• Connettiti
  • Corea del Sud
    © Sean Pavone / 123RF
  • Corea del Sud
    © Hang Dinh / 123RF
1      
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio

Corea del Sud: viaggiare nel paese del calmo mattino

Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica
Sempre più giovani, anche italiani, guardano con interesse al "Paese del Calmo Mattino". Attrae l'esotico, la cultura lontana, la gastronomia ultra-piccante amata dai foodies di tutto il mondo. Oltre all'incredibile capitale Seul, è affascinante anche l'isola più estesa della Corea del Sud, Jeju-do, conosciuta per le sue "donne del mare".

Guida di viaggio

La Corea del Sud, ufficialmente la Repubblica di Corea, chiamata anche il Paese del Calmo Mattino è una destinazione turistica relativamente poco conosciuta almeno dagli Occidentali. Una meta dalla popolarità crescente, tuttavia, soprattutto da quando la corrente Hallyu, la Korean pop, comincia a farsi conoscere come meta di viaggi dal grande pubblico, almeno dalle giovanissime generazioni che intraprendono viaggi in Corea o in Oriente.

Vicina al Giappone, di cui ne ha subito una dominazione nel XX secolo, sovrastata dalla grandissima Cina, la penisola coreana, nella sua divisione nord-sud, è riuscita,malgrado ciò, a coniarsi e a manternere un'identità propria, autentica. Una specificità che passa dalla sua lingua e alfabeto, l'hangul, e dai suoi dialetti regionali. D'altronde, la Corea del Sud si presenta con una netta opposizione fra la capitale e la provincia: 12 dei 50 milioni di abitanti si concentrano nell'aerea urbana della capitale.

Paesaggisticamente, la Corea del sud si divide tra paesaggi di montagna, vantando all'incirca venti parchi naturali, delle vallate piuttosto piatte e, logicamente, diversi chilometri di costa. Tuttavia, la maggior parte del territorio sudcoreano è montagnoso, non particolarmente adatto all'agricultura. I terreni agricoli si concentrano nel sud-est e sud-ovest della penisola, rappresentando solamente il 30% della superficie totale della nazione. Infine, i numerosi chilometri di costa sono puntellati, nel suo versante occidentale come orientale, da piccole e per lo più inabitate isole. A queste fa eccezione Jeju-do, a circa 100 chilometri dalla costa sud-est: si tratta dell'isola più estesa, di circa 1.845 chilometri quadrati, rinomata destinazione per le vacanze e le lune di miele. Sempre a Jeju è situato il punto più alto della Corea del sud, l'Hassan, un vulcano estinto di circa 1 950 metri di altitudine. L'isola è conosciuta anche per le sue haenyeo, le "donne del mare", pescatrici in apnea.

I consigli della redazione

A nord di Seoul, visitare la DMZ (zona demilitarizzata) a Panmunjeom. È qui che le due Coree si fronteggiano militarmente dall'armistizio del 1953. Nella regione del sud-est, dedicate una visita alla città di Gyeongju, l'antica capitale del regno di Silla, che conserva numerose testimonianze storiche. Citiamo, in particolare, il tempio di Bulguksa e la grotta di Seokguram, entrambe facenti parte del patrimonio mondiale dell'Unesco. Il clima è caratterizzato da inverni rigidi ed estati molto piovose: le migliori stagioni per una visita sono dunque la primavera e l'autunno, sebbene il secondo sia molto più gradevole grazie al minore affollamento di turisti nelle città.
La primavera, d'altro canto, è costellata di feste e avvenimenti, come il Cherry blossom festival che la Corea condivide con il Giappone, e il compleanno del Buddha, che cade tra fine aprile e inizio maggio.
Per spostarvi in Corea potyete fare tranquillamente affidamento ai mezzi pubblici: le infrastrutture del paese si sono evolute di pari passo con il boom economico degli ultimi decenni, dunque la rete stradale e ferroviaria sono assolutamente all'avanguardia.
Per muoversi all'interno delle grandi città, ovviamente, è consigliato l'uso della metropolitana.

I più

  • +Un viaggio in Corea può combinarsi agevolmente con un soggiorno nel vicino Giappone.
  • +La cultura coreana è particolarmente interessante e il senso di accoglienza dei coreani rende il paese facilmente accessibile.

I meno

  • -Un viaggio in Corea è piuttosto costoso: la destinazione è lontata, il costo della vita sul luogo è elevato, le strutture alberghiere non sono economiche e Seul è tra le 10 capitali più care al mondo.
  • -Il clima difficile del paese lascia solo pochi periodi nei quali effettuare una visita in condizioni gradevoli.

Tradizioni

Ci si inchina sempre quando si incontrano sconosciuti, sia uomini che donne, accentuando l'inchino se la persona è anziana. Anche se effettuate un semplice viaggio turistico, il biglietto da visita è fortemente consigliato (e va presentato prima di iniziare ogni conversazione). Decifrate con calma quello che riceverete dal vostro interlocutore, sottolineando il vostro interesse. Passato questo primo momento, molto formale, è inutile prodursi in saluti eccessivi: i coreani sono in fondo semplici e molto conviviali. Un regalo sarà il benvenuto, per esempio, se si viene ricevuti in casa da qualcuno. Esso si offre e si riceve con due mani. Occorre sistematicamente togliersi le scarpe (non stare a piedi nudi, meglio indossare calze) se si entra in uno spazio privato, così come in numerosi ristoranti, dove si mangia, spesso, seduti sul pavimento. Il conto non si divide mai: o si offre, o si accetta che paghi l'altro. A tavola non bisogna mai riempirsi da soli il bicchiere: bisogna aspettare che qualcuno lo faccia per voi, e quindi ricambiare il favore. I cibi non si prendono mai con le dita, esistono a tal fine le bacchette (in metallo, non in legno); il cucchiaio si usa per il riso. Sappiate infine che i coreani sono molto superstiziosi e molti di loro credono ad antichi riti sciamanici, originari della Siberia. Se riuscite a conoscerne qualcuno, essi vi dimostreranno la loro amicizia invitandovi a condividere alcune pietanze o certi semplici rituali, carichi di un simbolismo "magico".

Gastronomia

Il cibo coreano è abbondante, rustico, poco calorico, a volte speziato e ricco di una diversità regionale succulenta. Vi si trovano eccellenti carni grigliate (il galbi e il bulgogi), vari assortimenti di verdure marinate, servite ad ogni pasto, molto pesce, numerose minestre e zuppe, varianti a base di pasta in brodo.

L'alimento immancabile di tutti i pasti coreani, oltre naturalmente al riso, è il kimchi, una preparazione fatta con cavolo marinato e molto speziato.

Souvenirs e artigianato

In Corea del sud, lo shopping è un'attività sociale svolta da tutti, e troverete di che soddisfare la vostra voglia di acquisti. Il luoghi più interessanti sono i grandi magazzini ed i suoi mercati coperti, numerosi in tutte le città coreane. A Seoul visitare in particolare i grandi magazzini Lotte e Galleria. Per quanto riguarda l'antiquariato, il quartiere da esplorare è quello di Insa-dong. Per la moda, visitare quello di Apgujeong. Recarsi anche nel quartiere commerciale, molto vivace, di Myeong-dong, frequentato soprattutto dai giovani, e nell'immenso mercato di Namdaemun.

Se amate gli abiti tradizionali, cercate di acquistare un hanbok, la tenuta portata dai coreani prima dell'invasione dello stile occidentale. I negozi aprono generalmente molto presto e chiudono tardi la sera, anche di domenica.

Attrazioni turistiche

I parchi nazionali , Il Monte Wolchulsan , Corea del Sud
I parchi nazionali
Il fiume Cheonggyecheon , Corea del Sud
Il fiume Cheonggyecheon
I siti dolmenici , Corea del Sud
I siti dolmenici
La costa orientale , Corea del Sud
La costa orientale
L'isola di Jeju , Corea del Sud
L'isola di Jeju
L'isola di Jeungdo , Corea del Sud
L'isola di Jeungdo
La baia di Suncheonman , Corea del Sud
La baia di Suncheonman
La letteratura, La letteratura coreana, Le arti e la cultura, Corea del Sud
La letteratura coreana
Le arti tradizionali, Le arti tradizionali coreane, Le arti e la cultura, Corea del Sud
Le arti tradizionali coreane
Le arti contemporanee, Le arti e la cultura, Corea del Sud
Le arti contemporanee
L'architettura coreana , L'architettura , Corea del Sud
L'architettura coreana
Il Santuario di Jongmyo , Il santuario reale di Jongmyo , Corea del Sud
Il Santuario di Jongmyo
Il mercato di Namdaemun , Corea del Sud
Il mercato di Namdaemun
Il mercato di Dongdaemun , Corea del Sud
Il mercato di Dongdaemun
Il mercato dell'elettronica di Yongsan, Il mercato elettronico di Yongsan, Lo shopping, Corea del Sud
Il mercato elettronico di Yongsan
Corea del Sud : Da visitare