• Connettiti
Amiens
© Renaud Visage
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio

Amiens

Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica

Guida di viaggio

Costruita dai Romani e chiamata Samarobriva, Amiens si estende lungo la Somme a poca distanza da Parigi. Oggi è capoluogo e ospita la più grande cattedrale gotica della Francia. Tra il quartiere Saint-Leu, gli Hortillonnages (una serie di canali e giardini) e il centro città, Amiens saprà sedurvi con l'ospitale accoglienza dei suoi abitanti e con le specialità gastronomiche.
È una città dinamica e ricca di eventi; durante l'anno vengono organizzati molti festival.

Da vedere

Amiens, città storica e artistica, vanta un patrimionio culturale impressionante. Tra i luoghi imperdibili segnaliamo la straordinaria cattedrale di Amiens che, costruita tra il 1220 e il 1288, è uno dei più vasti edifici gotici mai visti. Il notevole complesso di statue e architettura ha dato vita allo spettacolo "Amiens, la cathédrale en couleurs" ("Amiens, la cattedrale a colori"), che permette di riscoprire i colori medievali dei portali attraverso la magia della luce.

Giulio Verne visse ad Amiens dal 1882 fino al 1900, anno della sua morte. Oggi è possibile visitare la sua casa che coniuga l'immaginario e la vita quotidiana del celebre scrittore. Vero e proprio luogo della memoria, la Maison à la Tour ("Casa della Torre") conduce il visitatore in un'atmosfera onirica nonché alla scoperta dell'intimità dello scrittore attraverso più di 700 oggetti e documenti patrimoniali.

Per conoscere meglio il patrimonio e la regione Piccardia, appuntamento al Museo della Piccardia. Costruito tra il 1855 e il 1867, il museo ripercorre la storia delle arti e delle tecniche dal Paleolitico al XXI secolo. Da non perdere il festival internazionale del film di Amiens a novembre, il festival internazionale di jazz e, a inizio giugno, il festival dei fumetti di Amiens "On a marché sur la bulle".

Per finire, una passeggiata nel quartiere St-Leu, il più antico della città. Storicamente quartiere povero della città, in cui si riunivano conciatori di pelli, macellai e tintori, oggi pullula di gallerie d'arte, librerie, negozi e antiquari che condividono con gli abitanti le piccole case strette e colorate che hanno ritrovato una nuova gioventù. Inoltre, questo è il fulcro della vita studentesca e notturna, con numerosi bar e ristoranti.

Da fare

Grazie agli studenti, Amiens si è vista attribuire nel 1999 il titolo di "Città più sportiva" dal giornale L'Equipe. Le infrastrutture sportive di qualità consentono alla città di offrire una moltitudine di attività e di svaghi ai cittadini e ai turisti.

Tra le attività offerte dal comune di Amiens vi sono campi da golf con 18 buche a 15 minuti dal centro della città, noleggio bici, la possibilità di visitare il campo di battaglia australiano di Le Hamel su un carro trainato da cavalli, battesimo di volo libero, iniziazione alla canoa-kayak, giri in barca, equitazione, battesimo di volo e iniziazione all'elicottero, ULM, aerei e alianti.

Vicino al centro della città, la zona delle paludi si estende su 300 ettari, all'interno dei quali i canali separano una moltitudine di giardini. Si tratta degli "hortillonnage" di Amiens, dei terreni solcati da canaletti coltivati con legumi. È possibile circolare in barca a fondo piatto. Ogni settimana, gli orticoltori si riuniscono al porto di Amiens, ai piedi della cattedrale, per il mercato dell'acqua.

I più

  • +  I giardini galleggianti e il quartiere di St Leu.
  • +  La pluralità e la diversità delle attività e degli eventi culturali.
  • +  Il suo patrimonio architettonico, storico e culturale eccezionale.

I meno

  • -  Il tempo in autunno e inverno.
  • -  La scarsa sicurezza regna dentro certi quartieri.
  • -  La vettura è indispensabile se si desidera spostarsi fuori dalla città.

Da pensare

L'Ufficio del Turismo di Amiens propone una vasta gamma di weekend tematici, che permettono di scoprire la città attraverso i corsi d'acqua e gli hortillonnage, la gastronomia locale, la cattedrale di Amiens, i programmi relax o una serie di attività appositamente pensate per i bambini.

La città di Amiens ha pensato ai visitatori disabili sviluppando delle infrastrutture per facilitare il loro accesso alle attività, ai trasporti, agli alloggi e ai ristoranti. Nel 2008, la città ha ricevuto il marchio "Turismo e Disabilità" Per saperne di più visitate il sito della città di Amiens.

Da evitare

Per godere al meglio di Amiens, è preferibile visitarla in primavera o in estate. Il clima cambia radicalmente in base alla stagione.

Il centro storico di sera. È deserto, mal frequentato e quindi poco sicuro. Optate piuttosto per il quartiere St-Leu, più gradevole e animato di sera.

Da degustare

Non cercate di resistere, lasciatevi conquistare dalle deliziose specialità locali!

La creazione del macaron di Amiens risale al XVI secolo. Questo dolcetto è fatto con mandorle Valencia, miele e mandorle amare. Celebrata da Madame de Sévigné e creata nel 1643, la ricetta del paté di anatra di Amiens è tradizionalmente realizzata con un'anatra intera, farcita e cotta al forno in pasta sfoglia. Crepe, prosciutto, funghi, scalogno e crema sono i principali ingredienti della ficelle piccarda. La nascita di questa specialità regionale risalirebbe al 1950 circa.

Oltre a queste specialità locali tipiche, troverete nei numerosi ristoranti della città tutti i piatti emblematici della cucina piccarda; parfait di ratte e vitelotte al pesce affumicato, asparagi di Candor all'anguilla affumicata della Somma, insalata agrodolce, cocotte di indivia alla carne affumicata, tortino di porri, fagiano al cedro, anatra selvatica al rabarbaro, souris di agnello a fuoco lento e gallinaccio e tanti altri...

Da portare

Per quanto riguarda la gastronomia, i prodotti tipici sono il cedro, le ficelle piccarde, il coniglio al cedro e la rabote, un delizioso dessert a base di mele e cannella.

Quanto ai souvenir, segnaliamo i peluche delle foche della Baia della Somma all'acquario di Nausicaa,

il pizzo e la porcellana.

Francia : Scopri le città
  • Parigi Parigi, Parigi e Ile de France, Francia, Vista sulla Tour Eiffel
  • Nizza Nizza
  • Bordeaux Bordeaux
  • Lione Lione
  • Strasburgo Strasburgo
  • Marsiglia Marsiglia
Le regioni Francia
  • Provenza-Alpi-Costa Azzurra
  • Bretagna
  • Parigi e Ile de France
  • Midi-Pirenei
  • Normandia
  • Paesi della Loira
  • Nord-Pas-de-Calais
  • Corsica
  • Linguadoca-Rossiglione
  • Alvernia
  • Alsazia
  • Francia-Centro
  • Picardia
  • Poitou Charentes
  • Franca Contea
  • Lorraine
  • Aquitania
  • Rhône Alpes
  • Borgogna
  • Limousin
  • Champagne-Ardenne