• Menu Esci
  • Easyviaggio, offerte viaggi
    • Voli
    • Hotel
    • Vacanze
    • Destinazioni
    • Per saperne di Più
      • Idee di viaggio
      • Campeggio
      • Itinerari di viaggio
      • Autonoleggio
      • Community
      • ComparatoreGreen
  • Connettiti
Ad Agosto riaprono 5 isole thailandesi
Pubblicato il 13/07/2020

CuriositàThailandia

Twitter Facebook 7 condivisioni

La Thailandia prevede il ritorno dei turisti stranieri a partire da settembre, ma il Ministero del Turismo e dello Sport ha annunciato la possibile riapertura di cinque isole, tra cui Phuket e Koh Samui ad Agosto.

Il 30 giugno, un funzionario del ministero ha annunciato che la Thailandia ha in programma di accogliere di nuovo turisti stranieri in cinque isole. Tuttavia, il ritorno dei viaggiatori avverrà a determinate condizioni, tra cui nuove misure sanitarie. "Per cominciare, limiteremo il numero di turisti in base alla capacità di ogni regione di controllare efficacemente i visitatori", ha detto il capo del Ministero del Turismo.

Phuket: le sue spiagge e i suoi monumenti paradisiaci

Phuket: le sue spiagge e i suoi monumenti paradisiaci
©Thanunchakorn Rattanakai/123rf

È sulle molte isole che circondano le coste della Thailandia che troverete spiagge da sogno. La più conosciuta, Phuket, è una delle più visitate dai turisti per le sue località balneari. È una delle tante isole del Mare delle Andamane, alcune delle quali sono più selvagge e meno turistiche. Per quanto riguarda i monumenti, il Grande Buddha tornerà finalmente ad avere dei visitatori! Alta 45 metri, è la più grande statua di Buddha del paese, domina una collina e offre una delle migliori viste della città.

Koh Phi Phi: le sue spiagge e i suoi paesaggi naturali

Koh Phi Phi: le sue spiagge e i suoi paesaggi naturali
© jee1999/123RF

Meta ideale per gli appassionati di escursionismo, Koh Phi Phi dispone di numerosi sentieri segnalati che conducono ai tre punti panoramici dell'isola, dai quali i visitatori possono godere di una vista mozzafiato sulla città e sulla giungla. Ma i paesaggi e le ricchezze naturali di Koh Phi Phi possono essere scoperti anche sulle sue spiagge paradisiache, come Maya Bay o Long Beach.

Koh Samui: le sue cascate e i suoi templi

Koh Samui: le sue cascate e i suoi templi
©Daniel Machacek/123rf

Nel nord-est dell'isola si trova Wat Plai Laem, il tempio più colorato di Koh Samui. È dedicato a Guanyin e la sua particolarità sta nello stile sino-thailandese e nelle sue belle statue. Il tempio si trova accanto al Wat Phra Yau (tempio del Grande Buddha) e al Wat Khunaram (tempio del Monaco mummificato) che sono anch'essi un must dell'isola. Oltre ai suoi templi, Koh Samui ospita le cascate gemelle di Na Muang, le più popolari dell'isola. Situate in mezzo alla giungla, offrono ai visitatori una bella passeggiata in un ambiente naturale e preservato.

Koh Phangan: il suo parco nazionale marino e il tempio Wat Pho

Koh Phangan: il suo parco nazionale marino e il tempio Wat Pho
©bloodua/123RF

Oltre alle sue spiagge paradisiache, Koh Phangan ospita il tempio Wat Pho, che ha la particolarità di offrire una sauna tradizionale con erbe naturali riscaldate. Frequentato tanto dai turisti quanto dai buddisti, è garanzia di un momento di relax in un ambiente magnifico. Sempre a Koh Phangan si trova il Parco Nazionale Marino di Ang Thong, un gruppo di circa quaranta isolotti dove vengono organizzate numerose escursioni alla scoperta dei paesaggi circostanti.

Koh Tao : i suoi punti di immersione

Koh Tao : i suoi punti di immersione
©bloodua/123RF

Le immersioni subacquee e lo snorkeling sono le principali attività turistiche di Koh Tao! Sono inoltre i suoi numerosi punti di immersione che hanno determinato la sua fama negli anni '80. L'isola ha i migliori spot e molti club che vi condurranno sul fondale marino per scoprire le varie specie di tartarughe e animali marini. I più coraggiosi potranno anche nuotare con gli squali pinna nera ad Haad Tien.