• Connettiti
Hotel Gramercy Park Hotel Hotel 5 stelle
Easyesperti
2 Lexington Avenue, New York 10010 New York, Stati Uniti -
Guarda la mappa
Paola Kim Simonelli Capo rubrica

"È veramente qualcosa di unico. È un cambiamento radicale per me, è diverso da qualsiasi cosa abbia fatto in precedenza e spero che diventi un giorno un prototipo nel settore alberghiero come è avvenuto per il mio primo hotel 25 anni fa". Ecco come Ian Schrager, il geniale artefice del progetto, riassume il Gramercy Park Hotel (GPH) e, sinceramente, non vediamo perché dovremmo contraddirlo. Si tratta senza alcun dubbio dell'albergo meglio riuscito che abbiamo visitato: design mozzafiato, rifiniture molto ricercate, personale all'ultima moda, una ricca storia e uno dei bar più esclusivi della città. Aggiungete a tutto questo delle infrastrutture della migliore qualità, dei piatti provenienti da un rinomato ristorante e un accesso all'unico parco privato di New York: otterrete l'hotel GPH, al di sopra di ogni categoria. Non vi sorprenderà sapere che questo tipo di esperienza non è regalata, ma se desiderate trascorrere un soggiorno indimenticabile a New York, perché spendere altrove i vostri soldi?

+
  • Famiglia
  • Standard internazionale
  • Bella esposizione
  • Gastronomia
  • Fascino
  • Cuore
  • Volo
    • Hotel Gramercy Park Hotel

      Gramercy Park Hotel   -   © James T Murray 2012 / Image courtesy of Design Hotels(tm)

    • Hotel Gramercy Park Hotel

      Gramercy Park Hotel   -   © Jesse David Harris / Image courtesy of Design Hotels(tm)

       
    Confronta tutte le tariffe

    Prezzo a notte - Trova in 45 partner
    • - booking.com - Vedi i prezzi
    • - AccorHotels.com - Vedi i prezzi
    • - AsiaTravel.com - Vedi i prezzi
    • - Amoma - Vedi i prezzi
    • - Ctrip.com - Vedi i prezzi
    • - Ebookers - Vedi i prezzi
    • - Elvoline - Vedi i prezzi
    • - Expedia - Vedi i prezzi
    • - Site officiel de l'hotel - Vedi i prezzi
    • - Getaroom - Vedi i prezzi
    • - Hanatour - Vedi i prezzi
    • - HappyRooms - Vedi i prezzi
    • - Hilton.com - Vedi i prezzi
    • - Homestay.com - Vedi i prezzi
    • - Hotel.info - Vedi i prezzi
    • - Hotelius - Vedi i prezzi
    • - Hotelnjoy - Vedi i prezzi
    • - Hotelpass - Vedi i prezzi
    • - HotelJoin - Vedi i prezzi
    • - Hotelopia - Vedi i prezzi
    • - Hotell.no - Vedi i prezzi
    • - Superbreak - Vedi i prezzi
    • - Hotels.com - Vedi i prezzi
    • - HotelsClick.com - Vedi i prezzi
    • - HotelTravel - Vedi i prezzi
    • - Hotelquickly - Vedi i prezzi
    • - Hotusa - Vedi i prezzi
    • - Jalan - Vedi i prezzi
    • - Lastminute.com - Vedi i prezzi
    • - Laterooms - Vedi i prezzi
    • - Otel - Vedi i prezzi
    • - Ostrovok - Vedi i prezzi
    • - Ozon Travel - Vedi i prezzi
    • - Prestigia - Vedi i prezzi
    • - Rumbo BravoFly Volagratis - Vedi i prezzi
    • - Rakuten - Vedi i prezzi
    • - Reserver avec l?hotel - Vedi i prezzi
    • - Sembo - Vedi i prezzi
    • - Skoosh - Vedi i prezzi
    • - TravelClick - Vedi i prezzi
    • - Travelocity - Vedi i prezzi
    • - Voyage SNCF - Vedi i prezzi
    • - Yanolja - Vedi i prezzi
    • - ZenHotels HC - Vedi i prezzi
    • - Agoda - Vedi i prezzi
    Vedi altri prodotti

    Posizione 5.36 /10

    La struttura si trova in una piazza d'eccezione su Lexington Avenue e sulla 21st Street, che fiancheggia l'unico parco privato di New York, Gramercy Park. Il quartiere è prevalentemente residenziale, ma alcuni luoghi strategici sono vicini: Union Square a sud, per esempio, da dove potrete prendere una delle tante linee della metropolitana. Il sito turistico più vicino all'hotel è probabilmente l'Empire Station sulla 5th Avenue, all'altezza della 34th Street. Per recarvi a Times Square, nei musei e negozi nei dintorni di Central Park dovrete prendere la metropolitana. I nuovi quartieri alla moda rappresentati dal Village e da SoHo, NoHo e NoLIta sono abbastanza vicini, ma è consigliabile andarci con i mezzi di trasporto pubblici. Potete anche prendere la metropolitana alla fermata della 23rd Street, qualche via più a nord, non lontano da Union Square. L'aeroporto JFK dista 29 chilometri, il La Guardia 14 km e il Newark 24 km.

    Alloggio 9.20 /10

    Il GPH propone diverse categorie di camere corrispondenti a uno di questi tre colori di riferimento: verde giada, blu rinascimento o rosa. Potete anche optare per una delle sei suite Gramercy, una più diversa dell'altra. Tutte le camere sono state ideate da Julian Schnabel: e sono dotate di mobili di sua creazione e fatti a mano, o personalizzati da artisti di fama internazionale. La camera Superior, che è la più basilare, misura soltanto 20 m², ma ha gli stessi allestimenti di una stanza di categoria molto superiore. Il letto è ornato da lenzuola italiane di una contestura da 400 e da un plaid. La scrivania è rivestita da cuoio cucito a mano e anche tutte le sedie sono ricamate a mano. I tappeti, importati appositamente, sono tessuti a mano e sono posati su un parquet di quercia. Troverete inoltre una credenza inglese in mogano provvista di un buon assortimento di bevande e stuzzichini, bicchieri Crystalacarte e prodotti personalizzati, nonché una gamma di prodotti di bellezza selezionati dalla rivista "Allure" (per rispecchiare la realtà della varietà di marche). Le pareti sono ornate da fotografie dell'agenzia Magnum, come quelle di Marc Riboud, per esempio. Tutto questo viene completato da un televisore a schermo piatto, un lettore CD/DVD (potete prendere dei DVD in prestito gratuito), una base iPod (possono essere presi in prestito anche degli iPod pre-caricati) e una cassaforte. Altre camere, come la Loft (37 m² circa), comprendono opere ancora più suggestive, quali la sedia bergère di Maarten Baas (designer svedese celebre per i suoi mobili laccati in legno bruciato). Ai piedi del letto è collocato un baule rivestito di pregiato velluto (non apribile), mentre i comodini marocchini e il baule che si trova nell'armadio sono ricoperti da cuoio teso. I bagni dispongono di lavabi in marmo, pannelli di mogano e docce gigantesche oppure di una vasca con tendine di velluto. La suite Park, la più ampia, domina la piazza e dà un'idea delle condizioni in cui può vivere un artista come Schnabel. I mobili includono una sedia a dondolo e, sebbene gli arredi siano in stile piuttosto bohème, questi sono comunque di lusso e vengono messi in risalto dalla grande luminosità della camera. Le sei suite personalizzate possiedono allestimenti quali vasche abbastanza profonde, angoli sala da pranzo e caminetti. "Volevo offrire ai clienti un livello di servizi e di attenzioni dei più lussuosi che, semplicemente, non avrebbero potuto trovare altrove", spiega Schrager. Ancora una volta, missione compiuta.

    Infrastrutture 8.95 /10

    Il GPH si trova in un quartiere residenziale calmo, il che significa che la tranquillità dei clienti è garantita (per lo meno quando non è presente nessuna star). La hall moderna, un po' rococò e un po' barocca, è un vero capolavoro, con mobili, oggetti d'arte e dipinti unici sensazionali. Ci sono quasi troppe cose da guardare: ogni elemento, ogni opera racconta una storia e cattura l'attenzione. Il legno di cipresso al soffitto, per esempio, che in un'altra vita fungeva da container per trasportare opere d'arte; è come se la hall fosse stata imballata e preservata da qualsiasi danno. Le colonne della hall sono in abete di Douglas, che un tempo veniva utilizzato in una coltivazione di funghi nel nord dello stato. L'arredamento è composto sia da creazioni di Julian Schnabel che da antichità medievali, comprende diversi divani e poltrone Chesterfield, antichi tavoli marocchini, una lampada a forma di muso di squalo e un candeliere di fattura francese in vetro di Murano; la scrivania del portiere d'albergo, invece, è in bronzo. Tutti questi mobili sono posati su un lussuoso tappeto fabbricato appositamente per GPH, davanti a un camino protetto da una cortina di ferro acceso ininterrottamente e alimentato con pino consegnato settimanalmente. Il pavimento a scacchi bianchi e neri ricorda una corte medievale, mentre l'abito da matador spagnolo d'epoca scovato dal signor Schrager è uno dei pezzi forti della hall. Non perdetevi l'impressionante collezione di opere originali di Fernando Botero (il più grande artista colombiano), Richard Prince (l'artista e fotografo americano che fa scalpore), Jean-Michel Basquiat (un artista nero americano molto importante), Keith Haring, Damien Hirst e Andy Warhol. La palestra dell'hotel, Aerospace Gym, è un complesso di lusso con apparecchi cardio muniti di schermi individuali, numerosi attrezzi da body-building, nonché dei pesi e dei punching ball. Su richiesta, sono disponibili personal trainer. L'Aerospa è il centro benessere dell'albergo e offre una gamma completa di trattamenti per il viso, massaggi, manicure e pedicure. Per un trattamento in camera vi verrà richiesto un supplemento di 50 $. All'insegna della hall, ricca di elementi fuori dal comune, il resto della struttura trabocca di novità: gli ascensori, per esempio, sono ravvivati da elementi in mogano e sulla moquette dei corridoi sono riportati i numeri delle camere. Ogni angolino dell'albergo era in ottimo stato e irreprensibile, non siamo riusciti a trovare nessun difetto. I membri del personale sono giovani e alla moda, come anche i loro clienti, e alcuni di loro sono più documentati ed entusiasti sui propri prodotti di quanto non lo fossero tutti quelli che abbiamo incontrato a New York. Il giovane che ci ha fatto visitare la struttura ha risposto a tutte le nostre domande, per quanto fossero incomprensibili, in modo dettagliato.

    Ristoranti 8.20 /10

    Al momento del nostro soggiorno, il ristorante dell'hotel, il Maialino, era appena stato aperto. Questo luogo in stile romano è l'ultimo progetto di Danny Meyer, che ha al suo attivo altri ristoranti in città, tra cui l'11 Madison e il Tabla, ognuno presente nella classifica dei 10 migliori locali newyorchesi dell'ultimo decennio secondo Zagat. Lo chef, Nick Anderer, è stato sottratto a un altro locale di Meyer, il Gramercy Tavern. La trattoria, concepita dal gruppo Rockwell, effettua servizio durante tutto il giorno: di mattina è un coffee-shop (vi troverete pane, pasticcini e una macchina che fa un caffè espresso dall'aroma divino), poi apre un po' più tardi per il pranzo e la cena. Un altro buffet, dedicato a salame, formaggio e antipasti, sta di fronte al primo, di modo che l'ambiente risulti diviso in due parti. Da un lato si trova la trattoria, con tavoli apparecchiati all'italiana e cabine, e dall'altro c'è il bar, costituito da un lungo bancone in legno illuminato dalle finestre retrostanti. Potete anche mangiare qualcosa, ma sotto forma di spuntino e a un prezzo meno elevato. Gli impiegati non portano un'uniforme, viene semplicemente chiesto loro di vestirsi come se andassero a pranzo una domenica dalla nonna! Il menù è fedele alla tradizione italiana: per cominciare propone salumi e antipasti (carpaccio di polpo e patate violette, zampetto di maiale, fagioli bianchi e sedano), poi i primi (carbonara, spaghettini alle vongole, ragù di maialino da latte e rucola), i secondi (pesce spada, finocchio e funghi, coda alla vaccinara) con contorno, e infine formaggi italiani. Il menù del bar propone salame e formaggio, ma anche pizze, stuzzichini e dolci tipici. La carta dei vini, molto ricca, è esclusivamente italiana e privilegia i rossi rispetto ai bianchi. I bar Jade e Rose sono due dei luoghi più esclusivi di tutta la città poiché attirano le personalità più in vista e il gotha newyorchese. Entrambi sfoggiano opere di artisti quali George Condo (l'artista americano contemporaneo specializzato in caricature), Warhol, Prince e Haring, e possiedono un biliardo di Haas in legno bruciato laccato, il suo marchio di fabbrica. La qualità degli arredi è indiscutibile, tra gli altri comprende un camino, lampade a forma di muso di squalo, elementi in bronzo e gesso. Tuttavia, i clienti dell'hotel non possono avere la certezza di trovare un posto al bar, cosa che secondo noi è inaccettabile, per quanto essi possano essere famosi. All'ultimo piano si trovano il Sofia e il privé. Il primo è un ambiente in cui i clienti possono consumare ogni loro pasto sovrastati dalle 2.000 lampadine del soffitto (non vengono accese tutte contemporaneamente); qui l'atmosfera è paragonabile a quella di un "gentlemen's club". Accanto è stato creato uno spazio "business" con giornali internazionali, computer portatili a consultazione gratuita e un televisore a schermo piatto. Ma è più per la terrazza che i clienti vengono fino a qui. Si estende su tre lati dell'edificio, è stata ideata quasi completamente da Schrager e contiene un'incredibile collezione di piante, tra cui dei mandarini; inoltre, possiede un tetto in vetro totalmente a scomparsa. Non solo l'acustica di questa terrazza è ottima (il suono si diffonde bene), ma in più la temperatura è costante a 20°C. Si tratta di un allestimento davvero notevole ed è uno dei nostri posti preferiti a New York.

    Da sapere

    Di tutti i pregi di cui può fregiarsi il GPH, ce n'è uno sul quale nessun altro albergo della città può competere, per quanto vi si impegni. Si tratta del parco al centro della piazza su cui sorge l'hotel: esso appartiene alla Gramercy Park Block Association dal 1831 ed è riservato esclusivamente ai residenti della piazza, tra cui i clienti dell'albergo. Questa piccola oasi di pace venne ideata dall'uomo politico Samuel B. Ruggles, che voleva ricreare una tipica piazza londinese. Numerose personalità americane hanno fatto onore a questa piazza e lo stesso hotel si trova nel luogo in cui sorgeva l'ex casa di Stanford White. Questo parco è stato frequentato da personaggi quali Mark Twain e John F. Kennedy, l'albergo ha ospitato persone del calibro di Babe Ruth, inoltre S. J. Perelman e Humphrey Bogart vi si sono sposati.

    Attrezzatura

    • Navetta
    • Parcheggio
    • Accesso disabili
    • Ristoranti
    • Internet
    • Aria condizionata
    • Spazio benessere

      massaggio, salone di bellezza, rimessa in forma, cure termali, bagno turco, zona benessere

    • Sport

      ginnastica, fitness

    • Animali ammessi
    • Idromassaggio
    • Cassaforte
    • Camere non fumatori
    • Sala riunioni

    i vantaggi

    • Il design e gli arredi di alto livello
    • La possibilità di usufruire del parco Gramercy
    • Il bar esclusivo
    • Il club e il giardino sul tetto
    • Il ristorante Maialino
    • La palestra e il centro benessere

    gli svantaggi

    • Il fatto che i clienti non hanno la certezza di trovare posto al bar

    I pareri dei viaggiatori sull'hotel

    • Voto Globale nc/10
    Hotel vicino a New York
    • Arlington Arlington Arlington
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.68
      • Posizione 6.87

      Non aspettatevi assolutamente un albergo di lusso. L'Arlington è un hotel molto semplice, senza tante infrastrutture, ma pulito e in un'ottima posizione, vicino al limite orientale del quartiere di Chelsea. Atmosfera da "backpacker" (viaggiatore con lo zaino in spalla).

      Da
      vedere l'offerta
    • Holiday Inn Martinique on Broadway Holiday Inn Martinique on Broadway Holiday Inn Martinique on Broadway
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 8.08
      • Posizione 8.51

      Un hotel che gode di una buona posizione nel quartiere dello shopping, a due passi da Macy's e dall'Empire State Building. Propone una cornice piacevole e alloggi confortevoli.

      Da
      vedere l'offerta
    • Métro Métro Métro
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.06
      • Posizione 9.11

      Un hotel dal comfort semplice, ma molto soddisfacente. Dispone di un ambiente nel più puro stile art decò e di un bel ristorante, a due passi dall'Empire State Building. Un eccellente alloggio temporaneo nella "Grande mela".

      Da
      vedere l'offerta
    • Jolly Madison Towers Jolly Madison Towers Jolly Madison Towers
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.19
      • Posizione 9.05

      Il Jolly Madison Towers è un pezzo d'Italia nel cuore di Manhattan. Questa magnifica struttura propone servizi di buon livello e un ambiente molto gradevole, interamente rinnovato.

      Da
      vedere l'offerta
    • Thirty Thirty Thirty Thirty Thirty Thirty
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.07
      • Posizione 7.96

      Hotel recentemente ristrutturato, situato a pochi isolati dall'Empire State Building. Offre un alloggio di buon livello e un ambiente dall'arredamento moderno.

      Da
      vedere l'offerta
    • Ace Ace Ace
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.31
      • Posizione 7.86

      Il proprietario Alex Calderwood afferma che non gli interessa essere alla moda, egli desiderava semplicemente fare del posto un classico istantaneo; è riuscito in entrambi gli scopi, che gli piaccia o meno. L'Ace è uno degli alberghi più originali, innovativi e ispirati che vedrete a New York, e anche altrove; si tratta di un capolavoro dal piano terra fino in cima che attirerà i giramondo, i gruppi di amici e le coppie. Ogni dettaglio, senza eccezioni, è stato pensato con cura, a cominciare dal nome stesso dell'hotel (vedere la rubrica "Da sapere") e fino alla fodera dell'asse da stiro. Un modo di fare naturale e spensierato sembra essere la caratteristica dominante dell'albergo, come potrete constatare dai facchini un po' troppo alla mano o recandovi ai bagni pubblici con scarico automatico. In effetti, come indicato dalla citazione nelle scale che conducono dalla hall ai bagni in questione: "Andrà tutto bene".

      Da
      vedere l'offerta
    • Affinia Dumont Affinia Dumont Affinia Dumont
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.02
      • Posizione 7.53

      L'Affinia Dumont si autodefinisce un hotel dedicato al benessere, cosa che viene confermata dai "kit" speciali che offre ai propri ospiti (vedi la rubrica "Da sapere") e dal vasto centro benessere che propone una gamma molto completa di trattamenti. La struttura è fatta per le coppie che desiderano rimanere in forma anche in vacanza e che sono alla ricerca di un albergo di medio livello per pernottare e poter visitare la città. Può anche essere adatto a chi viaggia per affari in quanto le camere dispongono di uno spazio di lavoro piuttosto abbondante.

      Da
      vedere l'offerta
    • Morgans Morgans Morgans
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.29
      • Posizione 9.05

      Tutto è iniziato nel 1984 quando Andrée Putman, famosa designer francese, inaugurò l'hotel Morgans e lanciò quello che sarebbe diventato il fenomeno più importante nella storia del sistema alberghiero: la creazione di un "boutique-hotel". Ristrutturato nel 2008 con il contributo della Signora Putman, i valori di fondo che hanno fatto diventare questo edificio e gli altri hotel del gruppo ciò che sono oggi sono sempre gli stessi. Un design innovativo, dotazioni funzionali, un ristorante famoso e un'ottima posizione si combinano per creare un edificio che sia sempre all'altezza di ciò che ci si aspetta da esso. Lo consigliamo vivamente ai gruppi di amici, alle famiglie o alle coppie ma anche alle persone di passaggio in viaggio di lavoro. Classico un tempo, classico sempre.

      Da
      vedere l'offerta
    Migliori hotel New York
    • The Mark New York The Mark New York The Mark New York
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.47
      • Posizione 4.26

      Un hotel discreto e elegante, dall'arredamento classico e dalle prestazioni di alta qualità, servito da personale competente e altamente qualificato.

      Da
      vedere l'offerta
    • The Pierre The Pierre The Pierre
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.45
      • Posizione 6.24

      Dopo quasi 72 anni di onorata carriera, l'hotel Le Pierre si impone come uno dei più grandi alberghi newyorkesi ed è stato premiato molte volte dagli specialisti internazionali. Questo edificio dall'aspetto antico offre servizi le cui radici sono ben ancorate al XXI secolo.

      Da
      vedere l'offerta
    • The London NYC The London NYC The London NYC
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.44
      • Posizione 8.63

      Se il London NYC fosse stato una persona, sarebbe stata indubbiamente sicura di se, elegante, modesta e felice in quanto avrebbe saputo che non avrebbe mai fatto parte interamente dell'elite, ma in qualsiasi caso, chi lo vorrebbe? La struttura possiede infatti tutti i punti forti di un hotel di lusso cinque stelle famoso, come il Pierre o il Four Seasons, con un più un tocco di lusso moderno, ma senza i prezzi corrispondenti. Anche se questo hotel esiste solamente da tre anni, si presenta come una concreta alternativa alle principali strutture alberghiere e come un hotel abbordabile di migliore qualità rispetto alle grandi catene alberghiere. Gode di una posizione perfetta con uno degli arredi più eleganti tra quelli che abbiamo visto a New York e di un ristorante diretto dal celebre chef scozzese Gordon Ramsay. E' uno dei nostri hotel preferiti!

      Da
      vedere l'offerta
    • The New York Palace The New York Palace The New York Palace
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.42
      • Posizione 8.54

      Il nome parla da solo. Se a New York c'è un hotel che può chiamarsi "palace", è senza dubbio questo. Non appena entrati sentirete di trovarvi in un luogo veramente speciale. Le camere sono tra le più sontuose che abbiamo visto, i panorami sono incredibili, possiede un ristorante stellato, una palestra e una spa di lusso, per non parlare della sua storia affascinante. Vi raccomandiamo vivamente questa superba struttura che gode di una posizione ideale per qualsiasi tipo di cliente, qualunque sia il motivo del suo soggiorno. E se non ci credete provate a chiederlo a una persona che ha soggiornato qui, non abbiamo mai sentito alcun commento negativo!

      Da
      vedere l'offerta
    • JW Marriott Essex House JW Marriott Essex House JW Marriott Essex House
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.39
      • Posizione 6.99

      Viaggiate nel tempo e tornate al 1930 grazie al Jumeirah Essex House. Un tempo il grattacielo più alto di New York, questo simbolo di Art Déco, inaugurato lo stesso anno dell'Empire State Building, è stato ristrutturato nel 2007 dopo essere stato acquistato dal gruppo alberghiero con sede a Dubai, e non è mai stato così bello. Da qualunque punto lo osserviate, l'hotel ha un aspetto elegante ed è semplicemente immenso: camere meravigliose, una posizione privilegiata, un ristorante raffinato e un personale intelligente. Ve lo raccomandiamo caldamente, qualunque tipo di viaggiatore siate e qualunque sia il motivo che vi ha condotto a New York.

      Da
      vedere l'offerta
    • The Lowell The Lowell The Lowell
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.36
      • Posizione 5.62

      Questo hotel distinto si trova all'interno di un quartiere che non è da meno. Si tratta di una struttura piuttosto piccola rispetto a quanto siamo soliti vedere a New York, tanto chic quanto un hotel europeo, dalla porta d'ingresso alla palestra, in qualsiasi punto. Il Lowell, dotato di una storia ricca (lo stesso vale per i mobili, le antichità e gli oggetti d'arte che lo occupano) dispone ugualmente di tutte le infrastrutture moderne che ci si può aspettare da un hotel di questa categoria. Ciascun dettaglio è stato minuziosamente studiato e se siete in grado di trovare un qualsiasi difetto, tanto di cappello! Le coppie o le famiglie poco numerose troveranno il Lowell estremamente confortevole e in una posizione ideale; offre infatti i migliori servizi nonché un personale estremamente competente. Un grande OK da parte di easyvoyage.fr!

      Da
      vedere l'offerta
    • Soho House Soho House Soho House
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.34
      • Posizione 4.33

      Il Soho House non potrebbe essere in un quartiere di New York se non in quello di Meatpacking District, altrimenti non sarebbe la stessa cosa... È uno dei due membri americani del gruppo Soho House: come i suoi omonimi, si tratta quindi innanzi tutto di un club privato con camere. Di conseguenza è un posto esclusivo, anche più che nella maggior parte delle altre città e questo influisce negativamente sull'esperienza che si vive in questa struttura. Detto questo, l'albergo consente di entrare in questo mondo elitario senza dover pagare un'iscrizione. Le camere sono tra le più originali della città, ma non piaceranno per forza a tutti; noi però le adoriamo per la loro audacia e per gli accessori di prima scelta. L'accesso al club privato è un vero privilegio, come l'ingresso alla piscina, situata sul tetto, e la posizione ricercata dell'hotel. Le coppie, le famiglie e gli amici apprezzeranno tutti il Soho House e le sue infrastrutture (dietro il pagamento di una certa cifra), finché terranno in mente che si tratta di un club privato che possiede solo poche camere.

      Da
      vedere l'offerta
    • Kimberly Kimberly Kimberly
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.34
      • Posizione 8.12

      Hotel fondamentale a New York, il Kimberly si rivolge in particolar modo a una clientela dai gusti tradizionali ed è principalmente costituito da suite. In stile europeo, l'hotel risale al XIX secolo: la sua grandezza lo ha reso uno dei preferiti dai dignitari e dagli uomini d'affari stranieri che soggiornano in città per periodi di tempo prolungati. L'hotel mixa vecchio e il nuovo in modi differenti, per esempio introducendo dotazioni moderne all'interno delle camere dall'arredo antico (per non dire fuori moda). Gode di una posizione molto favorevole, le sue camere sono spaziose ed ospita il Nikki, una discoteca di tendenza. Questa struttura è adatta a qualsiasi tipo di clientela, sia in termini di alloggi che di prezzi. Se non volete rischiare con un hotel recente e alla moda, spesso a discapito dello spazio o dei servizi, il Kimberly è la soluzione che fa per voi.

      Da
      vedere l'offerta