• Connettiti
Myanmar: una connessione telefonica presto attiva?
Pubblicato il 29/01/2014

EconomiaMyanmar

Twitter Facebook

In giugno scorso il governo del Myanmar aggiudicava l'appalto per la costruzione di una rete di telecomunicazioni a due compagnie, la società Ooredoo del Qatar e il Telenor Group norvegese. Secondo Economic Times, questa settimana in una cerimonia ufficiale tenutasi a Naypyitaw, Ooredoo ha ufficialmente firmato il contratto per dare il via ai suoi cantieri. Il Telenor Group - precisa il quotidiano indiano - dovrà invece aspettare il prossimo 3 febbraio.

© Glowimages / age fotostock

Il Myanmar, l'ex-Birmania, si prepara alla costruzione di una rete di telecomunicazioni cellulari. Secondo uno studio del 2012, solamente il 4% della popolazione attuale dispone di un telefonino.

In giugno scorso il governo del Myanmar aggiudicava l'appalto per la costruzione di una rete di telecomunicazioni a due compagnie, la società Ooredoo del Qatar e il Telenor Group norvegese. Secondo Economic Times, questa settimana in una cerimonia ufficiale tenutasi a Naypyitaw, Ooredoo ha ufficialmente firmato il contratto per dare il via ai suoi cantieri. Il Telenor Group - precisa il quotidiano indiano - dovrà invece aspettare il prossimo 3 febbraio.

L'entrata in gioco di due società internazionali segna un netto passo avanti per le telecomunicazioni nel Paese. In precedenza, il settore era sotto uno stretto controllo della giunta militare. Il governo si assicurava un monopolio di Stato e le uniche carte SIM funzionanti, la rete degli operatori europei ed internazionali totalmente inattiva, erano vendute a un costo di diverse centinaia di dollari. In un paese il cui il reddito medio non supera i 700 dollari annui (secondo le cifre del Ministero degli Affari esteri francese), l'elevato prezzo del servizio ne assicurava un accesso più che ristretto. Al 2012, uno studio portato avanti dal società di telecom Ericsson specificava che sui 60 milioni di abitanti del paese solamente il 4% disponeva di un telefono cellulare.

Dei dati che dovrebbero radicalemente evolvere nei prossimi anni. Sebbene i qatarioti non abbiano rilasciato nessun commento durante l'ultima cerimonia, la società aveva dichiarato alla Reuters di poter dotare - entro i primi sei mesi di cantiere - di una rete di telecomunicazione le quattro principali città del Myanmar e di coprire il 94% del Paese nei prossimi cinque anni.