Pubblicato il 14/07/2018

#Da non perdere #Italia

Le spiagge più belle del litorale molisano, da Termoli a Campomarino

35 chilometri di Costa Verde del Molise; spiagge meravigliose, acque cristalline e ambiente splendido. Ecco le mete più gettonate!

Termoli, Molise

Termoli, Molise

© Valerio Mei/123RF

Antichi borghi dall'atmosfera unica, mare cristallino e splendide spiagge dorate sono le caratteristiche del litorale molisano, un luogo poco battuto dal turismo di massa e che vale la pena visitare anche solo per il grande valore artistico e culturale. Il litorale si estende per 35 chilometri, dalla foce del fiume Trigno a quella del torrente pugliese Saccione, e rappresenta una piccola oasi di pace dove poter trascorrere una vacanza estiva all'insegna del relax.

In provincia di Campobasso troviamo la bellissima Termoli, località balneare per eccellenza. L'abitato odierno si estende lungo la costa ma il suo antico borgo rimane l'attrazione più importante; sorge su un promontorio a strapiombo sul mar Adriatico, circondato da alte mura fortificate sormontate dalla torre, unica sopravvissuta dell'antico Castello Svevo, divenuto oggi simbolo della città. Realizzato interamente in pietra calcarea e arenaria, il castello risale all'XI secolo, quando l'area era dominata dai normanni; viene tuttavia chiamato "Svevo" in seguito alla ristrutturazione e rifortificazione voluta da Federico II di Svevia nel 1240. Passeggiando per i vicoli all'interno del bellissimo e coloratissimo borgo, ci si imbatte in piazza Duomo dove spicca la bellissima facciata romanica della Cattedrale di San Basso probabilmente del IX-X secolo.

La località, chiamata anche la "Greenwich italiana", perchè qui si incrociano il 42º parallelo nord e il 15º meridiano est, è stata premiata più volte con il riconoscimento di Bandiera Blu d'Europa, per le splendide acque del suo mare e per le spiagge attrezzate. Tra le tante attività, gli amanti della vela e degli sport acquatici troveranno pane per i loro denti, soprattutto nella spiaggia di Rio Vivo, a sud della città.

#italia #italy #italy_vocations #italiaonthego #vivo_italia #igersitalia #volgoitalia #ig_italia #italiainunoscatto #molise #volgomolise #igersmolise #moliseacolori #tramonto #mare #sea #meraviglioso #beautifulphoto #sky_sea_sunset #paesaggiitaliani_official #mozzafiato #relax #colorsofday #nature_perfection #thepicart #ricordiinmillefotografie #marinadimontenero #versosud_dettagli #versosud

Une publication partagée par Pierantonio Ernino (@pierantonioernino) le

All'estremità nord del Molise sorge Marina di Montenero, che con le sue spiagge attrezzate e libere, offre l'opportunità di una vacanza al mare in totale tranquillità. Tra le attrazioni da visitare, la Torre di Montebello, un complesso architettonico eretto nel XIII secolo e distribuito su due livelli collegati tra di loro da una scala a chiocciola. L'edificio più importante rimane il Santuario di Santa Maria di Bisaccia, costruito sull'antica cappella omonima rasa al suolo da vari sismi.

#lidoeva #petacciatobeach #petacciato #petacciatomarina #igersmolise #yallersmolise

Une publication partagée par Lido Eva (@lido_eva) le

L'antico borgo di Petacciato gode di una posizione favorevole e dominante. Da qui si ammira il vasto e suggestivo panorama che si estende dai monti della Majella al promontorio del Gargano, attraversando l'arcipelago delle Isole Tremiti. Offre accoglienti location, famoso in tutta italia per il mare pulito e per le sue spiagge attrezzate dove poter godere di tutti i comfort possibili. Per chi cerca una location più selvaggia, a Petacciato Marina si trova una bellissima pineta che per due chilometri separa il mare dalla strada e avvolge le spiagge con i suoi pini marittimi a ombrello.

Dal mare al centro storico il passo è breve, e in men che non si dica vi ritroverete a passeggiare tra i vicoli di chiaro impianto medievale. L'attuale borgo risale al XIII secolo, quando divenne un feudo di Godeffroy De Meliac. Da visitare è la chiesa di San Rocco, di origine romanica e che ancora oggi presenta una massiccia torre campanaria. Un altro importante monumento è il Palazzo Ducale, nato come fortezza e trasformato in un granaio sotto il dominio della famiglia Battiloro. Racchiuso da un piccolo giardinetto, si ammira la grande bellezza e l'antica merlatura delle mura fatta realizzare da Ortensio d'Avalos nell'Ottocento.

miss my place ???? #campomarino #campomarinolido #molise #italia #picoftheday #beautifulplace #beautifulview #summer #takemeback #likeforfollowfollow4like #like4like #likeforfollow #follow4follow #followforfollow #lfl #fff #lff

Une publication partagée par Alessia Banfi (@alessiabaanfi) le

Campomarino, in provincia di Campobasso, offre la possibilità di trascorrere una vacanza a stretto contatto con la natura. Lontani dal turismo di massa, l'ampio litorale si caratterizza di spiagge con sabbia dorata e finissima e un mare limpido sul quale stanziano splendidi esemplari di aironi. Il litorale è ricco di stabilimenti attrezzati e servizi di ricettività turistica per tutti con locali, discoteche, ristoranti, alberghi, residence, camping, villaggi e impianti sportivi per il tempo libero.

Questa splendida località di mare sorge sul fiume Biferno e gran parte del territorio è occupato dall'Oasi faunistica del Bosco di Ramitelli. La cittadina ha origini antiche e nei dintorni si possono vedere resti archeologici ed edifici storici, in particolare chiese, che conservano affreschi e opere d'arte preziosi; ad Arcona ad esempio si potrà visitare un'antica villa romana.
Da non perdere anche la chiesa di Santa Maria a Mare, costruita tra il XII e il XIII secolo, che conserva degli importanti affreschi quattrocenteschi.