Pubblicato il 01/05/2018

#Da non perdere #Norvegia

Tra ghiaccio e verde primordiale: "velkommen" in Norvegia

Paesaggi fiabeschi pieni di colore, città moderne, mari ghiacciati, fiordi e rocce. La Norvegia richiama un turismo che vuole la riscoperta di paesaggi ancestrali con visioni magiche. Per voi, i dieci luoghi da prediligere nel paese dei fiordi.

Tromso

Capitale dell'Artico, è la città più grande della Norvegia settentrionale, circondata dagli imponenti fiordi. Offre molto da vedere, oltre il paesaggio mozzafiato: il Centro Polaria, un acquario molto antico, il Museo Polare, la Cattedrale Artica e i giardini botanici. Inoltre, la visione dell'aurora boreale è quasi garantita ! - tomas1111/123RF

Villaggio di Flam

Un villaggio piccolissimo di circa 500 abitanti. È una delle mete più visitate in Norvegia, in virtù della sua posizione: immerso tra i fiordi e il verde delle colline. Da qui si possono fare escurisioni in tutte le montagne vicine ed esplorare il fiordo più stretto del mondo, il Nærøyfjord, patrimonio dell'umanità Unesco. Da non perdere il viaggio nella mitica Flambana, questo tratto di ferrovia è una delle più ripide del mondo, tanto che il National Geographic Traveler Magazine lo ha inserito nella top 10 dei migliori viaggi in treno in Europa! - Tatiana Popova/123RF

Isole Lofoten

Questo arcipelago norvegese situato sul 68° parallelo, si trova al di sopra del Circolo Polare Artico. Da qui si puo ammirare il sole di mezzanotte nel periodo in cui il Sole non tramonta mai, da circa fine maggio a metà luglio, mentre nei mesi invernali si verifica il fenomeno opposto. - © harvepino/123RF

Isole Lofoten

Durante tutto l'anno si assiste al fenomeno dell'aurora boreale. In tutte le isole dell'arcipelago si trova alloggio presso le Rorbu: edifici tradizionali, sul mare, ristrutturate appositamente in accoglienti posti per dormire. - © harvepino/123RF

Isole Svalbard

Le Isole Svalbard sono l'altro arcipelago del Mar Glaciale Artico. Costituiscono la parte più settentrionale della Norvegia e le terre abitate più a nord del Pianeta. Il nome Svalbard sta a significare "la cosa fredda". Siamo davvero ai confini del mondo. Su queste isole esiste anche un Museo che illustra il modo di vivere dei cacciatori, pescatori e minatori locali. - Manfred Thuerig/123RF

Isole Svalbard

Del gruppo di cinque isole, solo tre sono abitate e il periodo ideale per visitarle è tra Aprile e Maggio, quando il paesaggio è ancora ghiacciato e la luce è presente per 24 ore. Non potete perdere l'occasione di incrociare i pinguini, l'oca dalla faccia bianca e gli orsi bianchi, quest'ultimi peró sono molto aggressivi, infatti è vietato girare disarmati. - © David Gonzalez Rebollo 2014

Oslo

Capitale della Norvegia, Oslo sorprende con un ambiente naturale e ricchezze culturali. Città dei contrasti, questa piccola capitale di 500.000 abitanti affascinerà gli amanti dell'arte. Dotata di 41 musei, numerose gallerie e opere d'arte disperse nei luoghi pubblici, Oslo rivela l'arte in tutte le sue forme. - Pipop Boosarakumwadi/123Rf

Stavanger

È una delle destinazioni privilegiati dagli escursionisti. Qui si trovano formazioni rocciose uniche a strapiombo come il Preikestolen (?pulpito?). - © http://armyagov.com

Città di Stavenger

Quarta città della Norvegia, Stavanger vive del mare e del petrolio. Ed è proprio a Stavanger che inizia la regione dei fiordi. Tappa obbligatoria della Norvegia, il Lysefjord, lungo 42 km, offre una natura generosa, acqua color smeraldo, montagne e vegetazione esuberante. - © Nightman1965/123RF

Geiranger

Situata in un'insenatura del Geirangerfjord, a sua volta appartenente al più grande Storfjorden, Geiranger è una piccola località turistica che richiama gli appassionati della natura. L'attrazione principale è il Geirangerfjord, anch'esso Patrimonio Unesco; lungo il fiordo si trovano dei caratteristici poderi abbandonati e spettacolari cascate. Un'immersione nel verde primordiale a 360°gradi. - Andrey Armyagov/123RF

Trondheim

Situata ai piedi di un fiordo all'imboccatura della Nidelva, la città che ancora oggi incorona i re unisce tradizione e natura. Trondheim non manca di luoghi di interesse: la cattedrale gotica di Nidaros, il museo di Storia della musica, il festival di Sant'Olaf o ancora la pesca del salmone nel centro della città. - Tatiana Popova/123RF

Alesund

Oggi è diventata uno dei maggiori porti di pesca della Norvegia ed esporta molto baccalà. Circondata dalle montagne e costruita su 3 isole collegate tra loro da ponti, Alesund è una città gradevole in cui si passeggia volentieri. Salite sul Monte Aksla per godervi le migliori vedute sulla città. Vi si arriva dal parco municipale salendo una scala di 418 gradini. - © Andrey Armyagov

Bergen

Bergen, sulla costa occidentale, gode degli stessi vantaggi di Oslo e offre allo stesso tempo l'immensità della natura e una grande ricchezza culturale. Questo quartiere e le sue case di epoca anseatica sono stati dichiarati patrimonio mondiale dall'Unesco. Punto di partenza per visitare i fiordi, Bergen è indimenticabile anche per i festival e i musei. - Trondheim/123RF

Altri articoli proposti dall'autore