• Connettiti
Hotel The Mercer Hotel 4 stelle
Easyesperti
147 Mercer St, at Prince St, New York New York, Stati Uniti -
Guarda la mappa
Paola Kim Simonelli Capo rubrica

Grazie a tutte le persone che sono all'origine del Mercer, non c'è da stupirsi che quest'ultimo riscuota un tale successo: l'hotel è di proprietà di André Balazs (che detiene anche lo Standard), ed è stato disegnato in parte da Christian Liaigre. Egli possiede anche un ristorante Jean Georges (come il Mark). Con una tale collaborazione e in un simile quartiere, non c'è da sorprendersi che l'hotel sia divenuto un riparo per l'élite e per le celebrità e il luogo di SoHo nel quale occorre essere visti. Le camere in stile loft, anche se in molti caso sono decisamente più piccole di quanto ci si potrebbe aspettare, sono arredate in modo neutro ma sofisticato e sono particolarmente luminose. L'affascinante personale è incredibilmente umile e lo stesso luogo si mostra più discreto rispetto ad altre strutture di tipo simile, grazie al numero limitato di camere. L'hotel manca di infrastrutture, ma dispone del necessario per soddisfare le esigenze della maggior parte dei clienti, che si tratti di gruppi di amici, di coppie o di famiglie.

+
  • Famiglia
  • Standard internazionale
  • Bella esposizione
  • Gastronomia
  • Fascino
  • Cuore
  • Volo
    Confronta tutte le tariffe

    Prezzo a notte - Trova in 45 partner
    • - booking.com - Vedi i prezzi
    • - AccorHotels.com - Vedi i prezzi
    • - AsiaTravel.com - Vedi i prezzi
    • - Amoma - Vedi i prezzi
    • - Ctrip.com - Vedi i prezzi
    • - Ebookers - Vedi i prezzi
    • - Elvoline - Vedi i prezzi
    • - Expedia - Vedi i prezzi
    • - Site officiel de l'hotel - Vedi i prezzi
    • - Getaroom - Vedi i prezzi
    • - Hanatour - Vedi i prezzi
    • - HappyRooms - Vedi i prezzi
    • - Hilton.com - Vedi i prezzi
    • - Homestay.com - Vedi i prezzi
    • - Hotel.info - Vedi i prezzi
    • - Hotelius - Vedi i prezzi
    • - Hotelnjoy - Vedi i prezzi
    • - Hotelpass - Vedi i prezzi
    • - HotelJoin - Vedi i prezzi
    • - Hotelopia - Vedi i prezzi
    • - Hotell.no - Vedi i prezzi
    • - Superbreak - Vedi i prezzi
    • - Hotels.com - Vedi i prezzi
    • - HotelsClick.com - Vedi i prezzi
    • - HotelTravel - Vedi i prezzi
    • - Hotelquickly - Vedi i prezzi
    • - Hotusa - Vedi i prezzi
    • - Jalan - Vedi i prezzi
    • - Lastminute.com - Vedi i prezzi
    • - Laterooms - Vedi i prezzi
    • - Otel - Vedi i prezzi
    • - Ostrovok - Vedi i prezzi
    • - Ozon Travel - Vedi i prezzi
    • - Prestigia - Vedi i prezzi
    • - Rumbo BravoFly Volagratis - Vedi i prezzi
    • - Rakuten - Vedi i prezzi
    • - Reserver avec l?hotel - Vedi i prezzi
    • - Sembo - Vedi i prezzi
    • - Skoosh - Vedi i prezzi
    • - TravelClick - Vedi i prezzi
    • - Travelocity - Vedi i prezzi
    • - Voyage SNCF - Vedi i prezzi
    • - Yanolja - Vedi i prezzi
    • - ZenHotels HC - Vedi i prezzi
    • - Agoda - Vedi i prezzi
    Vedi altri prodotti

    Posizione 4.86 /10

    Il Mercer è situato sull'omonima strada. L'hotel è situato nel quartiere SoHo di Manhattan che in fin dei conti risulta molto piacevole, anche se, in qualità di turista, le cose che vorrete vedere, specialmente se si tratta di una prima visita, si trovano più verso il centro. Con TriBeCa, ospita i bohémien facoltosi e i loro negozi, ristoranti e bar. Se avete tempo, vi consigliamo anche i quartieri circostanti di West Village e Lower Eastside. Ma se siete interessati all'agitazione della grande mela, dovrete prendere la metropolitana presso una delle cinque stazioni che circondano l'hotel. L'aeroporto JFK dista 30 km, il La Guardia 16 km e il Newark 21 km.

    Alloggio 8.95 /10

    Il concetto delle camere del Mercer è rappresentato dal fatto che i clienti devono avere l'impressione di soggiornare all'interno di un loft newyorkese. Anche se le camere non sono spaziose come un vero e proprio loft, possiedono soffitti alti e godono di molta luce naturale. Le camere standard sono abbastanza piccole, la Mercer non è ben allestita, è difficile trascinare la propria valigia tra il letto e il mobile sul quale è appoggiato il televisore. Le prime categorie sono molto simili e dispongono delle medesime dotazioni, solamente le loro dimensioni, la vista (cortile o Rue Mercer) e la presenza o meno di una vasca variano. Il colore dominante è il bianco, o il bianco ghiaccio, interrotto unicamente dal colore marrone del tappeto e dal tavolo di legno ovale sul quale è sistemato un vassoio di frutta al momento del vostro arrivo. La camera è dotata di diversi mobili, come due comodini, un divano e delle poltrone in pelle disposte intorno al tavolo ovale. Il letto è coperto da lenzuola di cotone egiziano mentre, di fronte, all'interno di uno degli armadi, troverete un minibar e degli stuzzichini nonché delle bottigliette mignon e il televisore a schermo piatto. Nell'armadio troverete inoltre gli accappatoi (fatti su misura e che potrete acquistare), delle pantofole e una cassaforte, mentre un ferro e un asse da stiro sono disponibili su richiesta.
    Le altre dotazioni comprendono una stazione iPod, delle casse Bose, un lettore DVD e l'accesso gratuito alla collezione di CD e DVD dell'hotel. Il bagno in marmo bianco è un po' stretto ma è dotato di una doccia all'italiana, di un carrello per gli asciugamani e di prodotti di bellezza marcati FACE di Stoccolma. Le suite sono divise in diverse categorie ma le tre più grandi sono rappresentate semplicemente dall'unione di due camere più piccole. Le suite Loft sono tutte situate all'ultimo piano dell'hotel (il sesto) e dispongono di un angolo sala da pranzo, un guardaroba, una vasca per due persone e talvolta un camino. La suite Courtyard possiede invece un cucinotto mentre la suite Penthouse ha in più solamente la vista sulla Rue Mercer.

    Infrastrutture 8.70 /10

    Dal momento che la storia di questo antico magazzino non era certo glamour, l'ultima cosa che si aspettava di trovare all'interno di questo edificio in pietre rosse privo di fascino all'angolo di una via di SoHo è uno degli hotel più alla moda di New York. Ma è proprio questo che conferisce fascino a questa struttura permettendogli al contempo di restare abbastanza discreta. La hall disegnata da Christian Liaigre è uno spazio accogliente con un angolo salotto sulla destra, composto da poltrone in pelle lilla e divanetti bassi che sembrano risalire agli anni 70', il tutto disposto intorno a un tappeto orientale. Sulla parete accanto si trova la biblioteca della hall nella quale i clienti possono servirsi. Dietro, attraverso un foro all'interno della falsa parete in mattoni e arredata con colonne illuminate dall'alto, si trova la reception che, al momento della nostra visita, era gestita da tre giovani ragazze affascinanti che si mostravano servizievoli e naturali sia con noi che con gli altri clienti. Sul lato opposto della hall è allestito un altro salone che serve per accogliere le persone in caso di eccessiva affluenza all'interno della caffetteria situata dietro la vetrata. Un grande totem troneggia in questa metà del locale e una magnifica lampada a forma di scafo d'imbarcazione orna il soffitto, dietro il finto muro di mattoni sulla sinistra.
    Mentre la hall è decisamente riuscita, il resto dell'hotel è un'alternanza di successi e insuccessi. I corridoi sono ricoperti da parquet eleganti protetti da una moquette color malva con un ricamo bianco al centro. All'estremità di ciascun corridoio una parte della parete e del soffitto è dipinta di un colore diverso, a separare in qualche modo l'ultima camera del piano dalle altre. Alcune idee sono interessanti, come gli specchi che s'inclinano contro le pareti dei corridoi e l'impiego di chiavi al posto di carte magnetiche per accedere alle camere. In compenso gli ascensori sono stranamente ricoperti da un materiale a buon mercato che somiglia a una spazzola e l'hotel non dispone delle stesse infrastrutture dei suoi concorrenti. Per esempio non troverete la palestra, né la spa (anche se è possibile ricevere dei trattamenti all'interno della propria camera e dei pass gratuiti per l'Equinox, situato all'angolo della strada), e non troverete neanche un vero e proprio business center. Potete noleggiare dei computer portatili e uno di questi può essere utilizzato liberamente alla reception ma non esiste alcuno spazio tranquillo nel quale lavorare. La struttura in compenso si caratterizza per una pulizia impeccabile ed è in perfetto stato e, a livello generale, dà l'impressione di essere un luogo gradevole, che vi troviate nella hall, nella caffetteria o nel ristorante (vedere "Cibo e bevande").

    Ristoranti 9.70 /10

    Uno dei principali punti forti dell'hotel è rappresentato dalla sua struttura Jean Georges su due livelli, il Mercer Kitchen, con al piano rialzato una caffetteria adiacente alla hall e un ristorante al piano inferiore. Il primo ospita una sala luminosa di 40 posti che è sempre piena di clienti e di residenti del quartiere e nella quale è possibile ordinare dei piatti dal menu principale. La seconda sala è rappresentata da uno spazio interessante il cui soffitto è composto da volte in mattoni e vetro che lascia percepire il piano di sopra; noterete anche le tubazioni originali dell'edificio affiorano dalle pareti in mattoni. I posti a sedere assumono la forma di sedie standard personalizzate con una "M" sul retro, divanetti o cabine semicircolari all'interno delle alcove situate in una posizione più rientrante rispetto al locale principale. Un bar specializzato nei frutti di mare presenta diverse creature del mare sul ghiaccio e una cucina aperta proprio accanto alla sala da pranzo comune in fondo al ristorante.
    Il Kitchen serve colazione, brunch, pranzo e cena. Il menu della prima colazione è una combinazione tra prima colazione continentale e dei piatti caldi, mentre il menu del brunch sembra essere piuttosto allettante. Gli antipasti comprendono un carpaccio di branzino nero al limone verde, al coriandolo e alla menta e un'insalata di gamberi stufati all'avocado, con funghi e alla vinaigrette di champagne. I piatti principali sono composti da omelette nonché piatti più abbondanti come pizza al tonno e al wasabi o vivaneau rosso saltato con ravioli di patate dolci e brodo di spezie aromatiche. Il menu della cena comprende gli stessi antipasti mentre i piatti principali vi invitano a gustare in particolar modo pizza, aragosta alla brace e cotolette di agnello alla griglia.

    Da sapere

    L'edificio che attualmente ospita il Mercer, un tempo era un magazzino, in un quartiere che all'epoca non era certo alla moda. Al fine di rendere omaggio alla sua precedente funzione, alcune camere si caratterizzano per pareti in mattoni rossi. Gli abitanti del quartiere generalmente amano gli animali e l'hotel non ha avuto altra scelta che accogliere questi ultimi come i benvenuti. I clienti possono viziare i loro cani con dei giocattoli e dei cestini, disponibili alla reception che noleggia anche una Nintendo Wii o una Xboz se vi piace il genere. Si noti che l'hotel è un omologo del Chateau Marmont di Hollywood.

    Attrezzatura

    • Parcheggio
    • Accesso disabili
    • Ristoranti
    • Internet
    • Aria condizionata
    • Sport

      fitness

    • Animali ammessi
    • Cassaforte
    • Camere non fumatori

    i vantaggi

    • Il design e l'arredamento.
    • Il ristorante Jean Georges.
    • L'atmosfera rilassante malgrado l'esclusività.
    • Il wi-fi gratuito.
    • Il Pass gratuito per la palestra Equinox.

    gli svantaggi

    • L'assenza del centro benessere.

    I pareri dei viaggiatori sull'hotel

    • Voto Globale nc/10
    Hotel vicino a New York
    • Washington Square Washington Square Washington Square
      • Easyopinioni 7.00
      • Valutare il prezzo 6.97
      • Posizione 4.56

      Un piccolo hotel delizioso che offre calma e comfort nel bel mezzo di Greenwich Village, a pochi passi da Soho e dalle migliori discoteche di jazz della metropoli.

      Da
      vedere l'offerta
    • The Greenwich Hotel The Greenwich Hotel The Greenwich Hotel
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.19
      • Posizione 4.29

      Nel cuore della città che non dorme mai, non è male ritrovarsi la sera in un hotel relax. Immerso in una luce rilassante, il Greenwich hotel sfugge alle tradizionali catalogazioni alberghiere: borderline fra un servizio tradizionale e una dimensione senza tempo come puo' esserlo un hotel d'atmosfera, prezioso come un hotel boutique, affscinante come un hotel charme, il Greenwich è una creazione tipica e originale ad un tempo.

      Più di un semplice hotel, il Greenwich è la trasposizione in strutture e servizi di tutte le passioni ed emozioni del suo proprietario, Robert de Niro, gran viaggiatore nonché appassionato un po' di tutte le arti. Non per niente, della settima ne ha fatto la sua professione!

      Da
      vedere l'offerta
    • The Standard The Standard The Standard
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.31
      • Posizione 4.03

      L'ironia di questo straordinario albergo che risponde al nome di The Standard si esprime attraverso il logo sottosopra, come se volesse invertire l'ordine stabilito (ed è proprio così). Qui tutto è notevole e sorprendente, dall'architettura al modo in cui l'hotel sceglie il personale. A cavallo della High Line, aperta recentemente, in quello che di sicuro è il quartiere più trendy della città, The Standard è un punto di riferimento in una zona in cui gli alberghi cercano da anni di sorpassarsi a vicenda. Questo possiede le camere più innovative, offre vedute semplicemente spettacolari e propone bar e ristoranti che attirano una clientela molto chic. L'hotel dimostra che il personale giovane, affascinante e talentuoso non è per forza pretenzioso. The Standard, destinato principalmente agli amanti dell'arte, non si rivolge affatto alle famiglie. Sarà difficile nei prossimi anni detronizzare questo re degli alberghi del Meatpacking District.

      Da
      vedere l'offerta
    • Soho House Soho House Soho House
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.34
      • Posizione 4.33

      Il Soho House non potrebbe essere in un quartiere di New York se non in quello di Meatpacking District, altrimenti non sarebbe la stessa cosa... È uno dei due membri americani del gruppo Soho House: come i suoi omonimi, si tratta quindi innanzi tutto di un club privato con camere. Di conseguenza è un posto esclusivo, anche più che nella maggior parte delle altre città e questo influisce negativamente sull'esperienza che si vive in questa struttura. Detto questo, l'albergo consente di entrare in questo mondo elitario senza dover pagare un'iscrizione. Le camere sono tra le più originali della città, ma non piaceranno per forza a tutti; noi però le adoriamo per la loro audacia e per gli accessori di prima scelta. L'accesso al club privato è un vero privilegio, come l'ingresso alla piscina, situata sul tetto, e la posizione ricercata dell'hotel. Le coppie, le famiglie e gli amici apprezzeranno tutti il Soho House e le sue infrastrutture (dietro il pagamento di una certa cifra), finché terranno in mente che si tratta di un club privato che possiede solo poche camere.

      Da
      vedere l'offerta
    • The Bowery The Bowery The Bowery
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.22
      • Posizione 5.03

      Il Bowery somiglia alla versione gigante di una costruzione di Lego fatta da un bambino: nasconde infatti tutti gli altri edifici che si trovano sull'omonima strada. Ma non s'impone su questa strada unicamente per la sua facciata ma anche per le sue camere principesche, per il suo arredo degno di un re e per le viste sensazionali sul suo regno, non vi è certamente nulla di simile a New York. La sua posizione, più alla moda che strategica, la sua atmosfera intima e il suo eccellente ristorante (aperto per la cena) ne fanno un nido perfetto per le coppie alla ricerca del romanticismo. Lo consigliamo vivamente!

      Da
      vedere l'offerta
    • On Rivington On Rivington On Rivington
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.16
      • Posizione 5.09

      Piuttosto insolita per il Lower East Side, questa torre di vetro s'innalza, al di sopra dei suoi vicini, con i suoi mattoni di sei piani, più tradizionali, risalenti al XIX secolo. Se vi fate impressionare dagli esterni, allora gli interni vi stupiranno ancor di più: molti ambienti dell'albergo sono infatti stati realizzati da grandi nomi del design. Tratti essenziali, design raffinato e una semplicità ingegnosa: ecco cosa rende questo Hotel on Rivington una delle strutture più alla moda del Lower East Side, se non addirittura di New York. Le camere sono grandi e luminose, è presente un rinomato ristorante e si gode di splendide vedute. Il suo lato negativo, come quello dell'hotel The Muse, è costituito dal personale. Si tratta di una struttura destinata principalmente alle coppie e meno adatta alle famiglie, anche se i bambini sono comunque i benvenuti.

      Da
      vedere l'offerta
    • Gramercy Park Hotel Gramercy Park Hotel Gramercy Park Hotel
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.26
      • Posizione 5.36

      "È veramente qualcosa di unico. È un cambiamento radicale per me, è diverso da qualsiasi cosa abbia fatto in precedenza e spero che diventi un giorno un prototipo nel settore alberghiero come è avvenuto per il mio primo hotel 25 anni fa". Ecco come Ian Schrager, il geniale artefice del progetto, riassume il Gramercy Park Hotel (GPH) e, sinceramente, non vediamo perché dovremmo contraddirlo. Si tratta senza alcun dubbio dell'albergo meglio riuscito che abbiamo visitato: design mozzafiato, rifiniture molto ricercate, personale all'ultima moda, una ricca storia e uno dei bar più esclusivi della città. Aggiungete a tutto questo delle infrastrutture della migliore qualità, dei piatti provenienti da un rinomato ristorante e un accesso all'unico parco privato di New York: otterrete l'hotel GPH, al di sopra di ogni categoria. Non vi sorprenderà sapere che questo tipo di esperienza non è regalata, ma se desiderate trascorrere un soggiorno indimenticabile a New York, perché spendere altrove i vostri soldi?

      Da
      vedere l'offerta
    • The Maritime The Maritime The Maritime
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.32
      • Posizione 4.58

      Altro risultato della collaborazione tra Eric Goode e Sean MacPherson, il Maritime è uno dei nostri hotel preferiti di New York, ed è senza dubbio il più originale e il più curato. Come suggerisce il nome della struttura, il suo tema è il mare, ma quest'ultimo non è di cattivo gusto come tante stazioni balneari europee. Qui, grazie all'aiuto e all'ispirazione di famosi designer, il duo ha creato un luogo elegante, sofisticato e seducente nel quale soggiornare in occasione di un passaggio nella città che non dorme mai. Situato in un quartiere alla moda di New York, questo hotel è più adatto alle giovani coppie che a qualsiasi altro tipo di cliente, anche se i suoi ristoranti, bar e discoteca di prima scelta possono ugualmente attrarre un'altra tipologia di clientela.

      Da
      vedere l'offerta
    Migliori hotel New York
    • The Mark New York The Mark New York The Mark New York
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.47
      • Posizione 4.26

      Un hotel discreto e elegante, dall'arredamento classico e dalle prestazioni di alta qualità, servito da personale competente e altamente qualificato.

      Da
      vedere l'offerta
    • The Pierre The Pierre The Pierre
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.45
      • Posizione 6.24

      Dopo quasi 72 anni di onorata carriera, l'hotel Le Pierre si impone come uno dei più grandi alberghi newyorkesi ed è stato premiato molte volte dagli specialisti internazionali. Questo edificio dall'aspetto antico offre servizi le cui radici sono ben ancorate al XXI secolo.

      Da
      vedere l'offerta
    • The London NYC The London NYC The London NYC
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.44
      • Posizione 8.63

      Se il London NYC fosse stato una persona, sarebbe stata indubbiamente sicura di se, elegante, modesta e felice in quanto avrebbe saputo che non avrebbe mai fatto parte interamente dell'elite, ma in qualsiasi caso, chi lo vorrebbe? La struttura possiede infatti tutti i punti forti di un hotel di lusso cinque stelle famoso, come il Pierre o il Four Seasons, con un più un tocco di lusso moderno, ma senza i prezzi corrispondenti. Anche se questo hotel esiste solamente da tre anni, si presenta come una concreta alternativa alle principali strutture alberghiere e come un hotel abbordabile di migliore qualità rispetto alle grandi catene alberghiere. Gode di una posizione perfetta con uno degli arredi più eleganti tra quelli che abbiamo visto a New York e di un ristorante diretto dal celebre chef scozzese Gordon Ramsay. E' uno dei nostri hotel preferiti!

      Da
      vedere l'offerta
    • The New York Palace The New York Palace The New York Palace
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.42
      • Posizione 8.54

      Il nome parla da solo. Se a New York c'è un hotel che può chiamarsi "palace", è senza dubbio questo. Non appena entrati sentirete di trovarvi in un luogo veramente speciale. Le camere sono tra le più sontuose che abbiamo visto, i panorami sono incredibili, possiede un ristorante stellato, una palestra e una spa di lusso, per non parlare della sua storia affascinante. Vi raccomandiamo vivamente questa superba struttura che gode di una posizione ideale per qualsiasi tipo di cliente, qualunque sia il motivo del suo soggiorno. E se non ci credete provate a chiederlo a una persona che ha soggiornato qui, non abbiamo mai sentito alcun commento negativo!

      Da
      vedere l'offerta
    • JW Marriott Essex House JW Marriott Essex House JW Marriott Essex House
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.39
      • Posizione 6.99

      Viaggiate nel tempo e tornate al 1930 grazie al Jumeirah Essex House. Un tempo il grattacielo più alto di New York, questo simbolo di Art Déco, inaugurato lo stesso anno dell'Empire State Building, è stato ristrutturato nel 2007 dopo essere stato acquistato dal gruppo alberghiero con sede a Dubai, e non è mai stato così bello. Da qualunque punto lo osserviate, l'hotel ha un aspetto elegante ed è semplicemente immenso: camere meravigliose, una posizione privilegiata, un ristorante raffinato e un personale intelligente. Ve lo raccomandiamo caldamente, qualunque tipo di viaggiatore siate e qualunque sia il motivo che vi ha condotto a New York.

      Da
      vedere l'offerta
    • The Lowell The Lowell The Lowell
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.36
      • Posizione 5.62

      Questo hotel distinto si trova all'interno di un quartiere che non è da meno. Si tratta di una struttura piuttosto piccola rispetto a quanto siamo soliti vedere a New York, tanto chic quanto un hotel europeo, dalla porta d'ingresso alla palestra, in qualsiasi punto. Il Lowell, dotato di una storia ricca (lo stesso vale per i mobili, le antichità e gli oggetti d'arte che lo occupano) dispone ugualmente di tutte le infrastrutture moderne che ci si può aspettare da un hotel di questa categoria. Ciascun dettaglio è stato minuziosamente studiato e se siete in grado di trovare un qualsiasi difetto, tanto di cappello! Le coppie o le famiglie poco numerose troveranno il Lowell estremamente confortevole e in una posizione ideale; offre infatti i migliori servizi nonché un personale estremamente competente. Un grande OK da parte di easyvoyage.fr!

      Da
      vedere l'offerta
    • Kimberly Kimberly Kimberly
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.34
      • Posizione 8.12

      Hotel fondamentale a New York, il Kimberly si rivolge in particolar modo a una clientela dai gusti tradizionali ed è principalmente costituito da suite. In stile europeo, l'hotel risale al XIX secolo: la sua grandezza lo ha reso uno dei preferiti dai dignitari e dagli uomini d'affari stranieri che soggiornano in città per periodi di tempo prolungati. L'hotel mixa vecchio e il nuovo in modi differenti, per esempio introducendo dotazioni moderne all'interno delle camere dall'arredo antico (per non dire fuori moda). Gode di una posizione molto favorevole, le sue camere sono spaziose ed ospita il Nikki, una discoteca di tendenza. Questa struttura è adatta a qualsiasi tipo di clientela, sia in termini di alloggi che di prezzi. Se non volete rischiare con un hotel recente e alla moda, spesso a discapito dello spazio o dei servizi, il Kimberly è la soluzione che fa per voi.

      Da
      vedere l'offerta
    • Soho House Soho House Soho House
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.34
      • Posizione 4.33

      Il Soho House non potrebbe essere in un quartiere di New York se non in quello di Meatpacking District, altrimenti non sarebbe la stessa cosa... È uno dei due membri americani del gruppo Soho House: come i suoi omonimi, si tratta quindi innanzi tutto di un club privato con camere. Di conseguenza è un posto esclusivo, anche più che nella maggior parte delle altre città e questo influisce negativamente sull'esperienza che si vive in questa struttura. Detto questo, l'albergo consente di entrare in questo mondo elitario senza dover pagare un'iscrizione. Le camere sono tra le più originali della città, ma non piaceranno per forza a tutti; noi però le adoriamo per la loro audacia e per gli accessori di prima scelta. L'accesso al club privato è un vero privilegio, come l'ingresso alla piscina, situata sul tetto, e la posizione ricercata dell'hotel. Le coppie, le famiglie e gli amici apprezzeranno tutti il Soho House e le sue infrastrutture (dietro il pagamento di una certa cifra), finché terranno in mente che si tratta di un club privato che possiede solo poche camere.

      Da
      vedere l'offerta