• Connettiti
La scelta del colore per Pantone 2020 dovrebbe far riflettere ancora sulla questione ambientale
Pubblicato il 07/11/2019

AmbienteStati Uniti

Twitter Facebook 5 condivisioni

Già lo scorso anno Pantone aveva optato per un colore che facesse riflettere sui cambiamenti climatici e le speranze che anche nel 2020 venga scelto un colore altrettanto pregno di significato sono numerose.

  • Twitter
  • Facebook
  • <strong></strong>

    La questione ambientale ormai non è più tema di discussione di pochi; lentamente, preoccuparsi delle sorti del nostro pianeta, è diventato argomenti di tutti e per tutti. A sdoganare le tematiche ambientali è stata, prima fra tutte, la sedicenne svedese Greta Thunberg e, forse, imbattersi in un'adolescente così informata e angosciata per i cambiamenti climatici e le conseguenze del comportamento umano irresponsabile, ha aperto gli occhi anche ai più assopiti. Occuparsi dello stato in cui lasceremo il pianeta ai nostri figli, nipoti o pronipoti dovrebbe essere un imperativo morale e tale sta diventando se anche ambiti considerati più leggeri o frivoli iniziano a lasciarsi condizionare da contenuti simili. E' questo il caso dei colori Pantone.

  • <strong></strong>

    Pantone è un azienda statunitense nata nel 1962 in New Jersey che, in oltre 50 anni di storia, è riuscita a condizionare le nuove tendenze nel mondo della grafica, del design e della moda. Il suo motto è "The Color of Ideas", "Il colore delle idee", a cui dà forma arricchendo periodicamente il proprio catalogo con tonalità sempre nuove. Tra i meriti maggiori dell'azienda c'è indubbiamente la creazione, nel 1963, del Pantone Matching System, un modello cromatico che permette con facilità di catalogare e distinguere i colori. Ogni anno Pantone, attraverso il proprio Color Institute, annuncia il proprio colore dell'anno stabilendo le linee guida cromatiche per moda, architettura, design.

  • Saint John's Reef, Egitto
    Saint John's Reef, Egitto

    Ma in che modo si integra un tema delicato e spinoso come quello sull'ambiente, con la scelta, da parte di un'azienda , del colore dell'anno?
    Proprio perché le questioni climatiche e ambientali sono, positivamente, diventate "pop" cominciano ad avere il potere di influenzare le decisioni dei singoli a capo di aziende dei settori più disparati.
    Se parte dell'alta moda non produce più calzature in pelle e alle pellicce di visone preferisce quelle ecologiche, non è così strano pensare che anche una società come quella Pantone si lasci condizionare ed ispirare , nella scelta del colore dell'anno, dalla protezione e tutela dell'ecosistema.

  • Coral Reef, Maldive
    Coral Reef, Maldive

    Nel 2019, per esempio, è stato eletto come colore dell'anno il "Living Coral", ma perché proprio questa tonalità?
    Negli ultimi anni l'inquinamento e il surriscaldamento globale ci hanno fatto perdere più della metà dei coralli presenti nelle nostre acque.
    La scelta del "Living Coral" come colore dell'anno, quindi, avrebbe dovuto sensibilizzare l'opinione pubblica su questa immane tragedia.

  • Dedalus Reef, Egitto
    Dedalus Reef, Egitto

    Quando gli oceani diventano troppo caldi e la temperatura dell'acqua aumenta, i coralli espellono le micro alghe di cui sono composti, responsabili della loro alimentazione e di quel tipico colore aranciato che ben conosciamo.
    Il risultato di questa espulsione è uno scolorimento della peculiare cromia rossastra dei coralli che diventano, con il tempo, bianchi.
    Cosa significa tutto questo?

1

La battaglia per il rispetto nei confronti del nostro Pianeta contagia moltissimi ambiti pubblici e privati. In qualità di singoli individui si cerca di essere più attenti nella suddivisione dei rifiuti per la raccolta differenziata, si opta per un risparmio degli imballaggi in plastica a favore di borse in tessuto, ci si avvicina a una dieta a base di vegetali e si acquistano automobili ibride o completamente elettriche; questi sono solo alcuni dei provvedimenti che ciascuno di noi opera per salvaguardare l'ecosistema. Come agiscono invece le aziende di fronte a questo problema e in che modo risentono dell'eco che risuona dalle battaglie per l'ambiente?
Pantone, società statunitense che decreta il celebre colore dell'anno, è una di quelle aziende che non è rimasta indifferente alla questione ambientale e ha trovato un modo, personalissimo, di lanciare un messaggio, al mondo della moda e non solo, per la protezione delle barriere coralline...scopriamo insieme nella gallery quale!