Giappone
Giappone
© Noppakun Wiropart / 123RF
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio
Attrazioni turistiche Giappone
Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica

Le escursioni

Non ci sono solo i templi, i giardini e le ultra-moderne metropoli da scoprire in Giappone. Il paese annovera siti per la maggior parte sconosciuti ai turisti occidentali. Fare un viaggio in uno di essi è quello permette di avere un'immagine diversa del paese del sol levante, lontano dai luoghi comuni che hanno fatto la sua popolarità. Provare ad uscire dai sentieri battuti vi permetterà di conoscere questo paese dal grande fascino da un nuovo punto di vista e privo di pregiudizi. A circa 30 minuti da Tokyo, il sito di Hakone, noto per le sue terme, offre una vista mozzafiato sul Monte Fuji ed è una località di villeggiatura a 1.000 metri di altitudine. A due ore di auto da Kyoto, potrete scoprire l'affascinante borgo di Miyama. Una vera e propria finestra sul Giappone tradizionale e rurale di un tempo. Nella stagione estiva, si può anche soggiornare in un autentica casa di campagna giapponese.

I paesaggi

In Giappone, anche se gli immensi grattacieli costituiscono il panorama principale delle grandi metropoli, la natura e i magnifici paesaggi non sono mai lontani, come testimonia il Monte Fuji che si può scorgere tra gli edifici di Tokyo. Questo vulcano mitico per i giapponesi è oggetto di un culto sacro: nel romanzo di Amélie Nothomb Né di Eva né di Adamo, la scrittrice spiega che soltanto scalandolo si diventa giapponesi. Si tratta di una salita che necessita di una buona preparazione fisica: non è un caso che un proverbio giapponese affermi: "Colui che scala il Monte Fuji una volta è un saggio, colui che lo fa due volte è un matto". È tuttavia un'esperienza eccezionale della quale non vi pentirete. Se preferite le passeggiate più tranquille, nessun problema: vi basterà recarvi nella campagna giapponese per ammirare una vegetazione lussureggiante e delle risaie che si estendono a perdita d'occhio. Non esitate ad incontrare gli abitanti: i giapponesi hanno un vero e proprio senso dell'ospitalità e custodirete un ricordo indimenticabile di questo popolo.

Le rive

Le coste giapponesi sono costellate di minicomplessi di montagne, piccoli villaggi di pescatori, golfi e insenature nascoste. Dal Mare del Giappone al Mare interno, questi paesaggi contrastanti si estendono a perdita d'occhio e presentano l'immagine di un altro Giappone, autentico e selvaggio, dove non si sospetta che ci si trovi a Tokyo o Kyoto. Sulla costa orientale è situata la penisola di Izu con grandi città turistiche (Atami e Ito) ben attrezzate di strutture ricettive e stazioni termali. La penisola di Noto-Hanto, situata a nord dell'isola di Honshu, presenta paesaggi selvaggi e una vita rurale tradizionale. In luglio e agosto si svolgono numerosi festival da non perdere. Le ampie zone costiere della regione di Tokohu, devastate dallo tsunami dell'11 marzo 2011, conservano tuttora le conseguenze del disastro e lentamente si stanno ricostituendo.

La fauna e la flora

Il Giappone è un paese dove la fauna e la flora sono estremamente ricche e variegate. Questo incredibile ecosistema, reso possibile dalle condizioni climatiche e geografiche propizie al suo sviluppo, riflette anche il rispetto e il senso di civiltà dei giapponesi nei confronti dell'ambiente. La diversità dei microclimi rende la flora giapponese molto diversificata con numerose foreste (ad esempio di bambù), susini bianchi e rossi, ciliegi e fiori di lotus. Per quanto riguarda la fauna, in Giappone si trovano foche, trichechi, scimmie delle nevi, antilopi, tanuki, daini e toki (ibis crestato di foresta), uno dei simboli del Giappone. Sfortunatamente queste specie sono oggi a rischio di estinzione.

Le arti e la cultura

La cultura giapponese, complessa e molto lontana dalla nostra, risulta affascinante ai nostri occhi grazie alla sua diversità. Le arti tradizionali giapponesi, come l'Ikebana (allestimento floreale) o la cerimonia del tè, sono molto più che semplici formalità: trasmettono infatti dei valori spirituali che incarnano la bellezza, l'eleganza e la spiritualità. La pratica di un'arte nel paese del Sol Levante, costituisce l'autentica trasmissione di una filosofia di vita. L'arte della ceramica e della porcellana, così come la pittura, sono note per la loro bellezza raffinata. L'arte giapponese è infatti caratterizzata dalla sua delicatezza e attenzione per i dettagli. In Giappone troverete numerosi musei e gallerie d'arte nei quali ammirare le opere degli artisti locali. Avrete ugualmente la possibilità di iniziarvi a queste pratiche molto diffuse. C'è tutto un universo estetico che si rivelerà a voi!

Le tradizioni

Le tradizioni giapponesi sono trasmesse da anni di generazione in generazione. La cultura giapponese si distingue nettamente dalle altre culture asiatiche e non è soltanto la più unica. I giardini giapponesi sono ad esempio il riflesso di una visione e di un allestimento particolare della natura e rappresentano un luogo di contrasto con la realtà dove i giapponesi vengono per rilassarsi e dimenticare i problemi quotidiani. Figure tradizionali, le geisha sono in qualche modo le rappresentanti delle arti giapponesi: l'idea che ci si fa di queste artiste vere e proprie sono spesso errate. Questa professione che risale al XVII secolo è ormai in declino.

I templi

I templi in Giappone non mancano: questi ultimi sono luoghi storici e spirituali da non perdere. Un gran numero di essi sono stati costruiti circa mille anni fa e vi faranno scoprire una cultura e una saggezza inaspettate, distante anni luce dal nostro spirito occidentale. In Giappone il buddismo coesiste con lo scintoismo, antica religione indigena incentrata sul culto degli antenati e sull'armonia con la natura. I templi e i loro buddha costituiscono delle vere e proprie opere d'arte, come lo sono i magnifici giardini giapponesi che li circondano. Sono dei luoghi armoniosi, perfetti per dedicarsi alla meditazione e alla contemplazione, o semplicemente per rigenerarsi in un luogo tranquillo e rilassante.

I monumenti e le passeggiate

Per capire la differenza tra l'Occidente e il Paese del Sol Levante, bisogna uscire e camminare nel vivace quartiere di Shinjuku. Le sue strade sono ricoperte di insegne al neon colorate dei negozi, boutique di lusso, bar e ristoranti, accanto ai grattacieli del quartiere degli affari e il municipio di Tokyo. Quest'ultimo, progettato dall' architetto Kenzo Tange, offre una vista mozzafiato sulla città avendo due piattaforme di osservazione. In Giappone, l'urbanizzazione caotica delle grandi città non è si è mai troppo allontanata dalle sue tradizioni. Il palazzo imperiale di Tokyo è parte di uno di quei misteri. Solo i giardini e il fossato sono accessibili ai comuni mortali. Il visitatore si dovrà accontentare del ponte Nijubashi d'ispirazione prussiana e di alcune vestigia del palazzo di Edo. A Kyoto, la visita del castello Nijo è un must per il suo interesse storico, i suoi giardini e il suo "canto dell'usignolo".