non parlare della sua storia affascinante. Vi raccomandiamo vivamente questa superba struttura che gode di una posizione ideale per qualsiasi tipo di cliente, qualunque sia il motivo del suo soggiorno. E se non ci credete provate a chiederlo a una persona che ha soggiornato qui, non abbiamo mai sentito alcun commento negativo!

      Da
      vedere l'offerta
    • JW Marriott Essex House JW Marriott Essex House JW Marriott Essex House
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.39
      • Posizione 6.99

      Viaggiate nel tempo e tornate al 1930 grazie al Jumeirah Essex House. Un tempo il grattacielo più alto di New York, questo simbolo di Art Déco, inaugurato lo stesso anno dell'Empire State Building, è stato ristrutturato nel 2007 dopo essere stato acquistato dal gruppo alberghiero con sede a Dubai, e non è mai stato così bello. Da qualunque punto lo osserviate, l'hotel ha un aspetto elegante ed è semplicemente immenso: camere meravigliose, una posizione privilegiata, un ristorante raffinato e un personale intelligente. Ve lo raccomandiamo caldamente, qualunque tipo di viaggiatore siate e qualunque sia il motivo che vi ha condotto a New York.

      Da
      vedere l'offerta
    • The Lowell The Lowell The Lowell
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.36
      • Posizione 5.62

      Questo hotel distinto si trova all'interno di un quartiere che non è da meno. Si tratta di una struttura piuttosto piccola rispetto a quanto siamo soliti vedere a New York, tanto chic quanto un hotel europeo, dalla porta d'ingresso alla palestra, in qualsiasi punto. Il Lowell, dotato di una storia ricca (lo stesso vale per i mobili, le antichità e gli oggetti d'arte che lo occupano) dispone ugualmente di tutte le infrastrutture moderne che ci si può aspettare da un hotel di questa categoria. Ciascun dettaglio è stato minuziosamente studiato e se siete in grado di trovare un qualsiasi difetto, tanto di cappello! Le coppie o le famiglie poco numerose troveranno il Lowell estremamente confortevole e in una posizione ideale; offre infatti i migliori servizi nonché un personale estremamente competente. Un grande OK da parte di easyvoyage.fr!

      Da
      vedere l'offerta
    • Soho House Soho House Soho House
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.34
      • Posizione 4.33

      Il Soho House non potrebbe essere in un quartiere di New York se non in quello di Meatpacking District, altrimenti non sarebbe la stessa cosa... È uno dei due membri americani del gruppo Soho House: come i suoi omonimi, si tratta quindi innanzi tutto di un club privato con camere. Di conseguenza è un posto esclusivo, anche più che nella maggior parte delle altre città e questo influisce negativamente sull'esperienza che si vive in questa struttura. Detto questo, l'albergo consente di entrare in questo mondo elitario senza dover pagare un'iscrizione. Le camere sono tra le più originali della città, ma non piaceranno per forza a tutti; noi però le adoriamo per la loro audacia e per gli accessori di prima scelta. L'accesso al club privato è un vero privilegio, come l'ingresso alla piscina, situata sul tetto, e la posizione ricercata dell'hotel. Le coppie, le famiglie e gli amici apprezzeranno tutti il Soho House e le sue infrastrutture (dietro il pagamento di una certa cifra), finché terranno in mente che si tratta di un club privato che possiede solo poche camere.

      Da
      vedere l'offerta
    • Kimberly Kimberly Kimberly
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.34
      • Posizione 8.12

      Hotel fondamentale a New York, il Kimberly si rivolge in particolar modo a una clientela dai gusti tradizionali ed è principalmente costituito da suite. In stile europeo, l'hotel risale al XIX secolo: la sua grandezza lo ha reso uno dei preferiti dai dignitari e dagli uomini d'affari stranieri che soggiornano in città per periodi di tempo prolungati. L'hotel mixa vecchio e il nuovo in modi differenti, per esempio introducendo dotazioni moderne all'interno delle camere dall'arredo antico (per non dire fuori moda). Gode di una posizione molto favorevole, le sue camere sono spaziose ed ospita il Nikki, una discoteca di tendenza. Questa struttura è adatta a qualsiasi tipo di clientela, sia in termini di alloggi che di prezzi. Se non volete rischiare con un hotel recente e alla moda, spesso a discapito dello spazio o dei servizi, il Kimberly è la soluzione che fa per voi.

      Da
      vedere l'offerta