Rab
© Heinz-jürgen Landshoe / age fotostock
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio

Rab

Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica Profilo

Guida di viaggio

Rab è l'isola più verdeggiante del Golfo di Kvarner, si trova nel nord dell'Adriatico, tra le isole di Krk e di Pag. Si tratta di un'isola dai due volti: l'Est, grigio e senza vegetazione, con lunghi e piacevoli sentieri escursionisti fino al massiccio del Kamenjak e l'Ovest, dalla vegetazione rigogliosa, dove si succede una lunga catena di graziose calette dove poter fare il bagno tra il capo Kalifront e quello di Frkaj.
L'isola è molto affollata, ma si trovano anche calette e punti tranquilli.
Con oltre 249 giorni di sole all'anno, fa parte dei luoghi più soleggiati d'Europa, ragione per la quale vengono coltivate nell'entroterra dell'isola olive, vigne e diverse varietà di verdure. La pittoresca capitale Rab con i suoi quattro campanili caratteristici è una tipica città medievale con le sue larghe mura, all'interno della quale sono tuttora ben conservati numerosi monumenti storici dell'epoca preromana. Nelle strette stradine si trovano numerose gallerie e mostre di strada.
L'isola possiede altre sette località, oltre alla città di Rab. Lopar, Mundanija, Supetarska Draga, Kampor, Banjol, Palit e Barbat meritano tutte una visita perché l'ospitalità è una parola che accomuna tutti e 9000 gli abitanti dell'isola. Ciascun turista viene accolto come un amico!

Da vedere

La baia di Supetarska Dragahier: qui si mescolano vita moderna e tradizionale e da questo punto è possibile raggiungere rapidamente le isolette di Maman, Srednjak o Sailovac.

Da fare

Un'escursione sul monte Kamenjak: dalla catena montuosa si gode di una vista magnifica sul Velebit e sull'Adriatico. Risalendo lungo il versante occidentale, è possibile ammirare uno splendido panorama sulla città di Rab.

I più

I meno

Da pensare

Rab è la pioniera del naturismo in Croazia con oltre 30 complessi e spiagge naturiste ufficialmente riconosciute; informatevi prima sulle insenature più belle e scegliete quella che più vi piace.

Da evitare

A partire da fine agosto, i venti bora (un vento glaciale proveniente da nord-est) e jugo (un vento caldo del sud-est) arrivano molto spesso all'improvviso e con una certa violenza. Rispettate l'esperienza dei croati ed evitate di andare in mare su piccole imbarcazioni se siete inesperti. Al di fuori dei porti, non lasciate nessuna imbarcazione in acqua durante la notte!

Da degustare

La pesca, insieme al turismo, all'agricoltura e all'edilizia navale, è una delle fonti di reddito principali degli abitanti. Le specialità sono il "Prust", un prosciutto essiccato all'aria aperta, il "Paski sir", un formaggio di pecora, l'"Osoljena", un pesce salato, e l'"Istarka Supa", una tradizionale zuppa al vino rosso.

Da portare

Come souvenir, vi consigliamo l'olio d'oliva e la lavanda. Queste specialità mediterranee vengono coltivate da secoli e sono di una qualità eccezionale. Il cuore di pan pepato è anch'esso un prodotto tipicamente croato. Dai secoli XVI e XVII, questi cuori finemente decorati vengono preparati nei monasteri della Croazia.
Croazia : Scopri le città
  • Dubrovnik Dubrovnik
  • Spalato Spalato
  • Zagreb Zagreb
  • Zadar Zadar e la sua regione
  • Ile de Krk Ile de Krk
  • Osijek Osijek