Viaggi Botswana - Guida Botswana con Easyviaggio
  • Connettiti
  • Botswana
    © VOLODYMYR BURDIAK
  • Botswana
    © EASYVOYAGE
   
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio

Botswana

Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica
Erede di luoghi naturali di una bellezza singolare, il Botswana è un paese poco visitato. Tanto meglio! Il territorio possiede alcune distese vergini dell'Africa per il più grande piacere degli amanti della natura selvaggia. Proveniente dall'Angola e dalla Namibia, il delta dell'Okavango, terzo fiume più grande dell'Africa australe, scompare sotto terra nel grande Deserto del Kalahari. E' qui che si trovano magnifici parchi nazionali e riserve naturali. Numerose specie animali conosciute vi si sono stabilite, ma ne fanno parte anche antilopi, camosci, otocioni e gnu azzurri. Fauna e flora da contemplare senza moderazione.

Guida di viaggio

Il Botswana è un paese dove la natura regna ancora incontrastata. Circa i due terzi delle sue terre sono occupate dal deserto del Kalahari, situato a cavallo tra la parte sudoccidentale del paese, la Namibia e il Sudafrica.

Il paese non ha ancora conosciuto l'espansione del turismo di massa proprio perchè il suo governo cerca di proteggerlo attraverso la messa in atto di politiche di salvaguardia che mirano all'ingrandimento delle aree protette, che stanno per raggiungere il 20% del territorio. Queste politiche mirano quindi alla preservazione di flora e fauna e all'abbattimento delle pratiche illegali come il bracconaggio.

Il Botswana offre scenari naturali senza eguali. È possibile ammirare una vasta varietà di animali grazie alla formula dei safari. Si possono contare circa 70 specie di serpenti, tra cui tre varietà di cobra sputatore, e il velenoso bloomslang nelle regioni dell'Okavango. Vi è la possibilità di avvisare numerose specie di uccelli, tra cui le gru pavonina, il colombo tomboliere e l'uccello segretario che si nutre di serpenti. Durante i safari è possibile incontrare anche elefanti, leopardi, ghepardi, struzzi, licaoni, rinoceronti, iene maculate, facoceri, ippopotami, zebre e leoni per citarne alcuni.

Per iniziare il safari, una possibilità è partire dal delta dell'Okavango che, dopo il Niger, costitutisce il delta più grande al mondo. La sua particolarità è soprattutto di tipo geologico. Infatti, oltre ad essere la casa di migliaia di specie, l'Okovango non sfocia nel mare ma si perde in centinaia di canali e lagune fino a scomparire definitivamente nel deserto del Kalahari. Questa particolare conformazione da vita ad un delta di 15.000 km² che ospita un ecostistema straordinario. Qui infatti vi sono meno possibilità di avvistare gli animali, ma ci si può dedicare a piante e fiori che durante la stagione delle piogge (da dicembre a marzo) sono i veri protagonisti. Si possono osservare ninfee, fiori di loto, palmeti e alberi di mopane, du cui gli elefanti sono ghiotti.

Nella parte settentrionale si trova l'area del Linyanti, una vasta zona che ospita una grande ricchezza animale. Qui infatti si può avere un assaggio della vita selvaggia incontrando licaoni, leoni e ippopotami.

Sempre nella parte settentrionale del paese, si trova il Chobe National Park, conosciuto per la sua grande concentrazione di elefanti che lo rendono la riserva più importante d'Africa. In questa zone sono possibili safari in battello che permettono di ammirare la flora e la fauna lungo le sponde dei fiumi.

I consigli della redazione

Su strada fate il pieno di benzina ogni volta che potete, anche se il serbatoio è pieno a metà. Quando partite in safari da soli in una riserva, meglio farlo con due veicoli e avvisare le autorità del vostro itinerario e della vostra presunta data di ritorno. Siate prudenti quando guidate di notte a causa della possibile presenza di animali. La polizia del Botswana è molto efficace (compreso per il controllo dell'eccesso di velocità) e sempre pronta ad informarvi o aiutarvi in caso di problemi. E' sufficiente chiamarli con rispetto e gentilezza (non sognatevi di corromperli o di dar loro una mancia, rischiereste di pentirvene amaramente).
In macchina sorpassare un carro funebre rischia di essere interpretato come una mancanza di rispetto verso il defunto.

I più

  • +Sono presenti tutti gli ingredienti di una grande destinazione africana.
  • +L'ecosistema del paese è uno dei più protetti del continente.
  • +Le infrastrutture turistiche sono eccellenti.

I meno

  • -Il costo turistico è elevato.
  • -Accesso difficile per i singoli viaggiatori.

Tradizioni

In Botswana, alla stregua di segni di gentilezza come il sorriso e il saluto verbale o con la mano, la stretta di mano è molto importante. Quando si dà la mano ad un autoctono, è abitudine mettere la mano sinistra sotto il gomito destro. Tale gesto è usato anche per ringraziare, per esempio quando vi offrono un oggetto. Privilegiate il gesto alla parola e non offendetevi se non vi ringraziano verbalmente quando fate un regalo.
All'arrivo in un villaggio, è preferibile andare a far visita al capo villaggio e chiedere il permesso di accamparsi o di attingere acqua dal pozzo collettivo.

Gastronomia

Il cibo nel Botswana non ha niente di straordinario. L'alimentazione tradizionale varia a seconda delle regioni e delle tribù ma si può dire che il mabele e il bogobe, specie di porridge di miglio e di sorgo, costituiscono i piatti principali della gastronomia del Botswana. Il visitatore troverà a Gaborone una cucina internazionale, relativamente variegata, ma per nulla originale. L'unica sorpresa sta nella straordinaria varietà di prodotti proposti nei mercati, dovuta a numerosi scambi commerciali con il Sudafrica.

Souvenirs e artigianato

L'artigianato in Botswana è di grande qualità. Vimini, tessuti, terracotta, sculture, gli appassionati di souvenir di viaggio rimarranno soddisfatti, anche nelle remote regioni occidentali. I visitatori potranno comprare facilmente magnifici oggetti artigianali della tribù san: grembiuli in cuoio, gioielli, perle e collane. I negozi aprono dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14:00 alle ore 17:00. Dalle ore 8:00 alle ore 13:00 il sabato.