• Connettiti
Tutto ciò che c'è da sapere sui mercati galleggianti della Thailandia
Pubblicato il 14/04/2019

CulturaThailandia

Twitter Facebook

I mercati galleggianti della Thailandia sono il sogno di moltissimi Instagrammer, ma vale davvero la pena visitarli?

Le maggiori attrazioni turistiche

Le maggiori attrazioni turistiche
© Christian Mueller/123RF

A primo impatto è facile capire come questi mercati galleggianti siano un'attrazione di grande richiamo per i visitatori. Per molti turisti stranieri, le lunghe barche di legno che galleggiano, riempite fino all'orlo con frutta tropicale, verdure lussureggianti e pasti fatti in casa, sono un peculiare e straordinario spettacolo. Ma i mercati galleggianti non sono una novità per la Thailandia e per le zone limitrofe, dove per secoli sono stati realizzati ed utilizzati dalla comunità locali.

Una secolare tradizione

Una secolare tradizione
© Arisara Tongdonnoi/123RF

I mercati galleggianti abbelliscono i corsi d'acqua della Thailandia dalla metà del 1300 e ancora oggi ce ne sono circa 14 in funzione a Bangkok e nei suoi dintorni. La maggior parte dei thailandesi, originariamente popolava, infatti, le rive dei fiumi e dei canali. Certamente uno dei mezzi più semplici per spostarsi e trasportare merci era la barca. I mercati divennero rapidamente parte integrante della vita di queste comunità costiere e rimasero tali fino alla metà del XIX secolo.

Molti dei mercati galleggianti sono stati costretti a chiudere o a spostarsi sulla terraferma quando le aree urbane hanno iniziato a svilupparsi più rapidamente. Oggi, purtroppo, non sono numerosi come un tempo eppure occupano un posto speciale nel ricco paesaggio folkloristico della Thailandia.

Dove trovare i migliori mercati

Dove trovare i migliori mercati
© Keangs9/123RF

La maggior parte dei mercati si trova vicino a Bangkok, ma a causa della folla o dei prezzi alti puo essere complicato raggiungerli. Il più famoso e forse turistico dei mercati galleggianti è Damnoen Saduak: un connubio di colori, profumi e folla situato a 100 chilometri a sud di Bangkok. Ma, come si diceva, questo mercato ha come scopo primario il turismo: per questo truffe e prezzi esagerati sono molto frequenti.

Tha Ka, invece, offre un'esperienza molto più piacevole. Difficile da raggiungere, questo mercato galleggiante non è molto frequentato dai turisti. Calmo e affascinante, il mercato si snoda attraverso un piccolo villaggio nella provincia di Samut Songkhram e offre l'esperienza che la maggior parte dei turisti vorrebbe vivere a Damnoen Saduak. Nonostante sia molto piccolo, Tha Ka è il mercato galleggiante più vicino al vero spirito thailandese.

Se state invece cercando qualcosa di diverso vi consigliamo Bang Noi. Frequentato da visitatori thailandesi e stranieri, questo mercato offre prezzi sono a volte un po' alti e - a differenza di altri mercati - l'atmosfera non è poi così pittoresca. Ma ciò che caratterizza queste barche è l'elevata qualità della merce venduta. Inoltre, per oltre cento anni sulle acque di questo canale il popolo locale diede vita ad uno storico mercato: il governo locale ha scelto di rinnovare questa tradizione nel tentativo di celebrarla: una visita in questo luogo non potrà che aiutare a mantenere questo bellissimo pezzo di storia.