Pubblicato il 07/02/2018

#Natura #Italia

Natura: 30 luoghi dove "surreale" è sinonimo di "reale"

Questi 30 luoghi surreali esistono e si trovano sparsi in ogni angolo del nostro pianeta. Ecco dove andare per scattare qualche foto artistica senza il bisogno di filtri per la pubblicazione...

Salar de Uyuni, Bolivia

È un deserto di sale di 10.582 km² con il cielo perennemente limpido e azzurro che si riflette sulla piatta superficie quasi come fosse uno specchio. La leggenda narra che le montagne circostanti Kusina, Kusku e Tunupa, un tempo fossero dei giganti. Tunupa e Kusku erano sposati ma quando Kusku tradì la moglie per Kusina, le lacrime versate da Tunupa formarono le saline. (Wikipedia) - © Shanti Hesse

Le montagne di Tianzi, Cina (Film Avatar)

Si trovano nella provincia cinese di Hunan e sono dei picchi di montagna altissimi e dalle strane forme. Il luogo è suggestivo perché attraversato da fitti banchi di nebbia che lo rendono spettrale, surreale e scenico. Le montagne Tianzi fanno parte della riserva naturale di Tianmen Mountain of Zhangjiajie, coprono un'area di 67 km quadrati. - © erxian/123RF

Costa di Uutela a Helsinki, Finlandia

La costa di Uutela si affaccia sul Mar Baltico. Stando qui, nella natura selvaggia e incontaminata della Finlandia, vi sembrerà di osservare un dipinto. Al tramonto la calda luce solare che contrasta l'azzurro delle gelide acque marine, rende il luogo atemporale. Ma non fatevi ingannare! La tranquillità è solo apparente. - © arskabb/123RF

Reed Flute Cave, Cina

È una caverna lunga 240 metri ed è una delle attrazioni principali in Cina nella regione di Guangxi. All'interno solo calcare naturale, stalagmiti, stalattiti e il meraviglioso lago multicolore. L'illuminazione artificiale crea contrasti di colori che la rendono ipnotica, oltre il naturale. Le antiche iscrizioni partecipano a rendere il tutto ancor più misterioso e spettacolare. - © jimmyan8511/123RF

Skaftafell le grotte di ghiaccio, Islanda

Sono delle grotte che si sono formate all'interno di un enorme ghiacciaio. La visione è permessa solo d'inverno, quando il freddo torrido fa ritirare le acque e consente alla struttura di stabilizzarsi, vista la continua modifica della struttura. Le Crystal cave d'Islanda, del Parco Nazionale di Skaftafell, sono uno spettacolo unico dal colore blu intenso e brillante. - © aiisha5/123RF

Antelope Canyon, Arizona

Sono i colori delle ondulate pareti di arenaria che catturano l'attenzione del visitatore. La calda luce che colpisce le alte pareti rende ancora più surreale cio' che si sta osservando. Gestito dalla riserva di Navajo si divide in upper e in lower, il percorso che vi si presenta è un labirinto tutto da scoprire, vi sembrerà di attraversare un luogo magico. - © Josemaria Toscano

Mar delle stelle dell'Isola Vaadhoo, Maldive

A nord dell'arcipelago delle Maldive, nell'atollo di huwadhu vi è la bioluminescente isola di Waadhood. Di notte il mare sembra accendersi ; le piccolissime forme di vita, fitoplancton, si trasformano in fonte di energia in grado di illuminarsi come fossero lucciole. Il risultato? Un mare di stelle. - © pawelgphoto/123RF

Parco Nazionale di Yellowstone, Wyomnig

La grande fonte prismatica del Wyoming è una grande e calda sorgente naturale caratterizzata da colori contrastanti. Si trova nella Riserva Naturale del Parco Nazionale di Yellowstone negli Stati Uniti. La piscina naturale è la terza sorgente d'acqua termale più grande al mondo. - © 1tomm/123RF

Dead Valley a Namibia, il deserto metafisico

La Valle della morte, il deserto che sembra un vero e proprio dipinto metafisico. A differenza del nome, vale la pena visitare questo affascinante luogo dove il piatto colore azzurro del cielo contrasta fortemente con l'arancio acceso della distesa di sabbia. Le dune sono alte, lineari o curve intervallate da secchi e isolati tronchi di alberi. - © demerzel21/123RF

Lago Bajkal, Siberia

Il Lago Bajkal, posto sotto la protezione del patrimonio dell'Unesco nel 1996, è un lago della Siberia meridionale. Con una superficie di 31.722 km² è uno dei laghi più grandi della terra. In inverno il lago diventa una spessa lastra di ghiaccio percorribile anche con mezzi pesanti. Anche se congelata, l'acqua cristallina permette di vedere almeno fino a 40 metri di profondità. - © tolstnev/123RF

L'Isola di Socotra, Yemen

L'arcipelago dello Yemen è entrato a far parte del Patrimonio Unesco nel 2008. L'isola è un vero paradiso per gli amanti della natura, infatti presenta rare piante uniche al mondo. Una di queste la Dracena Drago di Socotra, una pianta dalla caratteristica chioma a forma di ombrello rivoltato, da cui si estrae il "sangue di drago", una resina di colore rosso. (Wikipedia) - © znm/123RF

Zhangye Danxia National Geopark, Cina

Ci sono luoghi onirici nel mondo e le montagne arcobaleno di Danxia sono tra questi. I 300 chilometri quadrati fanno parte del Parco Geologico Nazionale di Zhangye Danxia nella provincia di Gansu in Cina. Gli strati colorati, che si uniscono e intrecciano tra loro, derivano dalla stratificazione di minerali di pigmentazione diversa. Le Rainbow Mountain sono il frutto della spettacolarità della natura. - © hbsjzyjh/123RF

Il Tunnel dell'Amore di Klevan, Ucraina

Negli ultimi anni il Tunnel of Love della città di Klevan ha conquistato tutti gli innamorati del mondo. Ma come si è formato? Gli alberi, che seguono il rettilineo dei binari della vecchia ferrovia, si sono plasmati e adeguati per consentire il passaggio del treno. Ora gli alberi formano un labirinto tunnel percorribile a piedi dove poter scattare fantastiche foto ricordo. - © sfinks/123RF

Waitomo Glowworm Caves, Nuova Zelanda

Le grotte si trovano in Nuova Zelanda nell'Isola del Nord e si sono formate circa 30 milioni di anni fa. Sono divenute l'habitat naturale di un insetto bioluminescente chiamato glow-worm, molto simile a delle piccole lucciole. Le Waitomo Glowworm sono illuminate da migliaia di questi piccoli insetti luminescenti che variano dal tono del blu elettrico al verde smeraldo. (Wikipedia) - © pxhidalgo/123RF

Le terrazze di riso di Yuanyang, Cina

Le risaie di Yuanyang sembrano dei veri capolavori di arte moderna. I 2.300 chilometri quadrati sono divenuti Patrimonio dell'Umanità nel 2013 e alcune di queste esistono da ben 1300 anni. Il periodo migliore per visitarle, nel pieno della loro bellezza, è a febbraio o marzo quando i contadini irrigano i campi d'acqua per preparare il terreno alla coltivazione. Lo specchio colorato cattura e riflette luce solare, da non perdere! - © chanwity/123RF

Lago rosa, Australia

Il lago rosa d'Australia, scoperto da non molto, è il risultato di una reazione naturale data dalle alghe (dulaniella salina) che unite ai batteri dell'acqua donano al lago questo caratteristico colore rosa. E' situato sull'Isola di Middle e ha la forma di un impronta umana. - © boyloso/123RF

Pamukkale, Turchia

Le cascate bianche di Pamukkale (castello di cotone) sono delle piscine di travertino dichiarate Patromonio dell'Unesco per la loro bellezza e unicità. Le particolare struttuta si è formata con i frequenti movimenti tettonici a cui è soggetta la zona, i movimenti hanno permesso alle sorgenti sotterranee di fuoriuscire e raggiungere la superficie, con la conseguente nascita delle fonti termali. - © Copyright Jakob Fischer

Cano Cristales, Colombia

Il Lago Cristales è noto tra gli abitanti del luogo come "arcobaleno liquido". In alcuni mesi dell'anno diventa un vero caleidoscopio di colori brillanti. Il merito è delle piante di acqua dolce che occupano il letto del fiume, queste piante sono chiamate "macarenia clavigera". Non accessibile fino a pochi anni fà, oggi questo meraviglioso luogo è minacciato dalle fabbriche di petrolio. - © jkraft5/123RF

La cattedrale di marmo in Chile

Situate sulle sponde del General Carrera al confine tra Argentina e Chile : le Marble Caves si sono formate nel tempo attraverso l'azione erosiva dell'acqua glaciale del lago. Il motivo ondulatorio e la variazione di colore, che va dal turchese al blu notte, sono dati dalla combinazione di luce solare e acqua marina. - © cicloco/123RF

Il sentiero del gigante, Irlanda del Nord

Si trova sulla costa settentrionale dell'Irlanda ed é il frutto del rapido raffreddamento della colata lavica. Raffreddandosi la superficie si fratturo' creando queste perfette colonne. La leggenda narra che sulla costa viveva un gigante di nome Finn MacCool, che per andare a combattere contro il gigante scozzese Benandonner, dovette usare delle colonne di pietra per costruire un sentiero che gli permise di attraversare il mare per raggiungere la Scozia. (Wikipedia) - © kitleong/123RF

Fly gèiser, Nevada

Nella località di Washoe County, in Nevada, nel 1916 venne costruito un pozzo. L'azione geotermica, scaldando la sorgente sottostante, fece fuoriuscire l'acqua spinta dalla forte pressione del vapore acqueo attraverso una frattura del pozzo. Questo creo' il gèyser artificiale più bello del mondo. A renderlo ancora più particolare è la stratificazione di minerali dalle tonalità brillanti. Pare che il colore sia dovuto alla presenza di un alga. - © weissdergeier/123RF

La cascata sottomarina, Mauritius

La cascata sottomarina delle Mauritius è uno dei fenomeni naturali più belli al mondo. Pochi sanno che in realtà non si tratta di una vera cascata ma è solo un fenomeno ottico. La sabbia bianca del basso fondale sprofonda nel mare verso un fondale più profondo. I sedimenti della risacca contribuiscono alla tridimensionalità dell'acqua. - © goodolga/123RF

Fingals Cave sull'isola di Staffa, Scozia

La grotta si formo' circa 60 milioni di anni fà da una colata lavica. Con lo stesso principio di raffreddamento del "sentiero del gigante" si formarono questi pilastri basaltici esagonali che, partendo dalla superficie, si estesero in profondità formando le colonne. - © steveallenuk/123RF

Cenote Angelita, Messico

Un fiume che scorre tranquillo sotto il mare? Si è possibile. Il Cenote Angelita è ricco di idrogeno solforato, che mescolandosi con l'acqua salata del mare, diventa più pesante. La miscela si deposita poi sul fondo e scorre tranquilla come un fiume. - © otohime/123RF

Lago Natron, Tanzania

È un lago salino della Rift Valley africana. È caratterizzato da un colore rosso con delle striature bianche che corrono lungo tutta la superficie. Il colore è dovuto alla presenza di microrganismi di colore rosso vivo. Le dimenzioni le lago variano a seconda dell'evaporazione dell'acqua dovuta alle alte temperature. (Wikipedia) - © Dereje Belachew

Altopiani e aurora boreale, Islanda

Il fenomeno ottico e metereologico dell'aurora boreale è sicuramente uno dei più famosi al mondo. Ma quando e dove osservare i meravigliosi colori che inondano di luminosità la notte? L'Islanda é uno dei luoghi ideali e si consigliano i mesi autunnali e invernali. - © zintiara/123RF

I laghi di Plitvice, Croazia

Dichiarato nel 1979 Patrimonio dell'Unesco il Parco Nazionale di Plitvice è il luogo ideale per delle riprese cinematografiche per un film d'avventura. È formato da ben 16 laghi, dai fiumi Bijela Rijeka, Crna Rijeka e da sorgenti sotterranee. Tutti i laghi sono uniti tra di loro dalle cascate che si riversano poi nel fiume Korana. - © pmartike/123RF

La cattedrale di sale, Colombia

Questo spettrale e suggestivo luogo sacro venne realizzato, nel 1991, all'interno delle miniere di sale nei pressi di Zipaquirá, nella Sabana de Bogotá. Al suo interno le illuminazioni artificiali, dai toni drammatici, si riflettono sulla superficie salina e illuminano le sculture di sale e marmo della collezione artistica. - © Pablo Hidalgo

Vinicunca, Perù

Per cogliere al meglio la bellezza surreale della Rainbow Mountain bisogna arrivare in cima. Il percorso è faticoso ma ne vale veramente la pena. Una volta arrivati in cima si presenterà davanti ai vostri occhi uno degli spettacoli più belli della natura, sedimenti di diversi minerali hanno creato nel tempo una stratificazione di sette colori diversi che si alternano e uniscono tra di loro. Creando una cromia perfetta e luminosa. - © emicristea/123RF

Lago Geyser blu, Russia.

Il piccolo lago, alle pendici delle Montagne Altaj in Russia, è caratterizzato dalla bioluminescenze delle sue acque. Il colore blu brillante è dovuto alla presenza di una particolare argilla depositata sul suo fondale. Immerso tra gli alberi della foresta sembra un luogo sacrale dai poteri sovrannaturali. - © Elena Petrova