Pubblicato il 07/06/2018

#Cultura #Portogallo

Viaggio in Portogallo? Passate per l'Algarve!

Difficile non innamorarsene; questa splendida meta attrae ogni anno migliaia di turisti in cerca di mare, sole e buon cibo. Paesaggi montani e costieri che si stagliano lungo il Paese del bachalau e delle azulejos. Ricca di cultura, cantata attraverso le magnifiche voci femminili durante le serate di Fado, l'Algarve, è la regione dove nel XV° secolo è iniziata l'epopea marittima che ha visto i portoghesi guadagnarsi il titolo di "popolo di navigatori".

Costa dell'Algarve

Costa dell'Algarve

©krivinis/123RF

La regione dell'Algarve, una delle più sviluppate turisticamente di tutta l'Europa, è situata nel sud del Portogallo e comprende 150 km di costa affacciata sull'Oceano Atlantico.

Scegliere di andare a trascorrere le vacanze in Algarve è un regalo sia per lo spirito che per il portafoglio! È infatti noto che questa zona è molto economica, rientrando quindi nel budget di tutti i viaggiatori. Inoltre, il sole splende per tantissimi giorni l'anno, quindi qualsiasi momento è perfetto per andare alla scoperta dei tantissimi siti naturali e aree protette Patrimonio Mondiale dell'UNESCO.

Dalle aree collinari in cui si stagliano piccoli villaggi acciottolati e fortezze medievali moresche, alla costa, dove si alternano paesini di pescatori a falesie naturali, l'Algarve rimarrà per sempre nel vostro cuore...

Spiaggia di Sao Rafael, Albufeira

Spiaggia di Sao Rafael, Albufeira

©saiko3p/123RF

Famosa per le bellissime spiagge e l'animazione notturna, Albufeira è una delle località balneari più frequentate di questa bellissima regione. La cittadina, fondata dagli Arabi, ha molti tesori nascosti: ad esempio la "Gruta do Xorino", la grotta dove gli arabi si rifugiarono nel XIII° secolo dopo la riconquista cristiana della città, il "Castelo de Paderne" con robuste mura di pali e fango, tipiche delle costruzioni arabe e, non per ultime, le spiagge. Partendo da ovest, si trova la "Praia dos Salgados" con dune di sabbia bianca, arenili incorniciati da rocce scolpite dall'erosione come quelli di Galé, Castelo, São Rafael( in foto) o Arrifes. Dal lato orientale, ci sono altre spiagge altrettanto belle e frequentate, quelle di "Oura", "Santa Eulália", "Maria Luísa" e "Olhos de Água" con sorgenti d'acqua dolce in mezzo all'arenile.

Praia da Rocha, nei pressi di Portimão

Praia da Rocha, nei pressi di Portimão

© Grozdanka Todorova-Geneva/123RF

A poca distanza dal porto turistico di Portimão, Praia de la Rocha è una delle mete prese d'assalto dai turisti durante l'estate. Oltre a possedere un enorme arenile che si estende per circa 3 km, punteggiato qua e là da curiose formazioni rocciose, è anche un'ottima meta per chi vuole scatenarsi durante la notte (discoteche e Casinò). Vicino, da non perdere, il villaggio secolare di Portimão, un bellissimo esempio di architettura della fine del XIX secolo e dell'inizio del XX, dove a tracciare il profilo del centro storico vi sono le balaustre di pietra e ceramica e le pareti rivestite di azulejos.

Tavira, Algarve

Tavira, Algarve

© sopotnicki/123RF

Dalle vie vicino al fiume Gilão alle mura del castello che offrono la migliore veduta sulla città, ogni parte di Tavira affascina e invoglia a scoprirne gli angoli nascosti. Gli arabi sono passati di qui, e lo testimonia il fascino orientale della città. Tavira si distende sulle due rive del fiume, con un labirinto di vie strette e case bianche; non potete non visitare il castello, da cui si gode di una vista mozzafiato sulla città e dove riposano dalle fatiche delle conquiste di Tavira i sette cavalieri dell'Ordine di Santiago. Camminerete a Tavira, ma verrete ricompensati dall'ottima gastronomia: la specialità della casa è il polpo!

Cabo de Sao Vicente, Sagres

Cabo de Sao Vicente, Sagres

©Paolo Querci/123RF

Il porto di Sagres è chiamato anche il "Porto delle Scoperte"; la frequente presenza di Enrico il Navigatore all'inizio della navigazione atlantica e della scoperta della costa africana fino al Golfo di Guinea, associò per sempre questo semplice porto di pesca alla lunga tradizione delle scoperte portoghesi. Nelle vicinanze, all'estremità sud-occidentale , più esattamente a Cabo S. Vicente (Promontorium Sacrum dos Romanos), si apre un vasto orizzonte di cielo e di mare. Da non perdere la visita alla "Fortezza", il luogo dove si rifugiava il più grande navigatore di tutti i tempi.

Cattedrale di Faro, Faro

Cattedrale di Faro, Faro

©saiko3p/123RF

Faro è considerata la porta d'entrata dell'Algarve; dall'Arco da Vila si accede alla parte vecchia della città, dove si trova la Porta araba dell' XIº secolo, l'arco rialzato più antico del Portogallo, attraverso il quale entrava nelle mura chi veniva dal mare. Dove c'era prima una moschea, spicca la Cattedrale, eretta dopo la riconquista cristiana e, nei pressi dei due torrioni spicca l'Arco do Repouso (Arco del riposo), cosi chiamato perché si narra che qui il re Afonso III si riposò durante la conquista di Faro. Una città storica, dove un concentrato di cultura aspetta di essere scoperta dal turista più curioso.

Castello medievale nella città di Silves

Castello medievale nella città di Silves

© Pawel Kazmierczak/123RF

Considerata la città più importante dell'antico Regno Arabo in Algarve, Silves consta del più importante e più grande monumento militare moresco del Portogallo, il Castello medievale. Il centro storico conserva la pianta medievale e il fascino delle vie dell'antica cittadella: un'atmosfera peculiare che diviene ancora più intensa durante la Feira Medieval (Fiera medievale) a metà agosto, quando ha luogo una rievocazione storica da non perdere. Il fiume Arade è stato per secoli la via di comunicazione con il litorale; per conoscere la bellezza delle sue sponde, l'ideale è fare una gita in barca, scendendo fino a Portimão e alle fortezze che difendevano la foce.

Altri articoli proposti dall'autore