• Connettiti
Lo spettacolo delle tombe Licie in Turchia
Pubblicato il 13/03/2017 20 condivisioni

CulturaTurchia

Twitter Facebook 20 condivisioni

Parlando di popoli straordinari, la Turchia sfoggia uno dei siti archeologici più misteriosi e interessanti al mondo; siete mai stati in visita nell'antica Myra, dove le tombe sono scavate nella roccia?

Necropoli di Myra

Necropoli di Myra
© albertoloyo/123RF

Storicamente chiamata Licia, la regione turca oggi conosciuta come Anatolia, ha uno dei siti archeologici più famosi dell'Asia Minore. La popolazione dei Lici é una delle culture più studiate sin dall'antichità, anche per il loro contributo alla Guerra di Troia, dove persero il loro Re Serpedonte. L'origine di questo popolo viene fatta risalire all'isola di Creta, da cui emigro' per stanziarsi sulle coste anatoliche, vivendo di pirateria, dettata dalla scarsa produttività del suolo.

Le tombe costruite sulla scogliera

Le tombe costruite sulla scogliera
© ia64/123RF

I Lici hanno lasciato in eredità della storia, importanti testimonianze che attestano la loro affascinante cultura; circa una ventina di siti funerari, tra cui le tombe scavate nella roccia, necropoli straordinarie. C'é una ragione specifica se questo popolo costruiva le tombe sulle scogliere che oggi possiamo ammirare, e sarebbe la ferma credenza che i corpi dei morti fossero prelevati da una mitica creatura alata per essere trasportati nell'aldilà.

Tombe che sembrano case

Tombe che sembrano case
© plrang/123RF

L'aspetto interessante delle tombe licie é l'importante ricostruzione della facciata delle case del tempo, infatti, come potete vedere dalle foto l'entrata nei cunicoli non dà l'impressione di essere una tomba, pittosto l'entrata di un tempio. Questo perché vi é un riflesso della vita domestica nella loro costruzione; all'interno di ogni tomba poteva esserci più di un corpo, per testimoniare il collegamento del legame familiare dei morti ( legami che continuavano ad esistere anche dopo la morte). É interessante sapere che, queste tombe venivano utilizzate per i personaggi di spicco della società, come dimostra il ritrovamento dei corpi dei domestici, tumulati sotto la tomba principale. Troviamo questa simbologia anche in Giordania e Libia.

Sito di Xanthos

Sito di Xanthos
jahmaica/123RF

Un'altra particolarità sulle tombe licie, é la grandezza del sarcofago in cui venivano depositati i corpi; la grandezza si riduce con l'avvento dell'epoca romana, infatti, i sarcofaghi postumi, alcuni ben conservati, sono meno vistosi dei precedenti. Una delle forme più comuni per le tombe della Licia, sono le tombe a pilastro, molte delle quali presenti a Xanthos, l'attuale Kinik, le quali consistono in un monolite che si restringe verso l'alto, poggiato sul terreno o su una base a gradini. La tomba pilastro più nota è sicuramente la tomba di Arpia.

Attraverso l'architettura della morte, i Lici hanno raccontato la loro vita.
Pronti a partire?