• Connettiti
Rhône Alpes
Rhône Alpes
© Andrii Vergeles / 123RF
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio
Attrazioni turistiche Rhône Alpes
Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica

Enogastronomia

Al bando gli stomaci delicati e le infernali tabelle con l'indicazione delle calorie, la cucina della regione Rodano-Alpi è un omaggio alle buone forchette, al mangiare tanto, all'alzarsi da tavola, quando ce la si fa, con la pancia bella piena e il desiderio immediato di un digestivo. I suoi sapori sono fatti di salumi, pollame di origine controllata, torrone, castagne, mescolati e affiancati ad altri prodotti nel creare i piatti della tradizione di Lione e dintorni, diventati celebri anche grazie all'arte culinaria dalle "mères lionesi".

Le arti e la cultura

Spaziando dalla storia alla biologia, dall'arte antica a quella contemporanea, la regione Rhône-Alpes offre un ampio ventaglio di offerte culturali. Se è vero che il Museo di Grenoble conserva una delle collezioni più ricche di Francia, chi è interessato a questo tipo di turismo farebbe meglio a concentrarsi su Lione dove si susseguono il Centro di Storia della Resistenza, l'acquario, il museo delle Belle Arti e quello d'Arte Moderna.

I monumenti

La regione puo' vantare attrazioni particolari, come l'affresco murale più grande d'Europa, a Lione, o il monastero reale di Brou, vera e propria ricchezza artistica nel campo dell'architettura gotica. In tutt'altro stile, non rinunciate alla visita delle cantine dei monaci certosini, dove viene ancor oggi prodotto il liquore omonimo, aromatizzato alle erbe e frutto di una ricetta segretamente conservata e nota unicamente a tre monaci.
I nuclei culturali della regione si concentrano a Lione, Chambéry e Annency, con un'interessante estensione a Grenoble e Saint'Etienne per la presenza di musei dei mestieri e dell'artigianato. Da vedere soprattutto per chi ama conoscere nel profondo le tradizioni di un posto.

La fauna e la flora

E' grazie alla presenza di ben otto parchi naturali, di cui due nazionali (quello della Vanoise e gli Ecrins), che la regione del Rhone-Alpes garantisce ai suoi visitatori un'immersione naturale a pieni polmoni.
Fra la Svizzera e l'Italia, il territorio si arricchisce di esemplari di fauna e flora che attirano molti visitatori, e permettono la riproduzione di diverse specie.

Le attività e i divertimenti

La montagna è uno dei poli principali delle attività che la regione offre. Il gruppo del Massiccio centrale (che comprende fra l'altro il monte di Beaujolais, ai cui piedi viene prodotto il famoso vino) rende possibile l'attività sciistica in inverno, ed è meta degli escursionsiti.
Inutile da dirsi, forse il piacere più grande per gli abitanti di questa regione è proprio quello di... sedersi a tavola! L'appuntamento è allora nei caratteristici bouchons di Lione, piccoli luoghi di ristoro aperti sulla via, dove gustare le specialità della regione e della città.

Gli sports

La regione possiede un comprensorio sciistico vastissimo, con località di nomea internazionale come Chamonix, Val d'Isère, Tignes.
Gli abitanti della regione sono fedeli appassionati di calcio, grazie anche alle prestazioni dell'Olimpionico lionese, e ai numerosi club di calcio che si ritrovano su tutto il territorio.