Pubblicato il 20/09/2021

#Novità #Giordania

Patrimoni UNESCO 2021: Al-Salt, in Giordania, la città dell'inclusività

Al-Salt, cittadina a ovest di Amman, in Giordania, è un piccolo gioiello tinto di giallo, conosciuto per i suoi valori di convivenza sociale. È il sesto sito giordano a diventare Patrimonio Mondiale dell'UNESCO, oltre a Petra, Qusayr Amra, Umm al-Rasas, l'area del Wadi Rum e al-Maghtas.

© Andy Clarke / Shutterstock.com

Costruita all'incrocio di 3 colline, nell'altipiano del Balqa, Giordania occidentale, Al-Salt è la cittadina che, da sempre, accoglie fra le sue mura chiunque ne abbia bisogno, senza discriminazione alcuna. È nota per la convivenza civile e pacifica di cristiani e musulmani: non esistono, infatti, quartieri separati su base religiosa e i fedeli di entrambe le confessioni vivono nel rispetto gli uni degli altri.  


Strategicamente posizionata lungo la via commerciale che collega Gerusalemme e Amman, dal 1860 Al-Salt iniziò a svilupparsi notevolmente, diventando punto d'incontro per i mercanti provenienti dalle zone circostanti. Fu così che si crearono pensioni e circoli intellettuali e s'instaurò la cultura dell'accoglienza.  

La città

Clima mite, abbondanza d'acqua e terreni fertili, queste sono le caratteristiche della città simbolo della Giordania, paese conosciuto e apprezzato per la sua stabilità politica e i suoi valori di convivenza sociale. 

© Matyas Rehak / Shutterstock.com

Mentre ci addentriamo nelle strette vie di Al-Salt, le sue alte mura ci stringono in un abbraccio, ci circondano un silenzio ovattato e gli sguardi curiosi dei locals, poco abituati alla presenza di turisti. Arrivati alla moschea di Haj Hamdi, uno fra i punti più alti della città, la vista ci lascia meravigliati.

Le case in pietra gialla

L'unicità di Al-Salt non sta solo nel suo carattere inclusivo, ma anche nella mescolanza di stili che la caratterizza, conseguenza indiretta della presenza di una popolazione eterogenea. Influenze liberty e neocoloniali si fondono con lo stile tradizionale locale delle caratteristiche case in pietra gialla. 

© angela Meier / Shutterstock.com

Le case in pietra gialla, del centro storico di Al-Salt, sono nate dal progetto ambizioso di un esperto muratore, originario di Nablus, che, nell'800, scelse di costruire usando la pietra estratta dalle cave locali, dal caratteristico colore giallo. Il motivo? La grande resistenza del materiale. 


Passeggiare fra le vie di Al-Salt è come tornare in un luogo d'infanzia. Mentre passiamo fra le case a due o tre piani, ornate da colonne, balconi e volte, ci pervade un senso di sicurezza e allegria, avvolti dal calore umano degli abitanti e dal giallo tepore delle case in pietra del centro cittadino.