Viaggi Bolivia - Guida Bolivia con Easyviaggio
  • Connettiti
  • Bolivia
    © Matthew Gibson / 123RF
  • Bolivia
    © Flaperval / 123RF
1      
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio

Bolivia

Da Paola Kim Simonelli Paola Kim Simonelli Capo rubrica
Ecco un paese che mantiene tutte le sue promesse. I paesaggi grandiosi che ci fanno sentire piccoli come formiche, i paesini di montagna, le città coloniali e i siti storico-culturali: ecco cosa vi aspetta quando arrivate i Bolivia.

Guida di viaggio

Schiacciata tra il Cile, l'Argentina, il Paraguay, il Brasile e il Perù, questo grande paese dell'America Latina ha un territorio diviso in due: da una parte le cime delle Ande e l'altopiano, dal'altra una rande pianura lascia lo spazio alla foreta amazzonica. Malgrado la grande disponibilità di meraviglie naturali e storiche, la Bolivia non fa parte dei percorsi più battuti dai turisti stranieri, eppure la sua posizione nel cuore del continente sudamericano gli regala una varietà di meraviglie naturali come il Lago Titicaca, i vulcani delle Ande, i deserti di sale. In ogni caso tutti gli obiettivi che vi porrete in Bolivia dovranno essere sudati.. questo è certo! Persino la capitale La Paz, che, con i suoi 3660 metri, è la capitale più alta del mondo.

Se vi fermerete per un po' a La Paz non dovete assoluamente mancare gli splendidi mercatini colorati e affollati dove troverete frutta, verdura, fiori e artigianato locale. Un'altra città da non mancare assolutamente è Sucre, anche nota come Charcas, la città bianca costruita nel 1538 e consacrata patrimonio mondiale dell'umanità che rappresenta in assoluto la città più alta del mondo con i suoi 4090 metri. C'è poi Potosì, splendido esempio del barocco coloniale, costruita anche grazie all'argento delle miniere della zona. È qui che i conquistadores trovarono le fortune che per secoli riempirono le casse del regno di Spagna, a detrimento degli Indios, che in quelle miniere persero le proprie ricchezze e, spesso le proprie vite. Oggi queste miniere non sono più sfruttate dal punto di vista industriale, ance se talvolta i locali cercano dell'argento per creare dei piccoli oggetti, altre miniere possono invece essere visitate.

vLa Bolivia è un paese di avventura, e proprio attraverso queste avventure si scoprono i luoghi più spettacolari: il lago Titicaca è il più alto lago navigabile del pianeta, il deserto di sale Salar de Uyuni, la Cordigliera maestosa che si presta alle lunghe passeggiate accompagnati dalle guide. Ma la Bolivia è anche una grandissima destinazioniper tutti gli sport estremi: trekking, alpinismo, scalata, kayak, bungee e base jumping.. qualsiasi disciplina per gli amanti dell'adrenalina.

I consigli della redazione

Vista l'enorme varietà di percorsi e il carattere estremo degli ambienti naturali è sempre necessario preparare con cura e con anticipo nei minimi dettagli, sempre pronti ad adattare l'avvenutra alle esigenze del posto, del meteo e dei trasporti. Questo vi consentirà di non dover rinunciare alle visite che vi siete prefissati.

La destinazione non è particolarmente costosa, ma vi conviene prevedere un budget consistente se intendete intraprendere una visita alla scoperta dell'amazzonia e del sud lipez, poiché sarete obbligati ad appoggiarvi a un'agenzia locale che non sono sempre a buon mercato. In ogni caso se intendete seguire un trekking sulla cordigliera o nella foresta vi consigliamo di rivolgervi a dei professionisti.

La Bolivia, anche dal punto di vista climatico, è una terra estrema data l'altitudine che supera di molto i tremila metri che può essere un problema per chi fosse soggetto a sbalzi di pressione o per i più piccoli. Ricordate di portare con voi vestiti pronti sia per il caldo che per il freddo e, se afronterete delle escursioni, assicuratevi di essere in buona forma fisica.

Al di là dei problemi climatici, i bambini ameranno la Bolivia anch grazie ai musei e agli zoo a loro dedicati sia a La Paz che a Sucre.

I più

  • +La considerevole popolazione indiana ha conservato tutte le sue tradizioni.
  • +Il periodo delle nostre vacanze estive corrisponde al susseguirsi di feste importanti.

I meno

  • -Le infrastrutture e i trasporti sono spesso scomodi.
  • -L'altitudine può causare problemi ad alcune persone.

Tradizioni

In Bolivia, la religione ufficiale è il cattolicesimo, eppure sono molto diffuse le religioni locali di origine sincretista, che fondono la tradizione animista locale legata all'adrazione del Sole e della Luna. La chiesa si è dovuta adattare a queste tradizioni e non è dunque raro vedere un prete benedire macchine parcheggiate per portar loro fortuna.

Fuori dai sentieri più battuti si trovano ancora le tradizioni più antiche e lontane dalla società moderna: le giovani coppie, ad esempio, vivono in casa dei loro genitori fino alla nascita del loro primo figlio. A quel punto è consentito andare a vivere nella propria nuova casa.

La danza e la usica hanno un ruolo fondamentale nella vita dei boliviani. Che sia musica andina, il tango o l'afro-andina . Per scoprire le musiche più tradizionali il consiglio è di avventurarsi in una pena, un ristorante folkloristico dove si danza la marinera e le danze creole.

Gastronomia

La cucina boliviana è molto variegata e ogni regione possiede le sue specialità. Generalmente i piatti sono a base di carne e patate. Provate il famoso "saltena", un fagottino di carne, patate e uova insaporito con una salsa piccante. Ideale in altitudine, la zuppa è molto consistente ed è a base di arachidi, mais e patate. Il must rimane probabilmente la trota del lago Titicaca, ma la troverete unicamente nella regione e nei grandi hotel di La Paz. I boliviani bevono tisane di foglie di coca (il paese è il 2° produttore mondiale) per sopportare meglio il mal di altitudine. Chi ha uno stomaco forte potrà anche provare l'"api", una bevanda a base di mais che si beve a colazione. La chicha, l'alcool locale, si beve senza problemi. Il vino è di buona qualità e il paese possiede numerose varietà di birra.

Souvenirs e artigianato

La Paz, Sucre, Potosi e Santa Cruz propongono un buon campionario del meglio che viene prodotto nel paese. L'artigianato boliviano è molto ricco. Troverete sicuramente gli imperdibili li'uchus, i berretti andini, i t'ilingos, le statuette in miniatura colorate in ceramica e i cappelli a bombetta indossati dalle donne. I tessuti sono magnifici e molto variegati. I maglioni in alpaca e i vestiti di lana d'angora potranno servirvi sul luogo. A Santa Cruz troverete riproduzioni di oggetti in legno provenienti dalle missioni gesuite. Poiché la Bolivia è la culla della musica andina, gli strumenti sono venduti a tariffe molto convenienti. I negozi sono aperti generalmente dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle ore 12:00 e dalle ore 14:00 alle ore 18:30.