• Connettiti
Capo Verde
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio

Cultura Capo Verde

Paola Kim Simonelli
Paola Kim Simonelli Capo rubrica

Capo Verde : Scopri la cultura di questo paese

Guide

Capo Verde. Guida turistica ufficiale.
Capo verde, di Luciano Caminati. Ed. Vallardi Viaggi.

Musica



A Capo Verde coesistono numerosi stili musicali.
La Morna - una musica che unisce fado portoghese, ritmi africani (il lundum dell'Angola), ma anche tango argentino - è probabilmente lo stile che corrisponde maggiormente all'animo capoverdiano (la famosa sodade). Pare sia nata intorno al XVIII secolo sull'isola di Boa Vista. Essa associa chitarra, cavaquinho (piccola chitarra a 4 corde) e violino.
Cesaria Evora e Bana sono le interpreti più popolari.
Gli altri due stili maggiormente diffusi sono la Coladeira (ritmi afro-brasiliani) e la Funana (in particolare a Santiago, con uno stile simile allo zouk delle Antille). In un stile più tradizionale, si possono trovare la musica Batuque e il Finaçon, i cui dialoghi cantati, con accompagnamento di percussioni africane, risalgono all'apoca della schiavitù. Introdotte nel XVI secolo, la Mazurca e la Contradança sono tutt'oggi relativamente popolari a Santo Antao e a Sao Nicolau.

Capo Verde : Informati sulla storia del paese

Date storiche

Riferi,enti q Cqpo verde potrebbero trovarsi all'interno ldele opere "De choreographia" di Pomponius Mela e "Historia naturalis" di Plinio il vecchio. Hanno chiamato le isole "Gorgades" nel ricordare la casa delle Gorgoni mitico uccisa da Perseo e in seguito - in genere antico euhemerism - interpretato (contro la dichiarazione scritta originale) come il sito dove i Carthaginian Hanno il navigatore uccise due femminile "Gorillai" e ha portato le loro pelli nel tempio della divinità femminile Tanit (il Carthaginian Juno) a Cartagine. Secondo Plinio il vecchio, il greco Senofonte di Lampsaco afferma che il Gorgades (Capo Verde) sono situati a due giorni dal "Hesperu Ceras" - oggi chiamato Cap-Vert, la parte più occidentale del continente africano. Secondo Plinio il vecchio e la sua citazione di Gaius Julius Solinus, il tempo di viaggio in mare da Atlantis alle isole delle signore dell'ovest (le Esperidi) passando per Gorgades è di circa 40 giorni. [la citazione ha avuto bisogno di] Le isole dei Beati di scritto da Marinos di tiro e viene fatto riferimento da Tolomeo nella sua geografia potrebbero essere stato le isole di Capo Verde. [1] Gli esploratori portoghesi scoprirono le isole nel 1456 e descritto le isole come disabitata. Tuttavia, dato i venti dominanti e le correnti oceaniche nella regione, le isole possono bene sono stati aperti da Mori o Wolof, Serer o forse Lebou pescatori dal litorale della Guinea (regione). Folclore suggerisce che le isole possono essere visitate dagli Arabi, secoli prima dell'arrivo degli europei. [la citazione ha avuto bisogno di] Lo scrittore portoghese e storico Jaime Cortesão (1884-1960) ha riferito una storia che gli arabi erano noti per aver visitato un'isola che hanno definiti come "Aulil" o "Ulil" dove hanno preso il sale che si verificano naturalmente salinas. Alcuni credono che ha fatto riferimento all'isola di Sal Nel 1456, al servizio del principe Enrico il navigatore, Alvise Cadamosto, Antoniotto Usodimare (un veneziano e un capitani genovesi, rispettivamente) e un capitano portoghese senza nome, congiuntamente scoperto alcune delle isole. Nel prossimo decennio, Diogo Gomes e António de Noli, anche capitani al servizio del Principe Henry, scoperto le restanti isole dell'arcipelago. Quando questi marinai sbarcarono a Capo Verde, le isole erano sterile di persone ma non di vegetazione. Il portoghese restituito sei anni più tardi sull'isola di Santiago per fondare Ribeira Grande (oggi Cidade Velha), nel 1462 ? la prima città di insediamento europeo nei tropici. In Spagna che il movimento di Reconquista stava crescendo nella sua missione di recuperare cattolica terre da Mori musulmani che prima erano arrivati come conquistatori nel VIII secolo. Nel 1492 l'Inquisizione spagnola è emerso anche nella sua espressione più completa del anti-Semitism. Si è sparso al vicino Portogallo dove re João II e soprattutto Manuel nel 1496, decisi di esilio migliaia di ebrei a São Tomé, Príncipe e Capo Verde. Il portoghese ha portato presto schiavi dalla costa dell'Africa occidentale. Posizionato sulle grandi rotte commerciali tra Africa, Europa e nuovo mondo, l'arcipelago ha prosperato dalla tratta degli schiavi transatlantica, nel XVI secolo. Prosperità delle isole ha portato loro indesiderati attenzione sotto forma di un licenziamento per mano di molti pirati tra cui Sir Francis Drake Inghilterra, che nel 1582 e il 1585 saccheggiarono Ribeira Grande. Dopo un attacco francese nel 1712, la città perse d'importanza rispetto a Praia, che divenne la capitale nel 1770. Anche se i capoverdiani sono stati trattati male dai loro padroni coloniali, è andato leggermente meglio di africani in altre colonie portoghesi a causa della loro pelle più chiara. Una piccola minoranza ha ricevuto un'educazione e Capo Verde fu la prima colonia africana-portoghese ad avere una scuola per l'istruzione superiore. Dal momento dell'indipendenza, un quarto della popolazione poteva leggere, rispetto al 5% in Guinea portoghese (oggi Guinea-Bissau). Questa generosità ha fallito, in definitiva, il portoghese, tuttavia, come letterato capoverdiani è diventato consapevoli delle pressioni per l'indipendenza sulla base di terraferma, mentre le isole hanno continuato soffrono di frequenti siccità e carestia, a volte da eruzioni vulcaniche e malattie epidemiche e il governo portoghese non ha fatto nulla. Migliaia di persone morta di fame durante la prima metà del XX secolo. Anche se il movimento nazionalista è apparso meno fervente in Capo Verde rispetto a altri africani holdings del Portogallo, il partito africano per l'indipendenza della Guinea e di Capo Verde (PAIGC, acronimo per il portoghese Partido Africano da Independência da Guiné e Cabo Verde) è stato fondato nel 1956 da Amílcar Cabral e altri pan-africanisti e molti capoverdiani combatté per l'indipendenza della Guinea Bissau. [2] Nel 1926 il Portogallo era diventato una dittatura di destra che considerare le colonie come una frontiera economica, da sviluppare nell'interesse di Portogallo e il portoghese. Frequenti carestie, disoccupazione, povertà ed il fallimento del governo portoghese per affrontare questi problemi ha causato risentimento. Il dittatore portoghese António de Oliveira Salazar ero pronto a rinunciare al suoi colonie facilmente come i britannici ed il francese aveva rinunciato a loro. Dopo la seconda guerra mondiale, il Portogallo era intento ad aggrapparmi al suoi ex colonie, dal 1951 denominata territori d'oltremare. Quando la maggior parte delle ex colonie africane ottennero l'indipendenza nel 1957/1964, il portoghese ha tenuto ancora. Di conseguenza, dopo il massacro di Pijiguiti, il popolo di Capo Verde e Guinea-Bissau uno della più lunga africana combattuto guerre di liberazione. Dopo la caduta (aprile 1974) del regime in Portogallo, diffusa costretto il governo a negoziare con il PAIGC, e il 5 luglio 1975, Capo Verde ottenne l'indipendenza dal Portogallo

Capo Verde : Informati su feste, ricorrenze e manifestazioni del paese

Feste e manifestazioni

1° gennaio: Capodanno.
13 gennaio: giornata della democrazia.
20 gennaio: : Giornata degli Eroi.
19 febbraio: Carnevale (il più noto è quello di Mindelo a Sao Vicente).
8 marzo: Festa della Donna.
23 marzo: Pasqua.
1° maggio: Festa del Lavoro.
19 maggio: Festa di Praia.
1° giugno: Giornata del Bambino.
5 luglio: Festa dell'indipendenza nazionale.
agosto: Festival musicale di Baia das Gatas a Sao Vicente (che si prolunga per 3 giorni e 3 notti sulla spiaggia),
15 agosto: Assunzione
settembre: Festival del Teatro (Mindelact) a Mindelo (Sao Vicente)
12 settembre: Giornata della Nazionalità.
15 settembre: Festival di musica sulla spiaggia di Santa Maria, a Sal.
1° novembre: Ognissanti.
8 dicembre: Immacolata Concezione.
25 dicembre: Natale.