• Menu Esci
  • Easyviaggio, offerte viaggi
    • Voli
    • Hotel
    • Vacanze
    • Destinazioni
    • Per saperne di Più
      • Idee di viaggio
      • Campeggio
      • Itinerari di viaggio
      • Autonoleggio
      • Community
      • ComparatoreGreen
  • Connettiti
I lemuri del Madagascar sono a rischio
Pubblicato il 12/01/2020

AnimaliMadagascar

Twitter Facebook 1 condivisione

Uno studio pubblicato il 23 dicembre sulla rivista scientifica Nature Climate Change rivela che almeno due tipi di lemuri, specie emblematica del Madagascar minacciata dalla deforestazione, potrebbero veder scomparire più del 90% del loro habitat entro 50 anni, soprattutto a causa del surriscaldamento globale.

I risultati sono preoccupanti: in Madagascar, un team di scienziati ha studiato l'habitat dei lemuri neri e rossi, due specie classificate come "Critically Endangered" dall'Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN), al fine di valutare le condizioni in cui il loro ambiente naturale si evolverà nei prossimi decenni.

Voir cette publication sur Instagram

What would Madagascar be without its "tanimbary"? ?? . Photo by @_____gusto_____ ______________________________________ #igersmadagascar #Malagasy #Madagascar #IndianOcean #Tropical #Travel #Holiday #picoftheday #Adventure #Beautifuldestinations

Une publication partagée par INSTAGRAMERS MADAGASCAR ???? (@igersmadagascar) le

Grazie ai dati raccolti per più di ottant'anni in varie zone dell'isola, i ricercatori sono stati in grado di predire la trasformazione della copertura forestale e gli effetti del cambiamento climatico sulle zone verdi, sempre in diversi scenari sottoposti a continue emissioni di gas serra.
Riunendo i risultati, i ricercatori hanno potuto valutare le aree che rimarrebbero abitabili e le conclusioni sono preoccupanti: la deforestazione potrebbe ridurre l'habitat dei lemuri fino al 30% se la foresta è protetta in modo rigoroso o del doppio se la protezione è più blanda.

<strong></strong>
©anolis01/123RF

Previsioni allarmanti

Si stima che gli effetti del cambiamento climatico potrebbero portare a una riduzione tra il 14% e il 75% dell'habitat naturale dei lemuri di entrambe le specie. A causa della deforestazione selvaggia e del surriscaldamento globale le zone abitate da questi animali potrebbero diminuiredal 38% al 93%, a seconda dello scenario, entro il 2070.

"Il Madagascar sta vivendo tassi devastanti di perdita di foreste, eppure i lemuri si stanno evolvendo in questo luogo e in nessun altro", ha dichiarato Toni Lyn Morelli, specialista dell'Istituto di geofisica degli Stati Uniti che ha condotto la ricerca, che continua "di questo passo, anche senza l'effetto del cambiamento climatico, perderemo la foresta pluviale e i suoi lemuri, ma con il cambiamento climatico li perderemo ancora più velocemente. Se riusciamo a rallentare la deforestazione, possiamo salvarne alcuni. Non tutti, ma almeno alcuni".