• Menu Esci
  • Easyviaggio, offerte viaggi
    • Voli
    • Hotel
    • Vacanze
    • Destinazioni
    • Per saperne di Più
      • Idee di viaggio
      • Campeggio
      • Itinerari di viaggio
      • Autonoleggio
      • Community
      • ComparatoreGreen
  • Connettiti
In Catalogna è stato scoperto un santuario paleolitico
Pubblicato il 03/03/2020

CuriositàSpagna

Twitter Facebook 1 condivisione

In una città della Catalogna, in Spagna, i ricercatori hanno scoperto un "santuario paleolitico". Nella grotta di Font Major sono state trovate più di un centinaio di incisioni astratte ma anche figurative. Secondo le prime analisi, risalgono a circa 15.000 anni fa.

<strong></strong>
©Juan Garcia/123rf

Nel piccolo comune di Espluga de Francoli, nella provincia di Tarragona, in Catalogna, dei ricercatori hanno scoperto un "santuario" paleolitico. All'interno dello scavo, hanno scoperto più di un centinaio di opere parietali che risalgono a circa 15.000 anni fa.

Cavalli, cervi e bovini

Diverse opere sono rimaste nell'oscurità per 15.000 anni, e sono state ritrovate grazie al bagliore delle torce di una squadra di specialisti preistorici. Sulle pareti di questa grotta ci sono circa un centinaio di figure che rappresentano cavalli, cervi e bovini. Secondo gli esperti, ci sono anche simboli più astratti.

Scoperta nel 2019, ma annunciata al pubblico nel febbraio 2020, la notizia è rimasta segreta per tutto questo tempo, in modo che gli specialisti potessero lavorarci in tutta tranquillità. Hanno così effettuato rilievi 3D delle incisioni e dei rilievi. Per gli scienziati queste opere devono aver avuto funzioni di espressione simbolica e rappresentano un'arte parietale in queste grotte.