• Connettiti
Nuovo turismo: anche in Sudafrica esplode Airbnb
Pubblicato il 14/11/2015

NovitàSudafrica

Twitter Facebook 6 condivisioni

Airbnb esplode anche in Sud Africa: un segno che il nuovo modo di viaggiare fai da te può essere applicato anche per i viaggi dall'altra parte del mondo rivoluzionando la vacanza "a lungo raggio".

Il fatto che una moderna città come Cape Town abbia scoperto Airbnb non è di certo una grossa notizia, si tratta di una delle città più giovani, dinamiche e all'avanguardia al mondo ed è normale che certe tendenze vi prendano piede come avviene nelle altre metropoli. Ciò che è davvero interessante sono le conseguenze sul turismo per Italiani ed Europei in generale!

Agli antipodi con un click

Agli antipodi con un click
© pixabay

Immaginiamo come si sarebbe organizzato un viaggio in Sud Africa una decina di anni fa: qualche pioniere del web avrebbe forse cercato online, ma la grossa maggioranza dei turisti si sarebbero rivolti a un'agenzia viaggi che avrebbe organizzato il viaggio in ogni suo dettaglio: dal volo, all'alloggio passando per le attività e le visite.

Oggi, grazie a questi nuovi mezzi, è possibile pensare il viaggio in modo nuovo e flessibile, persino per destinazioni ambiziose come il Sud Africa. La percentuale di visitatori che si affidano ad Airbnb per visitare il paese arcobaleno è aumentata del 257%, anche grazie alle ottime iniziative per mostrare le città sudafricane con l'aiuto dei locals. Il viaggio si configura dunque in modo molto più personalizzabile: il volo più economico trovato online grazie a un'offerta può essere sufficiente per partire e trovare un alloggio anche con scarso preavviso tra le miglaia di appartamenti disponibili.

Per ora questo nuovo modo di viaggiare è dedicato quasi esclusivamente alle grandi capitai europee, ma è solo questione di tempo prima che anche il viaggio esotico nei parchi africani si possa prenotare in pochi secondi dal proprio smartphone in modo sicuro e totalmente personalizzato!