La top six delle barriere coralline più belle del mondo secondo il WWF
Pubblicato il 10/07/2018 7 condivisioni

NaturaMaldive

Twitter Facebook 7 condivisioni

Il WWF ha stilato la classifica delle barriere coralline più belle e visitabili al mondo: ecco sei indirizzi utili per gli amanti dello snorkeling!

  • Twitter
  • Facebook
  • Atollo di Ari, Maldive
    ©Steve Allen/123RF
    Atollo di Ari, Maldive

    Tra i ventisei atolli delle Maldive, uno dei più conosciuti per le sua grande bellezza è quello di Ari, composto a sua volta da ben 82 isolotti caratterizzati da spiagge bianchissime e acque cristalline poco profonde, dove poter praticare liberamente lo snorkeling. L'atollo è famoso per la sua barriera corallina, una delle più belle e visitabili al mondo: un concentrato di biodiversità e di bellezza assolutamente da non perdere!

  • La barriera corallina del Mar Rosso
    © stephankerkhofs/123RF
    La barriera corallina del Mar Rosso

    Divenuta una nota meta turistica per gli appassionati delle piccole immersioni subacquee, la barriera corallina del Mar Rosso si distingue principalmente per gli splendidi coralli dalle varie tonalità del rosa, del giallo e del rosso. Tra le acque salatissime, si possono ammirare le delicate pareti coralline ancorate al reef e abitate da pesci multicolor.

  • Grande Barriera Corallina, Queensland in Australia
    © paolag/123RF
    Grande Barriera Corallina, Queensland in Australia

    In Australia, a pochi metri dalla costa del Queensland, si snoda la più grande e famosa barriera corallina del mondo. Con i suoi 2.200 km di lunghezza è il parco marino più esteso al mondo e, al suo interno, si possono trovare circa 1500 tipologie di pesci e molluschi che nuotano tra 400 varietà di corallo. È talmente grande che è possibile osservarla anche dallo spazio, e dal 1981, è Patrimonio dell'Umanità Unesco.

  • Coral Triangle, Indonesia
    © andamanse/123RF
    Coral Triangle, Indonesia

    È considerato il centro globale della biodiversità marina e per questo è una priorità per il WWF. Si chiama Coral Triangle, e si estende tra Indonesia, Malesia, Filippine, Papua Nuova Guinea, Timor Est e le Isole Salomone con un totale di 6.000.000 chilometri quadrati di corallo.

  • Le barriere coralline della Polinesia e delle Isole Fiji
    © donyanedomam/123RF
    Le barriere coralline della Polinesia e delle Isole Fiji

    Le barriere coralline della Polinesia e delle Isole Fiji rientrano tra le le più famose bellezze marine mondiali. Sono abitate da circa 800 pesci tropicali, nonché un'infinità di crostacei: aragoste, cicale di mare, gamberi e gamberetti. Per motivi di sicurezza, qui l'attività di snorkeling qui deve essere svolta nelle lagune.

1

Tra le attrazioni naturali più amate al mondo ci sono le barriere coralline, stranissime formazioni rocciose situate prevalentemente nei mari caraibici e tropicali. Sono delle vere e proprie foreste marine, nate dall'accumulo di scheletri di coralli morti nel corso di migliaia di anni, abitate dal 25% delle specie marine tra cui pesci, crostacei, molluschi, alghe, polpi e variopinti coralli. Rappresentano un paradiso naturale sommerso ricco di biodiversità, dove poter praticare snorkeling con la consapevolezza di non arrecare nessun danno.
Quindi, immaginate un cartello gigante ad ogni immersione che vi intima di "guardare ma non toccare i coralli!"