• Menu Esci
  • Easyviaggio, offerte viaggi
    • Voli
    • Hotel
    • Vacanze
    • Destinazioni
    • Per saperne di Più
      • Idee di viaggio
      • Campeggio
      • Itinerari di viaggio
      • Autonoleggio
      • Community
      • ComparatoreGreen
  • Connettiti
Trump don't care : le ultime news dalla grande America
Pubblicato il 05/02/2020

SocietàStati Uniti

Twitter Facebook 5 condivisioni

Cosa stà succedendo in America? Siamo talmente concentrati sul Coronavirus che abbiamo perso di vista le trumpate degli ultimi tempi. Come papà castoro, vi raccontiamo non una ma diverse storie che, dato il soggetto, finiscono inevitabilmente in tragedia.

Quante volte ci siamo occupati di ambiente nei nostri articoli? Quante volte ci siamo uniti al coro delle più grandi associazioni animaliste che urlavano a pieni polmoni i nomi delle razze di tutti gli animali a rischio estinzione? Non le contiamo più. Abbiamo parlato anche dei livelli di inquinamento e tossicità in cui riversano i nostri fiumi e i corsi d'acqua del mondo intero, dove la gente muore di malattie conosciute o impossibili da diagnosticare. È evidente che parlarne non basta più.

<strong></strong>
© bartusp/123RF

Come dovrebbe essere vs com'è realmente

Normalmente, il fenomeno naturale dell'estinzione di una specie è un fenomeno biologico molto lento e, in un ecosistema equilibrato, viene compensato dalla comparsa di specie nuove; si tratta quindi di un fenomeno che non impoverisce la varietà degli organismi viventi. Normalmente, è cosi. Ma se sei il Presidente degli Stati Uniti d'America, con un permesso "speciale", puoi permettere a tuo figlio, di andare in Mongolia e uccidere un animale in via di esinzione.

<strong></strong>
©sellphoto1/123RF

È successo che durante una battuta di caccia in Mongolia, Trump Jr. abbia ucciso una pecora argali. Le pecore argali vivono in una regione remota della Mongolia Occidentale, tra gli altipiani rocciosi dell'Asia Centrale (non proprio dietro l'angolo).
C'è da dire che l'avventura è stata sostenuta da risorse governative sia statunitensi che mongole, entrambe fornendo servizi di sicurezza adeguati per accompagnare il figlio maggiore e il nipote del presidente nella valorosa missione di uccidere una pecora, in via di estinzione. Roba da duri, insomma.

Pare peró, che questo permesso speciale, sia stato emesso dopo il soggiorno dei cugini e quindi, dopo la battuta di caccia. Sarà per questo che prima di tornare negli Usa, Trump Jr. è stato invitato personalmente a discutere di "alcune questioni" con il presidente della Mongolia, Khaltmaagiin Battulga?
ProPubblica, che si è occupata di diffondere questa notizia, ha chiesto spiegazioni sulla battuta di caccia; l'unica risposta è stata che "il viaggio di caccia di sette giorni in Mongolia è stato acquistato ad un'asta di beneficenza della National Rifle Association (la maggiore lobby delle armi americana) prima che Trump Senior annunciasse la sua candidatura alla presidenza nel 2015".
Questo, la pecora argali, non poteva saperlo.

Nelle mense torna il cibo spazzatura

Nelle mense torna il cibo spazzatura
©photka/123rf

Chi non ha mai sentito pronunciare le parole obesità e America nella stessa frase? Nessuno, ci scommettiamo. Un nuovo studio condotto dal New England Journal of Medicine ha rivelato che metà dell'America sarà considerata obesa entro questo decennio. Anche se è difficile individuare il motivo esatto dell'allarmante aumento del numero di persone, gran parte di esso può essere dovuto ad abitudini alimentari malsane, a stili di vita sedentari e alla mancanza di accessibilità a cibi più sani. Cosa c'entra in questo caso Trump? Vediamo il tweet:

Sonny Perdue, è il Ministro dell'Agricoltura, ex veterinario ed ex governatore della Georgia che, preoccupato dello "spreco alimentare" nelle scuole, ha pubblicamente contestato l'attuale normativa sui pasti scolastici promossa da Michelle Obama, l'Healthy Hunger-Free Kids Act, del 2010. La legge, ideata dall'ex firts Lady, parte dalla riorganizzazione dei finanziamenti per l'alimentazione dei bambini e stabilisce nuovi standard nutrizionali per le scuole che pullulano di ragazzi malati di obesità.

Naturalmente, l'amministrazione Trump ha dichiarato di volersi discostare dalla legge in uso per rendere l'alimentazione scolastica più flessibile: il cambiamento delle linee guida proposto dal Dipartimento dell'Agricoltura darebbe alle scuole più libertà di ridurre il numero di verdure e frutta che servono per la colazione e il pranzo, aprendo al contempo la porta a più patatine fritte, hamburger e pizza.
Questa non è la prima volta che l'amministrazione Trump si palesa per annullare regole che cercano di rendere più sani i pasti scolastici. Il Center for Science in the Public Interest e gli avvocati generali di sei stati e del Distretto della Columbia hanno presentato una denuncia nel 2018, sostenendo che questo cambio di rotta mette a rischio milioni di bambini.

Acqua azzurra, Acqua tossica

Acqua azzurra, Acqua tossica
©Supitcha McAdam/123rf

"Con le mani posso finalmente bere..." ma non in America, ripetiamolo insieme: NON IN AMERICA! Da oggi, se durante un bel trekking a casa di Zio Sam vi capiterà per caso di imbattervi in un corso d'acqua invitante, continuate a camminare fino alla prossima stazione di servizio, quell'acqua potrebbe essere tossica.

Dopo l'abrogazione del Clean Water Rule di settembre (la legge che garantiva tutele federali a corsi d'acqua sotterranei, ai fiumi occidentali, ecc.), arriva l'altra trumpata del 2020: sono state abrogate anche le protezioni dell'Era Obama sul divieto si scarico di sostanze tossiche nei corsi d'acqua. Via libera all'inquinamento ambientale!
Le zone più a rischio sono i Grandi Laghi del Midwest. Ma quello per cui si teme di più è la sicurezza della potabilità dell'acqua pubblica; il panorama che si sta delineando, infatti, metterebbe a repentaglio l'approvvigionamento di acqua potabile per 117 milioni di americani, oltre che gli habitat della fauna selvatica del paese.

Più che un sogno, l'America si sta trasformando in un incubo!