• Connettiti
Vietnam: le distese color magenta, dove nasce l'incenso
Pubblicato il 04/07/2019

CuriositàVietnam

Twitter Facebook 23 condivisioni

Ogni anno, a ridosso del Capodanno, nell'affascinante Vietnam un piccolo villaggio nei pressi di Hanoi si trasforma in una sgargiante distesa color magenta: si tratta della produzione artigianale e secolare dell'incenso, ricavato da canne di bambù lasciate essiccare. Un rituale che rende frenetico, gioioso e magico il peculiare Quang Phu Cau.

<strong> </strong>
© Vinh Dav/123RF

La distesa color magenta di Quang Phu Cau

Nel cuore del Vietnam, nel profondo Sud Est Asiatico, esistono campi che in onore del celebre Capodanno vietnamita si colorano di un rosso sgargiante. È l'incontro tra la secolare manualità dell'uomo e la natura selvaggia di questi luoghi a dare vita ad uno dei rituali più antichi e onirici dell'intera regione. Stiamo parlando della lavorazione e della creazione dell'incenso artigianale che ogni anno rende frenetico il placido Quang Phu Cau, un piccolo villaggio alle porte di Hanoi.

Il Vietnam è un paese ricco di storia, arte e tradizioni. Una realtà unica al mondo in cui cultura e natura creano un connubio affascinante e suggestivo, in cui a fare da protagoniste sono le verdeggianti colline, le piantagioni di riso, le spiagge bianche e le innumerevoli pagode. Insomma, una terra ricca di quel misticismo e di quella spiritualità che emergono interamente nell'affascinante rituale della creazione dell'incenso. Se Hanoi - capitale del Vietnam - è una città dinamica e in continuo sviluppo, Quang Phu Cau ha tutte le caratteristiche di un piccolo villaggio vietnamita. Ad essere più noti tra i turisti sono infatti il villaggio di seta di Van Phuc, le celebri ceramiche di Bat Trang e il villaggio di pittura di Dong Ho. Ma l'incanto del villaggio dell'incenso è, forse, ancora tutto da scoprire.

Voir cette publication sur Instagram

Questa foto mostra una donna vietnamita che raccoglie bastoncini di #incenso in un cortile nel villaggio di Quang Phu Cau, nella periferia di #Hanoi. Nel "villaggio dell'incenso" del #Vietnam, centinaia di persone lavorano duramente, essiccando e abbattendo la corteccia di #bambù per rendere i bastoncini profumati in vista del capodanno lunare che sarà martedì 5 febbraio. ____________________ [?? @mananvatsyayana/@AFPphoto]

Une publication partagée par La Stampa (@la_stampa) le

Non che Quang Phu Cau sia l'unico luogo ad ospitare questa usanza, ma certamente la sua vicinanza con Hanoi lo rende particolarmente degno di fama. Quella del bambù aromatizzato è una consuetudine particolarmente sentita dagli abitanti del Vietnam ed è possibile accendere, secondo la cultura locale, da uno fino a sette bastoncini di incenso purchè siano numericamente dispari. Tramandato da secoli di persona in persona, il mestiere degli abitanti di Quang Phu Cau, richiede pazienza, dedizione e anche un po' di fede.

Voir cette publication sur Instagram

Incense village. ?? #vietnam

Une publication partagée par Boris Lopatin (@borkaogonyok) le

Il bastoncino di incenso nasce dalla lavorazione di sottili gambi di bambù, i quali vengono raccolti e stesi ad essiccare. Persa l'umidità, il bambù è pronto per essere tagliato. Ma ciò che dona alla lavorazione un'atmosfera particolare è la tintuta rossa nella quale i gambi tagliati sono immersi. Nell'ultima fase della lavorazione, invece, gli attenti abitanti del villaggio rivestono di pasta aromatica ogni singolo bastoncino per poi stenderlo al all'aria. Una lavorazione alacre e minuziosa che prende vita alle porta del Capodanno Lunare Vietnamita.

Il Tét, la gioia del nuovo

Compreso tra il 19 gennaio e il 20 febbraio, il Capodanno è considerata una delle feste più importanti nella cultura vietnamita. È questo il momento in cui gli spiriti degli antenati tornano sulla terra per un solo giorno e le città, i piccoli villaggi si arricchiscono di rituali che precedono e accompagnano il grande evento. Durante il Tèt i membri di ogni famiglia si riuniscono e abbandonano momentaneamente il lavoro dopo aver fatto visita alle tombe degli antenati alla fine di dicembre. Affinché fortuna e novità rimpiazzino il vecchio, le tombe degli antenati vengono adornate con fiori e incensi.

Voir cette publication sur Instagram

#tetholidays???????????? #capodannovietnamita ???? #tetholiday #tetholiday2019 #happytetholiday #tetvietnam #capodanno2019 #vietnam #vietnam???? #hoian #hoianvietnam #hoiancity #hoianoldtown #fireworks #fireworks?? #river #boat #night #travel #travelphotography #traveling #weroad #vietnamesegirl #vietnamtravel #vietnamtrip #lanternfestival #lanterns #colors

Une publication partagée par Maria Vittoria Sonnino (@vittoria_naturelover) le

Le dimore, invece, vengono pulite accuratamente così da poter accogliere al meglio il nuovo che verrà. Tra scambi di doni e credenze non distanti dalla cultura cinese, il Vietnam festeggia il Tèt con un'immensa gioia e una laboriosa preparazione: un modo per esorcizzare la stagione passata e gettarsi nelle braccia di Ong Tao, il cosiddetto Genio del focolare. Si racconta che quest'ultimo, infatti, ogni anno si allontani dalla propria dimora per raccontare all'Imperatore di Giada le azioni svolte dalla famiglia di cui è protettore. Per questo ogni nucleo familiare dedica al genio offerte tramite i propri predecessori.

Tipica è anche l'usanza di scambiarsi doni come banconote nuovissime, rigorosamente in numero pari e chiuse in piccole buste rosse, ramoscelli di pesco o manciate di riso. Anche il cibo, infati, ricopre un ruolo cruciale nel Capodanno vietnamita e a dimostrarlo sono le elaborate pietanze preparate solo per l'arrivo del nuovo anno. Tra queste la più nota è certamente la bánh chung, una torta di riso, uova e carne avvolte in foglie di banana che richiede ben dodici ore di preparazione.

Voir cette publication sur Instagram

Another perspective of Quang Phu Cau village from above ???? Also adding this one to one of my favourite curve-shots for the past 3 months ?????? Taken during my trip w @vietnaminfocus_phototours ???????????????????? #natgeo #natgeotraveller #visualart #earthpix #likeforlikes #travelholic #travelgram #dji #landscapecaptures #igtravel #aerialphoto #aerialphotography #beautifulasia #earth_pix #earthofficial #passionpasspor #lifeofadventure #mucangchai #discoverearth #dronephotography #dronegear #dronestagram #danang #dronegram #droneworld #drone #dronemultimedia #tbt #seefromsky @vietnamtravelers @vietnamdestinations @vietnamesedestinations

Une publication partagée par Hai Nguyen (@vuhai.ng) le