• Connettiti
Hotel Ace Hotel 3 stelle
Easyesperti
20 West 29th Street New York, Stati Uniti -
Guarda la mappa
Paola Kim Simonelli Capo rubrica

Il proprietario Alex Calderwood afferma che non gli interessa essere alla moda, egli desiderava semplicemente fare del posto un classico istantaneo; è riuscito in entrambi gli scopi, che gli piaccia o meno. L'Ace è uno degli alberghi più originali, innovativi e ispirati che vedrete a New York, e anche altrove; si tratta di un capolavoro dal piano terra fino in cima che attirerà i giramondo, i gruppi di amici e le coppie. Ogni dettaglio, senza eccezioni, è stato pensato con cura, a cominciare dal nome stesso dell'hotel (vedere la rubrica "Da sapere") e fino alla fodera dell'asse da stiro. Un modo di fare naturale e spensierato sembra essere la caratteristica dominante dell'albergo, come potrete constatare dai facchini un po' troppo alla mano o recandovi ai bagni pubblici con scarico automatico. In effetti, come indicato dalla citazione nelle scale che conducono dalla hall ai bagni in questione: "Andrà tutto bene".

+
  • Famiglia
  • Standard internazionale
  • Bella esposizione
  • Fascino
  • Volo
    Confronta tutte le tariffe

    Prezzo a notte - Trova in 0 partner
    Vedi altri prodotti

    Posizione 7.86 /10

    L'Ace si trova su 29th Street, tra la 5th e la 6th Avenue, con Broadway che incrocia la via diagonalmente. Il quartiere si chiama NoMad (che sta per North of Madison Square Park), è nelle vicinanze di Madison Square Park e Madison Square Gardens, nonché di Times Square, in fondo a Broadway e Penn Station, qualche via più in là. Per semplificare, si trova nel cuore di Midtown Manhattan. A pochi minuti a piedi dall'hotel troverete tre fermate della metropolitana: 23th Street, 28th Street e 33rd Street. L'aeroporto JFK dista 29 chilometri, il La Guardia dista 14 km e il Newark dista 27 km.

    Alloggio 9.70 /10

    Uno dei principali pregi dell'Ace è la sua umiltà. Potrebbe tranquillamente essere snob ed esclusivo, dato il numero di facoltosi yuppie che lo frequenta, ma non è nello stile della struttura. Pertanto, esso è accessibile a qualsiasi tipo di viaggiatore, dai giramondo a chi desidera assaporare lo stile di vita newyorchese. Le camere-dormitorio hanno dimensioni dignitose e dispongono delle stesse stravaganze di quelle più grandi, come il fly case a mo' di supporto per il televisore a schermo piatto, l'armadio aperto fabbricato con tubi idraulici ritorti e le opere d'arte (per esempio, abbiamo visto un dipinto da parete raffigurante una Mamiya C330). C'è persino posto per una scrivania (con tanto di acqua e caffè), troverete asse e ferro da stiro in tutte le camere, nonché un asciugacapelli con il proprio sacchetto di tela. Il bagno, piuttosto spazioso, è identico a tutti gli altri: dispone di vasca, prodotti di bellezza di marca Rudy, sapone Malin and Goetz e ha gli stessi tubi di cui sopra fissati al muro che fungono da ganci. La prima camera convenzionale è la Standard Full, un po' più grande di quella dormitorio e dotata di letto queen size, frigorifero Smeg rifornito, stuzzichini locali, coperte Pendleton personalizzate, radiosveglia musicale e accappatoi Wings & Horns. Il bagno possiede una maggiore originalità (come del resto la camera-dormitorio); per esempio, sopra allo specchio potrete leggere: "L'amore fa la felicità", uno slogan che potrebbe benissimo applicarsi all'hotel stesso. Le ultime quattro categorie di camere si chiamano "small", "medium", "large" e "loft". Ogni categoria è un po' più grande della precedente e possiede un'opera, diversa ogni volta, realizzata da uno dei tanti artisti che hanno contribuito all'elaborazione dell'albergo. Gli accessori sono gli stessi per tutte le stanze ma, dalla categoria "medium" in su, troverete un giradischi e dei dischi in vinile in modo da poter ascoltare la musica di vostro gradimento, nonché una vista su Broadway o sulla 29th Street. Lo spazio restante di cui dispongono le camere è occupato da vari mobili, tra i quali alcuni pezzi d'epoca. Il non plus ultra dell'hotel è il suo magnifico loft in stile militare/industriale. L'immenso spazio unico aperto è incentrato attorno a un tavolo che probabilmente fu lo strumento di lavoro di un sarto, circondato da sei sedie design degli anni '60. Un divano di forma semicircolare, che calza a pennello con le dimensioni della nicchia da cui sorge l'Empire State Building, sta di fronte a un tavolinetto collocato su un tappeto di pelliccia. Altri accessori unici sono una scatola di munizioni dell'esercito, un'altra per il trasporto delle stoffe (in cui si nasconde il ferro da stiro), mensole industriali accompagnate da bobine di legno, lampade Fostoria e, per coronare il tutto, una chitarra Gibson fatta su misura. Vengono fornite delle calamite con scritto "adesso"/"non adesso" per far sapere alle donne delle pulizie se possono pulire le camere o meno. Il bagno, separato dalla camera tramite doppie porte, è dotato di una vasca e di una doccia separate.

    Infrastrutture 9.20 /10

    L'esterno dell'edificio non lascia immaginare le meraviglie che si nascondono al di là dell'ingresso: è la più bella hall d'albergo di New York. Entrando, sulla vostra destra troverete la reception, con un mobile pieno di souvenir dell'hotel e altri deliziosi regali da un lato, una vetrinetta con uccelli impagliati dall'altro lato. L'atrio principale è diviso in tre ambienti più o meno organizzati attorno alle magnifiche colonne bianche che dominano il luogo. In primo piano c'è un'area relax con poltrone rivestite di stoffa scozzese e tavoli in stile industriale. Al centro della stanza si trova un tavolo comune, a disposizione esclusiva dei clienti. Poi, proprio oltre diversi tassi imbalsamati, sono collocati due divani rossi sistemati in modo da formare una U: ognuno è ricoperto di pellicce e vi sono altri posti a sedere in fondo alla hall, sotto a una bandiera americana volontariamente sfilacciata. La parete rivestita di pannelli di legno con mensole, i divani Chesterfield e la luce soffusa danno al fondo della hall un'aria di lodge. Sui lati della stanza, oltre a poltrone aggiuntive, potrete trovare opere su tutti gli argomenti, schemi di scheletri di diverse creature e persino una cabina fotografica del passato (tuttora funzionante). Vero centro nevralgico dell'hotel, la hall convoglia tutti i tipi di persone, dagli abitanti del quartiere che vengono a bere un caffè (vedi Stumptown Coffee Roasters nella rubrica "Ristoranti") agli studenti che ripassano per gli esami le equazioni differenziali ordinarie, passando dai giovani dirigenti del settore pubblicitario ai creatori orafi che lavorano alla loro prossima collezione. Ci sono tanti motivi per frequentare questo posto (il caffè, l'atmosfera, osservare la gente, le riunioni di lavoro), ma uno è al di sopra di tutti gli altri: il MacBook. Viene quasi da pensare che l'ingresso nella hall sia regolato dalla capacità di ognuno di staccarsi dal computer portatile Apple. Il resto degli spazi comuni dell'albergo non ha niente di speciale, quindi, se non volete restare in camera, andrete di certo nella hall. A parte questo, le scritte sui muri di fronte agli ascensori, nonché sugli ascensori stessi, fanno sorridere e caratterizzano l'Ace per quello che è... Come il personale, del resto, che è abbastanza alla mano ma comunque sollecito (e piuttosto carino).

    Ristoranti 8.20 /10

    April Bloomfield, di Birmingham, a cui si deve l'introduzione del pub gastronomico a New York con il premiato ristorante "Spotted Pig" nel West Village, ha aperto il "Breslin Bar and Dining Room" appena fuori dalla hall dell'hotel qualche settimana prima del nostro soggiorno all'Ace. E a detta di tutti è già altrettanto noto. In una cornice che rende un piccolo omaggio ai pub britannici, gli abitanti del quartiere e i turisti possono mangiarvi nell'intero arco della giornata, a cominciare dalla prima colazione (pasticcini, arachidi tostate e panino alla banana, uova cucinate secondo il proprio gusto), seguita dal brunch (pancake alla zucca, colazione all'inglese, hamburger d'agnello grigliato sulla carbonella), dal pranzo (zuppa di cipolle e midollo, pasticcio di galletto arrosto alla razza e alle patate) e infine dalla cena (terrina, baccalà alla provenzale, zampetti di maiale farciti). I piatti non sono particolarmente leggeri, quindi, se state attenti alla linea, non fateci caso e pensate che si tratta soltanto di un piccolo sgarro. Stumptown Coffee Roasters si trova anch'esso fuori dalla hall e dispone di un ingresso sulla 29th Street. Questo modesto negozietto, appartenente alla società con sede a Portland, vende speciali miscele di caffè provenienti da vari paesi ed è una delle ragioni per cui l'atrio dell'Ace è così gremito. Il caffè si può bere sul posto o può essere comprato da asporto: in questo caso, vi verrà consegnato un sacchetto di carta marrone che riporta delle informazioni sulla provenienza del caffè acquistato, l'altitudine e l'aroma. Sembrerebbe che, nonostante fosse stata aperta da appena tre mesi (al momento della nostra visita), questa succursale facesse i maggiori incassi di vendita di caffè speciali del Nordamerica: un successo incredibile. L'hotel dispone inoltre di un bar in fondo a sinistra della hall che propone la propria birra rustica di Aberdeen.

    Da sapere

    Da dove cominciamo? Dovunque posiate lo sguardo, c'è una storia da raccontare. Potete infatti stare sicuri che vengono inventate ininterrottamente storie nella gremita hall dell'albergo (vedi la rubrica introduttiva dell'hotel). L'albergo occupa un edificio del 1904 che un tempo era l'hotel Breslin, nonché un altro edificio adibito a case popolari (alcuni degli inquilini dell'epoca hanno rifiutato di andarsene e abitano tuttora nell'albergo). Gli interni di quest'ultimo sono stati pensati (in collaborazione con i proprietari) da Roman & Williams, gli stessi che hanno creato l'esclusivissimo hotel Standard nel quartiere di Meatpacking con un'immaginazione e un gusto eccezionali. Lo stesso vale per il personale dell'albergo, poiché indossa marche come Converse e Dr. Marten's per le scarpe, Coto per le cravatte, L. Gambert per le camicie, Levi's per i jeans e Spiewak per le giacche. I portieri e i facchini sono vestiti talmente bene che li abbiamo scambiati per clienti (uno di loro, invece, ha preso l'autore di questo articolo per un impiegato del personale!). Mi sembra di vedervi mentre vi chiedete come mai il nome dell'hotel è Ace (asso). Quando si gioca, l'asso può essere una carta forte o anche debole, come succede per le camere dell'albergo, che possono essere sofisticate oppure basilari (vedi la rubrica "Alloggio"). Ingegnoso, no?

    Attrezzatura

    • Parcheggio
    • Accesso disabili
    • Ristoranti
    • Internet
    • Aria condizionata
    • Sport

      ginnastica

    • Animali ammessi
    • Camere non fumatori

    i vantaggi

    • La posizione
    • L'arredo interno
    • Le categorie delle camere
    • La hall
    • Il Breslin Bar and Dining Room
    • Lo Stumptown Coffe Roasters

    gli svantaggi

    I pareri dei viaggiatori sull'hotel

    • Voto Globale nc/10
    Hotel vicino a New York
    • Arlington Arlington Arlington
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.68
      • Posizione 6.87

      Non aspettatevi assolutamente un albergo di lusso. L'Arlington è un hotel molto semplice, senza tante infrastrutture, ma pulito e in un'ottima posizione, vicino al limite orientale del quartiere di Chelsea. Atmosfera da "backpacker" (viaggiatore con lo zaino in spalla).

      Da
      vedere l'offerta
    • Holiday Inn Martinique on Broadway Holiday Inn Martinique on Broadway Holiday Inn Martinique on Broadway
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 8.08
      • Posizione 8.51

      Un hotel che gode di una buona posizione nel quartiere dello shopping, a due passi da Macy's e dall'Empire State Building. Propone una cornice piacevole e alloggi confortevoli.

      Da
      vedere l'offerta
    • Métro Métro Métro
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.06
      • Posizione 9.11

      Un hotel dal comfort semplice, ma molto soddisfacente. Dispone di un ambiente nel più puro stile art decò e di un bel ristorante, a due passi dall'Empire State Building. Un eccellente alloggio temporaneo nella "Grande mela".

      Da
      vedere l'offerta
    • Americana Inn Americana Inn Americana Inn
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 6.82
      • Posizione 9.27

      L'hotel Americana Inn offre un comfort sommario e un basso livello di attrezzature. Assomiglia molto di più a un ostello della gioventù piuttosto che a un hotel. È comunque molto pulito ed è l'ideale per chi ha un budget limitato.

      Da
      vedere l'offerta
    • Thirty Thirty Thirty Thirty Thirty Thirty
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.07
      • Posizione 7.96

      Hotel recentemente ristrutturato, situato a pochi isolati dall'Empire State Building. Offre un alloggio di buon livello e un ambiente dall'arredamento moderno.

      Da
      vedere l'offerta
    • Gramercy Park Hotel Gramercy Park Hotel Gramercy Park Hotel
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.26
      • Posizione 5.36

      "È veramente qualcosa di unico. È un cambiamento radicale per me, è diverso da qualsiasi cosa abbia fatto in precedenza e spero che diventi un giorno un prototipo nel settore alberghiero come è avvenuto per il mio primo hotel 25 anni fa". Ecco come Ian Schrager, il geniale artefice del progetto, riassume il Gramercy Park Hotel (GPH) e, sinceramente, non vediamo perché dovremmo contraddirlo. Si tratta senza alcun dubbio dell'albergo meglio riuscito che abbiamo visitato: design mozzafiato, rifiniture molto ricercate, personale all'ultima moda, una ricca storia e uno dei bar più esclusivi della città. Aggiungete a tutto questo delle infrastrutture della migliore qualità, dei piatti provenienti da un rinomato ristorante e un accesso all'unico parco privato di New York: otterrete l'hotel GPH, al di sopra di ogni categoria. Non vi sorprenderà sapere che questo tipo di esperienza non è regalata, ma se desiderate trascorrere un soggiorno indimenticabile a New York, perché spendere altrove i vostri soldi?

      Da
      vedere l'offerta
    • Morgans Morgans Morgans
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.29
      • Posizione 9.05

      Tutto è iniziato nel 1984 quando Andrée Putman, famosa designer francese, inaugurò l'hotel Morgans e lanciò quello che sarebbe diventato il fenomeno più importante nella storia del sistema alberghiero: la creazione di un "boutique-hotel". Ristrutturato nel 2008 con il contributo della Signora Putman, i valori di fondo che hanno fatto diventare questo edificio e gli altri hotel del gruppo ciò che sono oggi sono sempre gli stessi. Un design innovativo, dotazioni funzionali, un ristorante famoso e un'ottima posizione si combinano per creare un edificio che sia sempre all'altezza di ciò che ci si aspetta da esso. Lo consigliamo vivamente ai gruppi di amici, alle famiglie o alle coppie ma anche alle persone di passaggio in viaggio di lavoro. Classico un tempo, classico sempre.

      Da
      vedere l'offerta
    • The Strand The Strand The Strand
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.27
      • Posizione 9.26

      The Strand, uno degli hotel più recenti di New York, è una struttura ben concepita dall'aspetto giovane e contemporaneo. Le sue camere sono ben allestite e qui i colori sono stati utilizzati abilmente; alcuni elementi sono caratteristici dell'hotel (aria condizionata con sensori di movimento, per esempio) e possiede un bar sul tetto che può concorrere con qualsiasi bar d'hotel. Questa struttura non è situata nella parte più interessante della città ma risulta comunque vicina ad alcuni dei principali siti turistici della città ed è perfettamente servita. Inoltre, contrariamente alla maggior parte degli hotel di New York, la prima colazione è compresa nel prezzo della camera. Raccomandiamo questo hotel ai turisti, in particolar modo alle coppie e ai gruppi di amici (anche le famiglie apprezzeranno l'hotel ma forse si sentiranno un po' stretti).

      Da
      vedere l'offerta
    Migliori hotel New York
    • The Mark New York The Mark New York The Mark New York
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.47
      • Posizione 4.26

      Un hotel discreto e elegante, dall'arredamento classico e dalle prestazioni di alta qualità, servito da personale competente e altamente qualificato.

      Da
      vedere l'offerta
    • The Pierre The Pierre The Pierre
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.45
      • Posizione 6.24

      Dopo quasi 72 anni di onorata carriera, l'hotel Le Pierre si impone come uno dei più grandi alberghi newyorkesi ed è stato premiato molte volte dagli specialisti internazionali. Questo edificio dall'aspetto antico offre servizi le cui radici sono ben ancorate al XXI secolo.

      Da
      vedere l'offerta
    • The London NYC The London NYC The London NYC
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.44
      • Posizione 8.63

      Se il London NYC fosse stato una persona, sarebbe stata indubbiamente sicura di se, elegante, modesta e felice in quanto avrebbe saputo che non avrebbe mai fatto parte interamente dell'elite, ma in qualsiasi caso, chi lo vorrebbe? La struttura possiede infatti tutti i punti forti di un hotel di lusso cinque stelle famoso, come il Pierre o il Four Seasons, con un più un tocco di lusso moderno, ma senza i prezzi corrispondenti. Anche se questo hotel esiste solamente da tre anni, si presenta come una concreta alternativa alle principali strutture alberghiere e come un hotel abbordabile di migliore qualità rispetto alle grandi catene alberghiere. Gode di una posizione perfetta con uno degli arredi più eleganti tra quelli che abbiamo visto a New York e di un ristorante diretto dal celebre chef scozzese Gordon Ramsay. E' uno dei nostri hotel preferiti!

      Da
      vedere l'offerta
    • The New York Palace The New York Palace The New York Palace
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.42
      • Posizione 8.54

      Il nome parla da solo. Se a New York c'è un hotel che può chiamarsi "palace", è senza dubbio questo. Non appena entrati sentirete di trovarvi in un luogo veramente speciale. Le camere sono tra le più sontuose che abbiamo visto, i panorami sono incredibili, possiede un ristorante stellato, una palestra e una spa di lusso, per non parlare della sua storia affascinante. Vi raccomandiamo vivamente questa superba struttura che gode di una posizione ideale per qualsiasi tipo di cliente, qualunque sia il motivo del suo soggiorno. E se non ci credete provate a chiederlo a una persona che ha soggiornato qui, non abbiamo mai sentito alcun commento negativo!

      Da
      vedere l'offerta
    • JW Marriott Essex House JW Marriott Essex House JW Marriott Essex House
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.39
      • Posizione 6.99

      Viaggiate nel tempo e tornate al 1930 grazie al Jumeirah Essex House. Un tempo il grattacielo più alto di New York, questo simbolo di Art Déco, inaugurato lo stesso anno dell'Empire State Building, è stato ristrutturato nel 2007 dopo essere stato acquistato dal gruppo alberghiero con sede a Dubai, e non è mai stato così bello. Da qualunque punto lo osserviate, l'hotel ha un aspetto elegante ed è semplicemente immenso: camere meravigliose, una posizione privilegiata, un ristorante raffinato e un personale intelligente. Ve lo raccomandiamo caldamente, qualunque tipo di viaggiatore siate e qualunque sia il motivo che vi ha condotto a New York.

      Da
      vedere l'offerta
    • The Lowell The Lowell The Lowell
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.36
      • Posizione 5.62

      Questo hotel distinto si trova all'interno di un quartiere che non è da meno. Si tratta di una struttura piuttosto piccola rispetto a quanto siamo soliti vedere a New York, tanto chic quanto un hotel europeo, dalla porta d'ingresso alla palestra, in qualsiasi punto. Il Lowell, dotato di una storia ricca (lo stesso vale per i mobili, le antichità e gli oggetti d'arte che lo occupano) dispone ugualmente di tutte le infrastrutture moderne che ci si può aspettare da un hotel di questa categoria. Ciascun dettaglio è stato minuziosamente studiato e se siete in grado di trovare un qualsiasi difetto, tanto di cappello! Le coppie o le famiglie poco numerose troveranno il Lowell estremamente confortevole e in una posizione ideale; offre infatti i migliori servizi nonché un personale estremamente competente. Un grande OK da parte di easyvoyage.fr!

      Da
      vedere l'offerta
    • Kimberly Kimberly Kimberly
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.34
      • Posizione 8.12

      Hotel fondamentale a New York, il Kimberly si rivolge in particolar modo a una clientela dai gusti tradizionali ed è principalmente costituito da suite. In stile europeo, l'hotel risale al XIX secolo: la sua grandezza lo ha reso uno dei preferiti dai dignitari e dagli uomini d'affari stranieri che soggiornano in città per periodi di tempo prolungati. L'hotel mixa vecchio e il nuovo in modi differenti, per esempio introducendo dotazioni moderne all'interno delle camere dall'arredo antico (per non dire fuori moda). Gode di una posizione molto favorevole, le sue camere sono spaziose ed ospita il Nikki, una discoteca di tendenza. Questa struttura è adatta a qualsiasi tipo di clientela, sia in termini di alloggi che di prezzi. Se non volete rischiare con un hotel recente e alla moda, spesso a discapito dello spazio o dei servizi, il Kimberly è la soluzione che fa per voi.

      Da
      vedere l'offerta
    • Soho House Soho House Soho House
      • Easyopinioni nc
      • Valutare il prezzo 7.34
      • Posizione 4.33

      Il Soho House non potrebbe essere in un quartiere di New York se non in quello di Meatpacking District, altrimenti non sarebbe la stessa cosa... È uno dei due membri americani del gruppo Soho House: come i suoi omonimi, si tratta quindi innanzi tutto di un club privato con camere. Di conseguenza è un posto esclusivo, anche più che nella maggior parte delle altre città e questo influisce negativamente sull'esperienza che si vive in questa struttura. Detto questo, l'albergo consente di entrare in questo mondo elitario senza dover pagare un'iscrizione. Le camere sono tra le più originali della città, ma non piaceranno per forza a tutti; noi però le adoriamo per la loro audacia e per gli accessori di prima scelta. L'accesso al club privato è un vero privilegio, come l'ingresso alla piscina, situata sul tetto, e la posizione ricercata dell'hotel. Le coppie, le famiglie e gli amici apprezzeranno tutti il Soho House e le sue infrastrutture (dietro il pagamento di una certa cifra), finché terranno in mente che si tratta di un club privato che possiede solo poche camere.

      Da
      vedere l'offerta