• Honduras
    © iStockphoto.com / Arpad Benedek
  • Honduras
    © vlkvojtech/123RF
1      
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio

Honduras, in mezzo al verde e ai reperti maya

Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica
753 km di costa caraibica e 153 di costa pacifica, un clima tropicale tutto l'anno, temperature comprese tra 20 e 40° C, fauna e flora abbondanti ; Honduras è un piccolo paradiso nel cuore dell'America Centrale. Escursioni, cannottaggio, pesca, rafting, immersioni e, natualmente, anche le sieste sulla spiaggia, vi permetterono di scoprire le attrazioni del Paese in maniera naturale ed originale.

Guida di viaggio

Questo piccolo Paese dell'America Centrale non è conosciuto dalla maggior parte dei turisti, sebbene sia dotato di eccezionali luoghi da visitare. I suoi atolli, infatti, potrebbero far felice i visitatori più vari, dagli amanti dei reperti archeologici più antichi agli amanti della siesta, senza dimenticare coloro che vanno in cerca di avventure nel mezzo della natura.

Sfortunatamente, lo Stato di Honduras è molto insicuro e le raccomandazioni del ministro degli Affari Esteri scoraggiano per lo più i turisti. Per fortuna, alcune regioni sono accessibili ai turisti, a condizione di rispettare qualche semplice regola di sicurezza. L'assenza di molti visitatori costituisce un motivo di sollievo per tutti gli altri, che possono godersi la visita di questo magnifico Paese senza essere tormentati da una folla di turisti.

Paese economonicamente molto povero, colpito in maniera devastante dall'uragano Mitch nel 1998, Honduras si dimostra uno Stato molto ricco sotto il profilo naturale e culturale. Le sue spiagge, da sfondo di cartolino, si tuffano nelle acque color turchese del mar dei Caraibi, ma il Paese è anche conosciuto per il sito archeologico maya di Copán e per la rigogliosa foresta equatoriale. Insomma, Honduras avrebbe tutto per diventare una destinazione turistica di primo rango nel mondo.

Il sito più turistico del Paese è Copán. Testimone del ricco passato maya dello Stato, questo luogo sedurrà sicuramente tutti gli amanti dei reperti antichi. Questo luogo fu l'antica capitale di uno dei principali regni maya tra il V e il IX secolo d.C. Conosciuto per le sue impressionanti sculture scolpite nella roccia e per i ritratti sulle stele posti sulla piazza al centro della città e nell'acropoli, il sito di Copán consente di immaginare bene quella che era la vita dei maya, in questo dedalo di piramidi, piazza e sontuosi palazzi.

Altri siti culturali, come il parco archeologico di El Puente o quello del Río Amarillo, valgono la deviazione nel centro del Paese e consentono di completare la conoscenza di questa civiltà così gloriosa ed antica, che ebbe un ruolo fondamentale nello sviluppo della cultura del Paese.

Sotto il profilo architettonico, un ricco patrimonio coloniale è stato lasciato dalla dominazione spagnola. Le cattedrali della capitale Tegucigalpa e di Comayauga, antica capitale del Paese, sono gli edifici coloniali più belli dell'Honduras.

Circondato ad est dal mar dei Caraibi e ad ovest dall'oceano Pacifico, l'Honduras possiede spiagge paradisiache in sabbia bianca. Tela è una stazione balneare famosa per le sue superbe spiagge, considerate tra le più belle dell'intero Paese. Rinomato per i fondali da immersione, l'arcipelago di Bahía si trova a 50 km al largo dell'Honduras ed è formato dalle isole Roatán, Guanaja e Utila. L'arcipelago costeggia una delle più grandi barriere coralline del mondo. Un altro sito prediletto dagli amanti delle immersioni è costituito dagli isolotti di Cayos Cochinos, situati a 17 chilometri dalla costa.

Infine, all'interno del Paese, l'Honduras diventa il trionfo del verde: la parte centrale del territorio honduregno è costituita da foreste tropicali e montagne. Numerosi parchi e riserve naturali faranno la gioia degli amanti delle avventure, delle passeggiate e degli sporti nautici sui fiumi. Recentemente sono state installate anche alcune strutture sportive, come dei percorsi in teleferica. Insomma, questo Stato costituisce anche una destinazione da consigliare a tutti quegli sportivi alla ricerca di sensazioni forti nel mezzo della natura.

I consigli della redazione

Coloro che decideranno di soggiornare nella zona di Mosquitia devono sapere che le condizioni di alloggio sono rudimentali, ma vale la pena restare qualche giorno in questa giungla, in compagnia delle tribù indiane. In Honduras non si scherza con le zanzare, per cui munitevi assolutamente di bombolette, creme e zanzariere per proteggervi.

Il Paese è piuttosto pericoloso, non c'è che da guardare gli avvisi forniti dal ministro degli Affari Esteri per farsene un'idea generale. In Honduras, il consiglio è quello di non spostarsi mai a piedi nelle città, evitando i viaggi in autobus e di prendere un taxi che siano regolarmente identificato. In ogni caso, va precisato che alcune zone sono molto adatte al turismo, come le isole di Bahía, il dipartimento di Valle e l'isole di El Tigre, nel golfo di Fonseca.

Meglio evitare di cambiare troppo denaro e passeggiare nei quartieri popolare, a maggior ragione di notte. Inoltre, il consiglio è quello di lasciare gioielli e altri oggetti preziosi nel proprio Paese, mettendo al sicuro i vostri apparecchi fotografici. Per quel che concerne i trasporti, meglio spostarsi in aereo piuttosto che in autobus, mentre è consigliabile portare uno zaino piuttosto che uno borsa. Infine, se dovete prendere un taxi l'ideale è salire su uno che è stato avvisato dalla recezione del vostro hotel, piuttosto che salire su uno che trovate in strada.

Per quel che riguarda il meteo, la stagione delle piogge è tra maggio e giugno e, successivamente, da settembre a novembre. Le abbondanti precipitazioni dei mesi interessati possono causare inondazioni, frane e smottamenti, che danneggiano le strade e le ferrovie. Pertanto, il consiglio rivolto ai viaggiatori è quello di informarsi bene della situazione meteorologica della regione di destinazione prima della partenza.

I più

  • +Spiagge da sogno e un turismo lentamente in via di sviluppo.
  • +Sulla costa dei Caraibi, in condizioni ideali, si praticano l'immersione e gli sport nautici.

I meno

  • -L'uragano Mitch, nel novembre del 1998, ha distrutto tutto, e molti luoghi non sono stati ricostruiti.
  • -L'Honduras è un paese molto povero: bisogna quindi aspettarsi condizioni di alloggio e sanitarie a volte molto rudimentali.

Tradizioni

In Honduras tutte le festività sono molto sentite e il discorso vale anche per le numerose fiere e sfilate che si svolgono durante tutto l'anno. Una delle fiere più caratteristiche è la Fiera Isidra, che si tiene a La Ceiba e dura una intera settimana, durante la quale mostre, mercatini e musica animano la comunità locale. Al termine della settimana si tiene il famoso Carnevale dell'Amicizia.

Le più grandi festività honduregne si hanno per la celebrazione di festività religiose, in particolare quelle cattoliche (come tutti i paesi dell'America Centrale, l'Honduras è prevalentemente cattolico). Le maggiori celebrazioni si tengono nella Settimana Santa, la settimana che precede la Pasqua). Bellissime le classiche processioni del giovedì e del venerdì santo che si tengono a Comayagua, Choluteca, Copán, Intibucà.

Altre festività importanti sono quelle della Vigilia di Natale e di Capodanno. Durante questo periodo nelle case honduregne si cucinano piatti prelibati e caratteristici. I più diffusi sono i tamales, delle foglie di banano che ricoprono arrosti o altri saporiti ripieni di carne e verdure.

Gastronomia

Il plato tipico proposto in tutti i ristoranti dell'Honduras è costituito dalle baleadas, delle tortillas (focacce di mais) tagliate a metà e ripiene di formaggio e fagioli rossi. Un'altra specialità tipica sono è costituita dal pesce delle coste, eccezionale e anche economico. Spesso viene servito, come i frutti di mare, con una zuppa di lumache a base di noci di cocco. La domenica è il giorno della zuppa di mondongo (trippa).

I succhi di frutta tropicali, a base di latte o acqua zuccherata, sono eccezionali. Le migliori marche di rum del Paese sono Ron Flor de Caná, Ron Plata e Yuscarán.

Souvenirs e artigianato

L'artigianato honduregno consiste nella lavorazione del legno (in particolare strumenti musicali) e in cesti, ricami e pittura su stoffa. Dall'Honduras è possibile portare a casa una scatola di sigari, poiché questo paese è un grande produttore di tabacco. I negozi sono aperti dalle ore 9:00 alle ore 18:00, a volte con una pausa tra le ore 12:00 e le ore 14:00 e rimangono chiusi la domenica.