Shooting Star: il drone luminoso che sostituisce i fuochi artificiali
Pubblicato il 10/07/2018 1 condivisione

NovitàItalia

Twitter Facebook 1 condivisione

E' Torino la prima città italiana ad aver sperimentato i droni luminosi, una vera e propria svolta hi-tech per uno spettacolo in totale rispetto dell'ambiente.

Piazza San Carlo a Torino

Piazza San Carlo a Torino
© claudiodivizia/123RF

Si prospettano tempi duri per i produttori di fuochi d'artificio che già da qualche tempo vedono sostituire il loro prodotto con droni luminosi. E' l'idea di Intel, storico produttore statunitense di chip e processori informatici, che ha dato vita allo Shooting Star, una piccola macchina volante progettata appositamente per gli spettacoli luminosi notturni.

In volo sincronizzato, i droni simulano con le luci l'effetto dei fuochi d'artificio. Il primo show pubblico è avvenuto in una cittadina in Germania: a inizio ottobre, uno stormo di 500 droni luminosi si sono alzati in volo all'unisono, controllati da un unico pilota a terra. Lo spettacolo è stato ripetuto in Colorado con soli 50 droni sincronizzati e accompagnati da musica patriottica.

Dronamente Torino #torino #dronitorino #ilovetorino #torinolamiacittà

Une publication partagée par Eleonora Munafò (@eleonoramunafo) le

Quest'anno la rivoluzione è arrivata anche in Italia, e Torino, è stata la prima città a sperimentare la novità. Solo pochi giorni fa, durante la festa di San Giovanni a Torino, i tradizionali fuochi sono stati sostituiti da droni e dalle luminose e suggestive coreografie, accompagnate dalla musica dei grandi classici. Lo spettacolo ha fatto il tutto esaurito!

"Questa è una novità che ci consentirà di celebrare le ricorrenze rispettando l'ambiente e senza il fragore non sempre gradito dai cittadini" dichiara l'assessore allo sport e tempo libero Roberto Finardi.
Innovativi e estremamente silenzioni, i droni luminosi sono a misura di animali che evitano cosi' paura e forti sintomi di stress.

Lo spettacolo dei droni a Torino