• Connettiti
Salisburgo: alla scoperta della città di Mozart
Pubblicato il 29/08/2016 9 condivisioni

Da non perdereAustria

Twitter Facebook 9 condivisioni

L'Austria è romantica, ma non ha solo Vienna. Fra le montagne del sud e le pianure verdi del nord, sorge sul fiume Salzach Salisburgo, la città di Mozart. Fate i bagagli per un week-end all'insegna dei castelli, della musica e della cucina austriaca.

Skyline di Salisburgo sul Salzach

Skyline di Salisburgo sul Salzach
© jakobradlgruber/123RF

Dichiarata Patrimonio dell'Unesco, Salisburgo è una delle città europee più caratteristiche e affascinanti: qui si celebra la cultura, la storia, la musica ma anche la cucina austriaca.

GIORNO 1

ORE 8.30
Se non avete la colazione inclusa, tanto meglio: recatevi da Fingerlos e approfittate della vasta scelta per fare un'abbondante colazione, a base di piatti sia dolci, sia salati (le torte sono spettacolari!).
ORE 10.00
Recatevi alla Fortezza d'Hohensalzburg, che di sicuro non passerà inosservata: domina sui tetti della città con le sue torri imponenti e le sue mura bianche. Con i suoi 7.000 metri quadrati di superficie questa è una delle fortezze medievali più grandi d'Europa ed è praticamente intatta. Prenotate il biglietto su Internet per risparmiare (in loco è più caro), che costa solo 11,50 euro per gli adulti e 6 euro per i bambini; una funicolare vi conduce in cima, dove potete iniziare il tour e visitare le sontuose stanze dei principi arcivescovi, le camere di tortura, la torre di avvistamento, il "Toro di Salisburgo" e i 3 musei annessi. Ci vogliono circa due ore per visitare la fortezza.

Duomo di Salisburgo

Duomo di Salisburgo
© JR Photography/123RF

ORE 13.00
Se volete potete pranzare nel ristorante del castello, altrimenti ci sono ristorantini tipici meno costosi per le vie della città; ecco alcuni nomi: S'Kloane Brauhaus, Gassthaus Zwettlers e Triangel. Si tratta di ristoranti dove potete assaggiare la tipica cucina austriaca e tedesca, teneteli a mente anche per la sera.
ORE 15.00
Proseguite la visita della città andando al Duomo di Salisburgo, riconoscibile per lo stile barocco e il verde delle cupole e dei tetti. Distrutto la prima volta dagli uomini del Barbarossa e successivamente dall'arcivescovo Dietrich, per creare un nuovo progetto in seguito ai danni riportati dopo un incendio, qui è stato battezzato Mozart, che ha composto diverse opere sacre per la sua città.
ORE 15.30
La tappa successiva è la chiesa dei Francescani: la chiesa è in stile romanico, tranne per il coro in stile tardo-gotico.
ORE 16.00
Prendetevi più tempo per visitare l'abbazia di San Pietro, il convento e le catacombe paleocristiane all'interno del monte Mönchsberg. ORE 17.30
Visita dei "luoghi" di Mozart: la casa natale a Getreidestraße e successivamente la casa dove abitava il compositore austriaco a Makartplazt.

Se non siete troppo stanchi, potete fare un po' di shopping, acquistando prodotti tipici e le famose palle di Mozart, le praline di cioccolato ripiene di marzapane al pistacchio, ricoperte di crema al gianduia e glassa di cioccolato fondente (ci sono poi altre versioni, ma questa è la principale); sebbene strudel e la Sacher non siano propriamente di Salisburgo, non faticherete a trovarne delle ottime versione da portare a casa. La sera, invece, potete scegliere di andare a vedere qualche balletto o qualche concerto di musica classica a teatro (prenotando in anticipo), altrimenti potete fare una passeggiata tranquilla per le vie della città e lungo il corso del fiume.

Vista sulla fortezza di Hohensalzburg dai giardini Mirabell

Vista sulla fortezza di Hohensalzburg dai giardini Mirabell
© jakobradlgruber/123RF

GIORNO 2

ORE 9.00
Dopo aver fatto colazione si comincia bene la giornata con il Castello Mirabell e il suo complesso di giardini, la Fontana di Pegaso, la Collina delle rose e il Giardino degli gnomi. L'aspetto curatissimo del verde, i fiori e la vista sulla fortezza di Hohensalzburg vi toglieranno il fiato.
ORE 12.30
E' ora di mangiare, quindi scegliete un ristorantino (se volete fra quelli proposti!) e accomodatevi! Se non avete idea di cosa provare leggete qui per farvi un'idea su cosa offre la cucina austriaca.

Castello Mirabell e giardini

Castello Mirabell e giardini
© Steveurkel/Public Domain

ORE 14.30
Raggiungete il castello d'Hellbrunn, l'antica residenza di campagna del principe-arcivescovo Markus Sittikus von Hohenems, un grande appassionato di arte e cultura italiana, motivo per cui affidò all'architetto Santino Solari di realizzare un palazzo in stile rinascimentale. Fin dall'inizio l'acqua è stata l'elemento determinante nella concezione architettonica del castello: da quasi quattro secoli i giochi d'acqua del castello sono l'attrazione maggiore. Il costo del biglietto compresi i giochi d'acqua è di 12,50 euro per gli adulti, di 5,50 per i bambini e di 8 per gli studenti.
ORE 16.00
Prima di rientrare a casa prendete la funivia per salire sul monte Untersberg, dove vedrete dall'alto la città di Salisburgo a 360°.

Castello di Hellbrunn

Castello di Hellbrunn
© Henning.Schröder/Public Domain