• Connettiti
Bielorussia
Bielorussia
© Vital Sharepchankau / 123RF
  • Trova i tuoi :
  • Voli
  • Hotel
  • Volo + Hotel
  • Case vacanza
  • Auto
  • Vacanze
  • Guida di viaggio
Attrazioni turistiche Bielorussia
Paola Kim Simonelli
Paola Kim Simonelli Capo rubrica

I paesaggi

In Bielorussia la posizione geografica consente di comprendere la storia del paese più che altrove. Si trova nel cuore dell'Europa, quindi bramata da tutti, nonché lungo la strada delle grandi invasioni, per cui la Bielorussia fu continuamente sottomessa, occupata, invasa.

Il 39% dei 207.600 km² che compongono la Bielorussia sono occupati dai boschi. Il paese è una vasta pianura ricoperta per un terzo da foreste che rientrano tra le ultime foreste primarie d'Europa. 99.000 di fiumi e torrenti e 11.000 laghi completano il paesaggio della Bielorussia, che non a caso è soprannominata il "paese dagli occhi blu". La Bielorussia possiede una delle più importanti regioni paludose d'Europa; essa occupa, come le foreste, un terzo del territorio.

La fauna e la flora

Le foreste della Bielorussia sono composte da pini, abeti, betulle, olmi e faggi e racchiudono una fauna particolarmente ricca.

Sul territorio bielorusso vivono una cinquantina di specie di mammiferi, tra cui cinghiali, alci, linci, cavalli selvatici, visoni e bisonti. Numerose specie erano state segnalate in via di estinzione prima che il governo bielorusso lanciasse una vasta campagna di protezione intensiva.

Il Parco Nazionale di Belavezhskaya Pushcha, famoso per i suoi bisonti, è un bell'esempio di questa politica di tutela ambientale. Inoltre, i numerosi laghi e fiumi della Bielorussia ospitano una notevole varietà di pesci.

Le arti e la cultura

Per via delle molteplici invasioni nel corso della storia, i Bielorussi hanno acquisito il primato per le fedeli ricostruzioni. L'80% delle città più importanti del paese sono andate distrutte durante la Seconda Guerra Mondiale. La città di Minsk è stata completamente ricostruita tra il 1944 e il 1960.

I Bielorussi sono soliti uscire di sera e molto spesso si recano all'Opera. È anche vero che la musica è uno dei pilastri della cultura bielorussa. Una lunga tradizione di musiche religiose e folcloristiche ha dato vita a diverse originali correnti musicali, spaziando dall'opera al folk-rock. Ogni anno si svolge un festival della musica, il Vitebsk, che riunisce ucraini, polacchi, serbi, cechi e georgiani per una decina di giorni al fine di celebrare la musica slava. La Russia non vede tuttavia di buon occhio questo evento in quanto simbolo di una coalizione panslava.