Pubblicato il 13/06/2018

#Novità #Giappone

No all'Airbnb, Sì al Terahaku! Il Giappone apre i Templi per dormire

Dopo la brutta notizia che vedeva il crollo dell'80% delle strutture Airbnb nel Paese del Sol Levante, arriva una nuova legge che permette di soggiornare nei santuari buddisti.

Dormireste in un santuario buddista in Giappone?

© banky405/123RF

Visitare il Giappone è il sogno di tutti. Entrare in contatto con le tradizioni che in Occidente conosciamo attraverso libri e film (non sempre fedeli), sarebbe davvero fantastico. Certo, il viaggio non è regalato, quindi, quando si decide di organizzare ogni minimo particolare, prima di ritrovarsi dispersi dall'altra parte del mondo con un budget limitato, si pensa anche a risparmiare.
Dal 15 Giugno, entrerà in vigore la Residential Lodging Business Law, ovvero, la legge che permetterà ai santuari buddisti in Giappone di far pernottare i viaggiatori.

La notizia di qualche settimana fa, che vede al centro dell'inchiesta la questione della perdita, a discapito di Airbnb,(sotto la spinta dell'ente del turismo giapponese) dell'80% degli affitti di case in loco, ha strizzato l'occhio ai templi, che aprono le loro porte in previsione del flusso di turisti previsto nei prossimi anni, in particolare con i Mondiali di rugby del 2019 e le Olimpiadi di Tokyo del 2020.

?? The second spot of the month from our Singapore-based TrendWatching Insight Network (tw:in), Dennis Rotairo. - Due to launch in June 2018, Terahaku is an online search and reservation system devoted to temples all over Japan. Terahaku will also collaborate with platforms like with Airbnb and Booking.com to make the booking process convenient for overseas tourists. - ??How can you break barriers and allow consumers to experience your local culture? - ??Spotted in Japan ????

Une publication partagée par TrendWatching Asia (@trendwatching_asia) le

Altri articoli proposti dall'autore