• Connettiti
L'ardua scelta tra Mosca e San Pietroburgo
Pubblicato il 29/10/2018

CulturaRussia

Twitter Facebook 4 condivisioni

Scopriamo insieme la storia e il carattere delle due città russe che rappresentano il cuore della Russia. Scegliere è difficile, quindi meditate sulla possibilità di un doppio soggiorno!

La prima è la capitale e il centro economico dello Stato più esteso del mondo; la seconda fu il centro dell'Impero russo, la sede del potere zarista e poi della Rivoluzione d'Ottobre , cambiò nome due volte ed è ora uno dei principali centri artistici e culturali d'Europa. Nella prima si possono osservare monumenti unici e coloratissimi, come la cattedrale di San Basilio e il Cremlino, dedicarsi allo shopping di lusso e scoprire le avanguardie di una grande metropoli; nella seconda si può passeggiare per la celebre prospettiva Nevskj, ripercorre le orme dei personaggi della letteratura e recarsi ad ammirare una delle collezioni museali più ampia del mondo all'Ermitage.
Iniziamo da...

Mosca

Mosca

La fondazione della città risale al Basso Medioevo; quando fu costruita la cittadella fortificata del Cremlino - portata a compimento nella seconda metà del XIV secolo anche grazie al contributo di diversi architetti italiani - che costituisce il centro geografico e storico della città, ed è oggi sede del potere politico della Russia.

Sul lato orientale della cittadella si estende la Piazza Rossa, una delle piazze più grandi al mondo, che trasmette subito l'idea di maestosità e imponenza; è il luogo obbligato per cominciare una visita. La sua ampiezza consente un colpo d'occhio davvero incredibile, permettendo di ammirare liberamente gli edifici più importanti del cuore di Mosca: oltre al Cremlino, la Cattedrale di San Basilio, risalente al XVI secolo, con le sue iconiche cupole a cipolla dalla straordinaria impostazione coloristica (i due mounmenti sono entrambi patrimonio dell'umanità Unesco ), il Museo Storico di Stato, che copre la storia delle popolazioni che hanno abitato il territorio dal paleolitico fino alla fine del XVIII secolo, il Mausoleo di Lenin e gli imponenti magazzini GUM, un paradiso dello shopping di lusso e anche una delle maggiori attrazione maggiori della capitale (Mosca è celebre per essere una delle capitali mondiali del lusso: è una delle città più costose del mondo e propone un gran numero di strutture ad alto budget, in particolare lungo la Rublevka).

La capitale russa però è anche uno un grande centro culturale: se siete appassionati di balletto non potete mancare di assistere a uno spettacolo al celebre Teatro Bolshoi, mentre se la vostra passione è il teatro il Teatro d'Arte di Mosca ha visto la messa in scena di pièces da parte di Chekhov e Stanislavskij. Per le arti figurative e plasitiche valgono senza dubbio una visita alla Galleria Tret'jakov, dedicata interamente alla tradizione russa dalle icone al realismo socialista sovietico, e il Museo Pushkin delle Belle Arti, con un reportorio più variegato (è presente una non trascurabile sezione dedicata all'impressionismo e al postimpressionismo). C'è spazio anche per la musica con molte e rinomate orchestre sinfoniche e naturalmente per il circo, che si distingue da quello europeo per essere più narrativo e dare molto spazio al ballo (ma sì, potrete vedere anche orsi in equilibrio su due zampe).

Mosca è una città molto grande, ma per spostarsi non c'è alcun problema: la città è infatti famosa anche per la sua bellissima metropolitiana, i cui lavori iniziarono negli anni '30 per volere di Stalin e sono ancora in corso. Costituisce una delle rete più frequentate ed estese al mondo, quindi potrà portarvi pressoché dappertutto. Vale la pena di utilizzarla anche solo per vedere le sue stazioni, molte delle quali riccamente decorate secondo lo stile del realismo socialita.

Voir cette publication sur Instagram

Semenovskaya Station. #semenovskaya #??????????? #metro #moscowmetro #sovietart #moscowmetroarchitecture#moscow_metro_architecture#sovietarchitecture #subway #subwaystation #metro #metrostation #architecture #architecturephotography #archdaily#?????

Une publication partagée par Moscow Metro. Photo Narodizkiy (@moscow_metro_architecture) le

In una bella giornata potreste avere voglia di godere di una panoramica d'effetto sulla città, e allora approfittate di un giro in battello lungo il fiume che la attraversa, la Moscova. Da qui potrete godere di altri scorci sulla città e ammirare alcuni esempi dell'architettura del classicismo socialista, imponenti palazzi squadrati conosciuti come le Sette Sorelle, progettati e realizzati nella metà del secolo scorso e dislocati in vari punti della città, e i grattacieli del distretto finanziario. Per rilassarsi sul lato del fiume c'è poi anche il Gorkij Park, dotato di tutti i tipi di attrazioni e divertimenti, tra campi da tennis, cinema, ristoranti e Wi-fi.

Voir cette publication sur Instagram

Day 4 #moscow #moscow_city #moscow_gram #moscow_ig #moscowdays #topmoscowphoto #jj_architecture #icu_architecture #arkiromantix #creative_architecture #archimasters #tv_architectural #lookingup_architecture #excellent_structure #architecture_greatshots #minimal_lookup #diagonal_symmetry #art_chitecture_ #tv_leadinglines #srs_buildings #ptk_architecture #archi_features #skyscraping_architecture #tv_buildings #mskpit #mosquarium #moscowdays #moscowonline #insta_moskva #moscowdaily

Une publication partagée par Sara Henriques de Sousa (@sarhsousa) le

Se poi in serata avete voglia di un po' di movimento e di locali per divertirvi, Mosca non vi deluderà: la città è famosa per la sua vita notturna, con varie attrazioni tra musei, ristoranti e locali che rimangono aperti tutta la notte nel centro.

San Pietroburgo

San Pietroburgo
© Yulia Babkina/123RF

San Pietroburgo è legata indissolubilmente allo zar Pietro il Grande che ne fece avviare la costruzione, avendo come modello l'architettura nederlandese, quando su un isolotto del fiume Neva venne edificata la Fortezza di Pietro e Paolo. Lo sviluppo del centro della città ebbe il fiume come sua parte integrante, essendo essa stata pensata fin dall'inizio come un grande porto fluviale. Nella parte centro-sud il fiume si dirama in una moltitudine di canali che valgono alla città l'appellativo di "Venezia del Nord".

Risalendo la sua fondazione e gran parte del suo sviluppo al XVIII e XIX secolo, la città è caratterizzata da numerosi edifici barocchi e neoclassici che le conferiscono una grande eleganza. Anche a San Pietroburgo la piazza, il fulcro della città, è anche il luogo ideale per cominciare la visita: è la piazza del Palazzo, dal nome del Palazzo d'Inverno, progettato dall'architetto italiano Bartolomeo Rastrelli e usato come residenza invernale degli zar fino al 1917, anno della Rivoluzione d'Ottobre. A seguito del sanguinoso evento, e dopo essere stato il centro del potere sovietico, il palazzo restaurato, è divenuto sede, insieme ad altri edifici circostanti, del'imponente complesso museale dell'Ermitage, uno dei più grandi e visitati al mondo. Si estende lungo il fiume Neva per circa 230 metri e si amalgama perfettamente con i colori e i riflessi circostanti . Gli appassionati d'arte trovano qui il loro tempio, con opere che vanno dall'antichità alla fine dell'800. Per gli amanti dei felini, l'Ermitage ospita anche un gruppo di gatti, che vivono nella parte bassa dell'edificio con una serie di servizi a loro dedicati.

Voir cette publication sur Instagram

What a miracle?? . . Photo by @smelov.photo

Une publication partagée par St.Petersburg Guide | Discover (@petersburg_wonder) le

Dopo la Fortezza di Pietro e Paolo con l'omonima chiesa e il complesso dell'Ermitage a rendere famosa San Pietroburgo è la passeggiata della Prospettiva Nevskij, sulla riva sinistra del fiume Neva: si tratta della via principale della città . Se avete cominciato la visita dalla piazza del Palazzo potrete trasferirvi verso quest'area passando per il doppio arco di Trionfo eretto nel 1830 per celebrare la vittoria su Napoleone. Non troppo lontano, lasciandosi alle spalle i negozi e ristoranti che affollano la via principale della città, si raggiunge un altro punto di riferimento della città, la Chiesa del Salvatore sul Sangue Versato, che fu eretta sul luogo dove fu assassinato lo zar Alessandro II nel 1881 riprendendo modelli medievali e lo stile della Cattedrale di San Basilio di Mosca.

San Pietroburgo è legata al potere zarista: nelle zone limitrofe nel sud della città si trovano le antiche e sfarzose residenze imperiali come Peterhof, con le sue bellissime fontane a cascata, e Carskoe Celo, con il Palazzo di Caterina in stile barocco. Valgono certamente la pena di essere viste per apprezzare appieno l'identità nobile ed elegante della città e una delle anime più affascinanti della Russia.

Voir cette publication sur Instagram

Palácio Peterhof - São Petersburgo . . . #peterhof #stpetersburg #russia #olhareseimagens #poesiadasimagens #lonelyplanet #viagemeturismo #beautifuldestinations #passionpassport #destinosimperdiveis #revistaviajemais #destinosesonhos #cliquediaadia #missãovt #topdestinos #revistaviajar #melhoresdestinos #dicasdeviagem #revistaqualviagem

Une publication partagée par Rafael Santiago (@rafaelsans) le

Come probabilmente sanno gli appassionati, San Pietroburgo ha uno speciale legame con la letteratura: una faccia molto suggestiva della città si scopre se si passeggia per i quartiere di Kolomna e Piazza Sennaya, le cui strade compaiono come riferimenti nella geografia letteraria di Fëdor Dostoevskij nel suo Delitto e castigo: vicino al Moskovsky Prospekt, dove si tiene il mercato, possono essere ripercorse lungo il canale Griboedov le orme di Raskolnikov, protagonista del romanzo, mentre progettava il suo delitto. Ma il connubio di San Pietroburgo con la letteratura e la sua importanza per la città sono testimoniati dalla possibilità di visitare le case di grandi scrittori e poeti pietroburghesi (di origine o di adozione), che sono state adibite a piccoli musei: tra di esse quella di Aleksandr Pushkin, Fëdor Dostoevskij, Vladimir Nabokov, Anna Achmatova, Iosif Brodskij.

Anche San Pietroburgo ha poi il suo tempio dell'opera e del balletto, il Teatro Mariinskij, dove sono state tenute le prime di molte opere di Ciajkovskij. Se siete appassionati di musica sinfonica e teatro e avete intenzione di recarvi qui in estate, molto piacevole sarà assistere ai concerti e spettacoli che si tengono nella piazza del Palazzo. Al termine di una lunga giornata, specialmente se è di quelle estive e interminabili del Nord, il luogo più bello e suggestivo in cui trovarsi è proprio quello protagonista di San Pietroburgo, la Neva: i panorami che si possono godere passeggiando lungo le sue rive sono davvero spettacolari, soprattutto al tramonto, quando le diverse e tenui tonalità di verde, azzurro e rosa degli edifici sono illuminate dal riverbero del sole calante nelle acque del fiume.