• Connettiti
Pasquetta nel verde: quale parco scegli? In Italia ne abbiamo tanti...
Pubblicato il 31/03/2019

Da non perdereItalia

Twitter Facebook

Qual'è il modo migliore per festeggiare la giornata di Pasquetta? Da che mondo e mondo, il lunedi dopo Pasqua è sempre stato un pretesto per stendere una coperta sull'erba e stare all'aria aperta con amici e famiglia! Dal Veneto alla Sicilia, dai giardini più piccoli alle riserve più vaste, ecco alcune delle aree verdi dove passare una splendida giornata in allegria, facendo anche un po' di moto dopo le grandi abbuffate!

  • Twitter
  • Facebook
  • Giardino dei Tarocchi
    Giardino dei Tarocchi

    Nei pressi di Pescia Fiorentina, in provincia di Grosseto, si trova un parco davvero speciale, ideato dall'artista franco-statunitense Niki de Saint Phalle avendo come ispirazione il Parque Guell di Barcellona: è il Giardino dei Tarocchi, popolato di statue ispirate alle figure delle magiche carte. Le 22 grosse strutture in acciaio ricoperte di vetri colorati, specchi e ceramiche preziose si stagliano coloratissime e surreali in mezzo al verde del giardino, costituendo un'attrattiva irresistibile per gli amanti delle carte e delle tradizioni.

  • Parco regionale del Matese
    Parco regionale del Matese

    Tra Molise e Campania, Il Parco del Matese è il paradiso degli escursionisti e degli sportivi: mountainbike, trekking, sci d'erba e alpino, deltaplano, ma anche passeggiate a cavallo e escursioni speleologiche sono alcune delle attività che possono essere praticate nei vasti territori che circondano l'omonimo massiccio montuoso. Se avete voglia di un po' di montagna e di bruciare qualche caloria, questa è la destinazione che fa per voi!

  • Parco dei Mostri di Bomarzo
    Parco dei Mostri di Bomarzo

    In provincia di Viterbo, il Parco dei Mostri di Bomarzo è un luogo davvero unico al mondo: enormi statue e sculture mostruose risalenti al XVI secolo sono sparse nella sua area, in quello che è, secondo alcuni ?un percorso occulto per iniziati a culti esoterici? mentre, secondo altri, ?semplicemente uno straordinario percorso artistico che celebra figure mitologiche?. In ogni caso, una visita in questo parco speciale farà la gioia dei più piccoli, che si divertiranno un mondo a interagire con le statue spaventose.

  • Villa d'Este
    Villa d'Este

    I giardini di Villa d'Este, capolavoro del Rinascimento italiano e Patrimonio dell'Umanità Unesco, sono apprezzati particolarmente per il loro straordinario sistema di fontane: con centinaia di cascate e di vasche, grotte e giochi d'acqua, i giardini integrano una vera meraviglia ingegneristica, ripresa poi in molti parchi d'Europa. Non fu certo semplice realizzare un simile impianto, per il quale fu necessario un complesso sistema di tubazioni e una lunga galleria sotto la città di Tivoli. Per gli appassionati di bellezze rinascimentali e di idraulica, questo è un vero must.

  • Parco nazionale del Gargano
    Parco nazionale del Gargano

    Se ai primi raggi di sole avete già voglia di mare, quale destinazione migliore del Parco Nazionale del Gargano, in Puglia? Esteso per quasi 120mila ettari nello Sperone d'Italia, comprende anche le isole Tremiti. Quest'area protetta è un'importante riserva marina, e vi si trovano una grande quantità di scenografici rilievi rocciosi, erosi in gran parte dall'attività del vento e dell'acqua, di doline e di ripide falesie. Con una straordinaria fauna e dei paesaggi davvero spettacolari, questo parco è l'ideale per gli amanti del mare e della macchia mediterranea.

  • Giardino della Kolymbethra
    Giardino della Kolymbethra

    Ad Agrigento, nel parco archeologico patrimonio dell'umanità della Valle dei Templi, si trova anche uno splendida area verde, il Giardino della Kolymbethra, protetto dal Fondo Ambiente Italiano. Qui, tra alberi di arancio, si dirama una suggestiva passeggiata che inizia nel Tempio dei Dioscuri, si ferma alle antiche sorgenti di Akragas, e prosegue fino ai ruderi del Tempio di Vulcano. Accanto a quest'ultimo è presente un'area attrazzata dove si può gustare un pic-nic immersi nella storia millenaria. Un'escursione perfetta per gli amanti delle antichità!

  • Parco Nazionale Foreste Casentinesi
    Parco Nazionale Foreste Casentinesi

    Questa grande area protetta nell'appennino tosco-romagnolo è il luogo ideale dove rigugiarsi per sfuggire alla città e alla sua frenesia: con boschi e foreste tra i più estesi e meglio conservati d'Italia, un grande patrimonio di fauna e di flora, ma anche tracce storiche tra borghi, mulattiere e i santuari di Camaldoli e La Verna, il Parco nazionale Foreste Casentinesi vi aspetta per farvi scoprire una dimensione dove la calma è la parola d'ordine. Adatto agli amanti delle lunghe passeggiate e della natura incontaminata.

1

Parco Giardino Sigurtà

Il Parco Giardino Sigurtà, a Valeggio sul Mincio (Verona), è stato classificato come Parco Più Bello d'Italia 2013 e Parco Più Bello d'Europa nel 2015. Antica fattoria in epoca medievale, fu trasformato progressivamente in giardino floreale sotto la dominazione veneziana: le magnifiche fioriture di tulipani sono una delle sue maggiori attrazioni e sono considerate tra le più importanti d'Europa. Il parco è visitato ogni anno, soprattutto durante la primavera, da centinaia di migliaia di persone provenienti da tutto il mondo. Se siete amanti dei fiori, nella giornata di Pasquetta è davvero un'occasione da non perdere.

Voir cette publication sur Instagram

Tulipanomania #Repost @theonewithastrawhat ??? Hey folks! Would you like to picnic here? ?? This garden of Eden is @parcosigurta, one of the most beautiful parks in Europe and I'm so proud that it's located here in Italy ???? I spent my last Sunday in this paradise and I can't wait for coming back to see new blooms ?? For info visit www.sigurta.it ?? ___ Ph: @theonewithastrawhat Model: Nemo ?? #parcosigurtà #tulipanomania

Une publication partagée par Parco Giardino Sigurtá (@parcosigurta) le

Giardini Reali di Torino

Dietro al Palazzo Reale, il teatro della politica del Regno Sabaudo, si trovano i Giardini Reali di Torino, opera dell'architetto e paesaggista André Le Nôtre, il creatore dei giardini di Versailles. Questo elegante parco, ispirato alle maggiori regge d'Europa, alle ville medicee e alle residenze francesi, è stato riaperto pochi anni fa e, insieme al Parco del Valentino, è uno dei luoghi più belli del capoluogo piemontese. Gli appassionati di giardini alla francese non possono mancare una visita.

Voir cette publication sur Instagram

??. . . . . . . #torino #turin #giardinirealitorino #giardinireali #gardendesign #italy #green #spring #sunny #sunnyday #fountain #trees

Une publication partagée par Francesca Piga ?? (@comefranceseininglese) le

Parco del Beigua

Il Parco del Beigua è una delle zone più importanti della Liguria dal punto di vista naturalistico. In virtù della sua vicinanza al mare, dei forti dislivelli e dai mutamenti repentini delle condizioni metereologiche, è un vero concentrato di biodiversità di flora e della fauna: lupi, cinghiali, caprioli, lepri, tassi, ma anche salamandre, tritoni e rane e oltre 86 specie di uccelli possono essere avvistati nel parco, che si rivela quindi essere una destinazione ideale per gli amanti degli animali e del birdwatching.

Voir cette publication sur Instagram

Prima domenica di primavera ?????? #rifugioargentea #altavia #altaviadeimontiliguri #volgogenova #volgoliguria #landscapephotography #passionpassport #beautifuldestinations #igers_liguria #ig_liguria #bestliguriapics #visitliguria #mountain #liguriagram #ligurian_places #liguriancoast #lamialiguria #igersitalia #igersliguria #visititaly #italygram #picoftheday #trekkingitalia #trekking #beigua #parcodelbeigua

Une publication partagée par @ porombo le